Notizie dal Mondo dei Motori
Alfa Romeo Giulietta: nuovi motori

Alfa Romeo Giulietta: nuovi motori

Alfa Romeo presenta due nuove motorizzazioni turbo a benzina per la Giulietta. Con il nuovo propulsore a doppia alimentazione benzina/GPL la media del Biscione promette, inoltre, prestazioni e bassi consumi

Video  Alfa Romeo Giulietta TCT
Video  Alfa Romeo Giulietta TCT - Test

Dimensione Carattere:

Per confermare il successo di Giulietta e sostenere il già buon andamento delle vendite, Alfa Romeo ha introdotto due importanti novità motoristiche sul suo modello di punta: la casa del Biscione ha infatti presentato al grande pubblico il 1.4 GPL Turbo 120 CV a doppia alimentazione (GPL e benzina) e il 1.4 Turbo Benzina da 105 CV.

Il primo motore unisce la potenza e le performance tipiche del marchio Alfa Romeo al rispetto dell’ambiente e ai costi di gestione ridotti. Anche su questo nuovo allestimento ritroviamo l’ormai famoso selettore di guida Alfa DNA che, intervenendo in tempo reale sull’elettronica di controllo dell’autovettura, permette di modificarne il carattere adattandolo alle esigenze del guidatore oltre che alle condizioni della strada. È dunque possibile impostare il selettore sul programma Normal per ottenere la massima efficienza dal motore, mentre selezionando il programma Dynamic è possibile tirar fuori tutto il carattere sportivo dell’auto. Per migliorare l’aderenza in condizioni climatiche avverse, invece, è possibile scegliere l’opzione All Weather. Disponibile negli allestimenti Giulietta, Progression e Distinctive, la nuova 1.4 GPL Turbo 120 CV può essere già ordinata presso la rete di vendita: il listino prezzi, chiavi in mano, parte da 22.370 euro per la versione Giulietta, passa a 23.420 euro per la Progression e arriva a 24.870 euro dell’allestimento top di gamma Distinctive.

Particolare attenzione è stata posta dagli ingegneri Alfa Romeo nella progettazione di questo motore per ottenere una perfetta integrazione dell’impianto GPL. Un risultato ottenuto con l’impiego di materiali e componenti specifici e l’applicazione di una tecnologia dedicata. Il propulsore adotta quindi una testata con valvole e relative sedi realizzate con geometrie e materiali ottimizzati per il funzionamento a GPL ed è dotato di un sistema di aspirazione specifico e di tutti i relativi cablaggi elettrici supplementari già integrati. In più, per questo motore Alfa Romeo ha sviluppato ex novo un’unica centralina motore capace di gestire entrambi i tipi di carburante. Al fine di garantire la massima qualità e affidabilità, l’impianto a GPL viene installato direttamente in fabbrica (ogni vettura è certificata, deliberata e garantita da Alfa Romeo Automobiles e per tale motivo può beneficiare di eventuali bonus governativi nei diversi mercati europei).

La seconda novità della gamma 2012 di Giulietta è l’introduzione del propulsore 1.4 Turbo Benzina da 105 CV per gli allestimenti Giulietta e Progression. Le caratteristiche principali di questo motore sono l’equilibrio dinamico e il temperamento sportivo. Il Turbo Benzina da 105 CV è dotato del sistema Start&Stop che spegne la macchina durante le soste prolungate, permettendo così di abbassare i consumi, e si pone ai vertici della categoria per potenza (105 CV a 5.000 giri/min) e coppia (206 Nm a 1750 giri/min). Il listino prezzi (chiavi in mano) è di 18.770 euro per Giulietta 1.4 TB 105 CV e 19.820 euro per la versione Giulietta 1.4 TB 105 CV Progression.

Entrambe le nuove motorizzazioni rispettano, ovviamente, le normative anti inquinamento Euro 5, con il vantaggio offerto dalla versione GPL di poter circolare nelle zone cittadine (ZTL) in cui viene bloccato il traffico alle vetture benzina. A Milano, ad esempio, è consentito l’accesso all’area C senza alcun onere, mentre a Roma è possibile accedere alla Fascia Verde. In alcune province, inoltre, sono anche previste riduzioni sull’Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT) e sul pagamento del bollo, grazie al fatto che l’alimentazione a GPL riduce a 0 le emissioni di particolato e limita fortemente le emissioni di altre sostanze inquinanti (fino al 15% in meno di anidride carbonica, fino al 20% in meno di monossido di carbonio e fino al 60% in meno di idrocarburi incombusti).




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati