Notizie dal Mondo dei Motori
Aci: sulle nostre strade circolano auto troppo vecchie

Aci: sulle nostre strade circolano auto troppo vecchie

Il parco auto circolante italiano è il più obsoleto d’Europa con un’età media di 9,5 anni.

Dimensione Carattere:

Lo ha ricordato il Presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani, in occasione della 69esima edizione della Conferenza del Traffico e della Circolazione che si sta svolgendo a Roma. “Sulle nostre strade circolano troppe auto vecchie e il rischio di morire in un incidente a bordo di un veicolo di 10 anni è più che doppio rispetto ad una vettura di nuova immatricolazione. Inoltre, una Euro 1 a benzina del 1993 fa registrare emissioni di monossido di carbonio superiori del 172% rispetto ad una Euro 4 e una diesel Euro 1 rilascia 27 volte il quantitativo di polveri sottili di una moderna Euro 5”.

L’Aci ritiene che il problema delle auto vecchie in Italia sia di natura economica e andrebbe affrontato immediatamente con misure strutturali specifiche. Servono incentivi per il ricambio dei veicoli, ma non episodici come avvenuto in passato perché gli effetti devono essere consolidati. Il sostegno governativo, prima ancora di guardare al nuovo, deve servire per sostituire i veicoli Euro 0/1 con Euro 4/5 più moderni, efficienti ed ecologici. “Per rendere comunque più sicuro un parco circolante così obsoleto - ha concluso Sticchi Damiani - è opportuno prevedere l’obbligo di revisione annuale per i veicoli con più di 10 anni di età”.

Sostanzialmente d’accordo con l’Aci il vice Ministro dello Sviluppo Economico, Claudio De Vincenti, il Presidente della Commissione Finanze della Camera, Daniele Capezzone, e le Associazioni Unrae, Anfia e Federauto.Per l’occasione, la Fondazione Aci “Filippo Caracciolo” ha presentato lo studio “Rottamazione e rinnovo del parco: una strada per lo sviluppo, la sicurezza e l’ambiente”. La ricerca misura come, dove e quanto vengono usate le auto in Italia. È emerso che, in contrasto con la la scelta di acquistare un’auto nuova seguendo (come da tradizione) le regole della passione rispetto a quelle della convenienza, le logiche emotive in un periodo di crisi come quello attuale tendono ad arretrare rispetto alle logiche finanziarie. Per le famiglie sono fondamentali gli incentivi.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati