Notizie dal Mondo dei Motori
Abarth - Bologna 2007

Abarth - Bologna 2007

Per la prima volta al Motor Show di Bologna, il rinato marchio di casa Fiat, Abarth, si presenta con uno stand dedicato, su cui debuttano la Grande Punto Abath e Punto Abarth S2000, dedicata alle competizioni.

In Relazione:
Articoli  ABARTH
Video  Video ABARTH
Video  Foto ABARTH

Dimensione Carattere:

Per la prima volta al Motor Show di Bologna, il rinato marchio di casa Fiat, Abarth, si presenta con uno stand dedicato, dal forte impatto visivo che, in linea con la filosofia di rilancio, è stato pensato come uno spazio innovativo contraddistinto da un linguaggio fresco, contemporaneo, tecnologico ed estremamente ricercato in ogni dettaglio.

Il pavimento in lamiera zincata e le tecnologie "naked" dei monitor contrastano efficacemente con la preziosità dell’edificio bianco lucido, con l’effetto specchiante della grande insegna retro illuminata e con il particolare trattamento cromato riservato ai guardrail, elementi evocativi e tecnici al tempo stesso, che delimitano lo spazio dedicato alla boutique e il perimetro dello stand stesso.

I nuovi elementi della comunicazione del marchio Abarth sono esposti in tutta la loro forte personalità: il logotipo "originale", estrapolato dallo scudo Abarth con le stesse proporzioni e la medesima curvatura superiore, è stato realizzato in grandi dimensioni in alluminio lucido e capeggia sulla parete di fondo dello stand. Sempre qui è presente un elemento decorativo lineare che riprende il motivo a scacchi bianchi e rossi, da sempre utilizzati per segnalare il traguardo nelle gare "endurance", competizioni in cui Abarth ha raggiunto i massimi risultati.

I valori e la tradizione di Abarth sono invece sottolineati in modo discreto e tecnologico: i materiali nobili e le finiture preziose quali alluminio, fibra di carbonio, smalti e laccature impreziosiscono l’area espositiva valorizzando le vere protagoniste dello stand: la Grande Punto Abarth S2000 ed in anteprima mondiale la Grande Punto Abarth con kit "essesse". Ed è proprio quest’ultima la vera novità dello stand, posizionata su un intarsio a pavimento che riproduce un grande scorpione in acciaio inox lucido per sottolinearne la potenza, la preziosità dei contenuti tecnologici e la piena appartenenza al DNA del Marchio.

Con la presentazione ufficiale del Kit "esseesse" su Grande Punto Abarth - che sarà commercializzato con la formula della storica cassetta di trasformazione - il marchio ripropone con forza il concetto per il quale divenne famoso negli anni 50 e 60: l’elaborazione di piccole vetture dal carattere marcatamente sportivo.
Sullo stand elementi dalla chiara connotazione storica si intrecciano costantemente con elementi di modernità creando in questo modo continui stimoli visivi e percettivi dal forte contenuto tecnico e stilistico. Grazie a un configuratore multimediale di qualità fotografica, unico nel suo genere, i visitatori possono apprezzare e toccare quasi con mano gli elementi caratterizzanti il mondo dell’elaborazione Abarth Inoltre, attraverso 23 piccoli monitor lcd, vengono proposti brevi "video virali" che segnano i caratteri distintivi dello Scorpione con un linguaggio fresco e diretto.

In linea con uno dei concetti più importanti del marchio, quello della autenticità delle emozioni e dell’esperienza reale, sulla pista esterna del Motor Show di Bologna sarà presente il Team Abarth con la Grande Punto S2000 vincitrice del Campionato Italiano Rally 2007. Grazie ad un concorso on line e sul blog ufficiale di Abarth saranno selezionati 24 fortunati che potranno vivere l’esperienza di "navigatore" al fianco dei piloti ufficiali della squadra Corse di Abarth. Tra questi il campionissimo Giandomenico Basso che, insieme a Mitia Dotta, ha appena conquistato il Campionato Italiano Rally 2007 - dopo la trionfale stagione 2006 dove ha vinto e dominato sia il Campionato Europeo sia l’Intercontinental Rally Challenge - sempre a bordo della Grande Punto Abarth S2000.

L’iniziativa sottolinea, da una parte, la volontà del brand di essere sempre al fianco degli appassionati che sparsi nel mondo continuano a seguire le imprese del Team Abarth nelle varie competizioni. Dall’altra parte, sensibilizza l’opinione pubblica - e in particolare i più giovani - sull’importanza strategica che il tema della sicurezza, della prevenzione e dell’educazione stradale oggi riveste per qualsiasi società evoluta. Perché il piacere della guida sportiva include sempre un "pieno" di sicurezza tanto nella padronanza del veicolo quanto nella conoscenza dei propri limiti.

Senza dimenticare che le vetture Abarth di normale produzione adottano di serie tutte i dispositivi elettronici di sicurezza attiva e passiva oggi disponibili. Tra questi il sistema ESP (Electronic Stability Program) che interviene nelle condizioni prossime al limite, quando è a rischio la stabilità della vettura, e aiuta il guidatore a controllare l’automobile. Tra l’altro, l’ESP sulle automobili Abarth non è disinseribile: è un ulteriore esempio della particolare attenzione che il brand pone alla sicurezza..




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati