Notizie dal Mondo dei Motori
Alfa Romeo 159

Alfa Romeo 159

La nuova identità del Biscione debutta sul mercato con il nome di Alfa 159. Erede della 156, credendo nella 157, è oggi sinonimo di equilibrio stilistico, dinamismo e robustezza. Motori JTS (benzina) da 160 a 260 Cv e JTD (turbodiesel) da 120 a 200 Cv.

Video  Alfa Romeo 159
Video  Alfa Romeo 159 - 2011

Dimensione Carattere:

Debutta sul mercato l'Alfa Romeo 159, capostipite della nuova famiglia (di tutti i modelli futuri), che sostituisce il modello 156. Erede, quindi, di un modello di successo, l'originale berlina raccoglie il testimone con l'obiettivo di essere il nuovo punto di riferimento del segmento.

I prezzo di partenza si attesta attorno ai 28.000 Euro, per la versione base, salendo a 32.000 Euro per i motori turbodiesel e salendo poi sino a 40.000 Euro per la versione più potente ed accessoriata.

La nuova Alfa Romeo 159 si presenta con una linea elegante e sinuosa, capace di coniugare dimensioni generose con la compattezza tipica della sportività Alfa Romeo grazie ad un equilibrato gioco di proporzioni e rapporti volumetrici.

Nasce così una "berlina di prestigio" che abbina il raffinato stile "italiano" con la "sportività elegante" Alfa Romeo.

STILE DISTINTIVO

Disegnata da Giorgetto Giugiaro, in collaborazione con il Centro Stile Alfa Romeo, la nuova vettura propone tratti distintivi che definiscono la sua forte personalità e la rendono immediatamente riconoscibile, secondo le peculiarità del Marchio. Ad iniziare dal frontale, forte ed essenziale, dominato da un family feeling Alfa che è rappresentato dal caratteristico "trilobo" su cui campeggia lo scudetto di grandi dimensioni. Da qui, idealmente, si sviluppa l'intera vettura combinando una leggera "aggressività" stilistica con una spiccata fluidità delle forme: impressione rafforzata anche dai gruppi ottici, preziosi oggetti di design ma purtroppo non altrettanto evoluti tecnologicamente, quindi adattivi ed orientabili in prossimità di una curva.

La forma trapezoidale della vista frontale accentua la sensazione di solidità, nonostante tenda un po' a sminuirne le dimensioni. Il montante posteriore possiede una doppia funzione stilistica: si raccorda alla curvatura del lunotto, proprio in corrispondenza dell'asse della ruota e raccoglie, in fiancata, l'abitacolo grazie all'accorgimento stilistico del classico "gomito" Alfa Romeo. Inoltre, il montante anteriore arretrato slancia la vettura valorizzando la presenza di un potente propulsore, oltre a rendere l'abitacolo ancora più compatto esteticamente favorendo così la massima visibilità nelle curve.

159 è sinonimo di un grande equilibrio stilistico può coniugare binomi come slancio e solidità, ma anche dinamismo e robustezza, così distanti tra loro, e così difficili da connubiare, tanto da poter incappare, se non all'altezza, in un'auto macedonia.

Il "muscoloso" parafango che, allineato alle ruote generose, rappresenta il punto di massima larghezza della vettura, esprime in modo inequivocabile, l'idea di un'automobile stabile e di forte tenuta, lo stesso purtroppo non si può dire durante il corso della marcia, dove l'enorme escursione delle ruote lascia intendere alcune sensazioni opposte.

Infine, sebbene di grande capienza, il terzo volume si sposa perfettamente con la parte anteriore, caratterizzato da una forte orizzontalità, rimarcata dal doppio terminale di scarico cromato nelle versioni più potenti. Conclude, in alto, la presenza di una piccola appendice aereodinamica, che coniuga stile e funzionalità, al di sotto del quale domina lo stemma in posizione di rilievo ed i fanali che, allungati e divisi dal taglio del bagagliaio, includono forme cilindriche, derivate stilisticamente dai proiettori anteriori. Si può può "vestire" con 14 colori di carrozzeria.

ABITACOLO SPAZIOSO E FUNZIONALE DA GRANDE BERLINA

Rispetto al modello 156, la nuova vettura assicura una maggiore abitabilità per un elevato comfort a bordo, un punto di forza confermato anche dalle generose dimensioni: infatti è lunga 4.660 millimetri, larga 1.828 e alta 1.417, mentre il passo è 2.700 millimetri.
Come la linea esterna anche gli interni dell'Alfa Romeo 159 rappresentano l'espressione più evoluta della sportività e dell'eleganza della Casa automobilistica. Il punto di partenza nella loro definizione è stato l'assetto di guida ponendo al centro dell'attenzione il conducente: ottimi rapporti nelle distanze fra pedaliera, sedile, volante e cambio consentono di percepire sensazioni di completo controllo della vettura a tutto vantaggio del piacere di guida tipicamente Alfa Romeo.

Inoltre, la plancia e il mobiletto avvolgenti comprendono tutti gli strumenti dedicati alla guida ed ergonomicamente orientati verso il conducente. In particolare, il tachimetro, il contagiri e gli altri indicatori, tutti rigorosamente analogici, sono circolari ed hanno grafiche chiare, raffinate ed estremamente leggibili. Il cupolotto della plancia, poi, accentua la forma a "canotto" degli strumenti principali confermando una peculiarità del design Alfa Romeo che si fonda su una radicata cultura dei volumi ed un maturo trattamento delle superfici.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati