Notizie dal Mondo dei Motori
Alfa Spider

Alfa Spider

La Brera diventa Spider, con il nome di Alfa Spider. Il debutto ufficiale a luglio del 2006, con motori benzina 3.2 V6 e trazione Q4 da 260 CV, e 2.2 JTS da 185 CV, in grado di raggiungere una velocità di 235 e 217 km/h. Prezzi a partire da 35.800 euro.

Video  Alfa Romeo Spider
Video  Alfa Spider
Altri Articoli:

Dimensione Carattere:

Palermo, derivata dalla recente coupè Brera, la nuova Alfa Spider è stata presentata alla stampa internazionale, andando a completare la gamma del Marchio, e rispettando la tradizione Alfa Romeo, che vuole come in passato un posto di rilievo nel segmento, prima con la Giulietta Spider, passando per il Duetto e concludendo con la Gtv) occupare. Ora la si potrebbe anche chiamare Alfa Brera Spider, anche perchè la sostanza ed il design generale rimangono inaleterati.

Il listino prezzi, chiavi in mano, partirà da 35.800 euro per la versione "Spider 2.2 JTS" e 37.800 euro per l’allestimento Exclusive. Costerà invece 45.800 Euro l'allestimento Alfa Spider Exclusive equipaggiata con il potente 3.2 JTS V6 Q4 (260 CV) e trazione integrale. Le vendite in Italia partiranno nella metà di luglio 2006.

DESIGN

Alfa Romeo Spider non fa eccezioni e vuole confermare lo storico carattere sportivo, anche se, nonostante sia stata sviluppata da Pininfarina in collaborazione con il Centro Stile Alfa Romeo, raccoglie ancora qualche piccola perplessità, per via di un assetto standard ancora troppo alto per essere associato ad una spider, ed un pneumatico a spalla larga, meglio indicato per 159 Sportwagon, associato ad un cerchio retrò non troppo completativo.

Interamente a scomparsa, la capote di Alfa Spider è dotata di un impianto elettroidraulico per la movimentazione automatizzata. Perfezionata sia sotto gli aspetti estetico, aerodinamico e del comfort acustico, sia dal punto di vista funzionale, con cinematismi appositamente sviluppati per rendere agevoli, rapide e sicure le operazioni di spiegamento e ripiegamento.

Le finiture posteriori sono certamente molto complete, riuscendo ad integrare nel portellone anche un'appendice arodinamica, che ne esalta ulteriormente la forma e si riconduce ad ospitare anche il terzo stop centrale. mentre ritroviamo più in alto i due rollbar in alluminio satinato a seguire del copri capotte con funzioni anch'esso aerodinamiche.

Purtroppo il design dell'anteriore subisce un lieve decadimento percettivo, che continuando ad essere identico alla versione 159 berlina, viene a trovarsi meno caratterizzante rispetto al nuovo designo posteriore, allo stesso modo della versione coupè.

All’interno, poi, Alfa Spider assicura comunque un ambiente accogliente e molto sofisticato, grazie all’impiego di materiali pregiati ed all’adozione di molti accessori, tra cui alcuni optional in relazione alla versione: dal climatizzatore automatico bi-zona ai comandi della radio sul volante, dal VDC al cruise control, dal navigatore a mappe con funzione bird-view al sistema Blue&Me.

MOTORE 3.2 V6 Q4 - 260 CV

Il cuore sportivo Alfa Romeo trova la sua massima espressione nel nuovo 3.2 litri benzina a 6 cilindri a V JTS da 260 cavalli. Si tratta di una radicale svolta rispetto al precedente motore V6 Alfa Romeo e ne costituisce la naturale evoluzione. L’inedito propulsore JTS registra una potenza massima di 260 CV (+ 20 CV rispetto al precedente 3.2 V6 Q4, con un aumento superiore dell’8%); una coppia massima a 322 Nm a 4.500 giri/min (+ 33 Nm, con un aumento superiore all’11%); una potenza specifica di 60 Kw/l e coppia specifica di 100 Nm/l.

Un significativo incremento di coppia ai bassi regimi per migliorare la fluidità di erogazione (circa 30 Nm in più, a partire da 1.500 giri/min, rispetto al precedente motore 3.2 V6); un regime di rotazione massimo di 6.200 giri/min; una ridotta manutenzione (punterie idrauliche e comando distribuzione a catena); un peso contenuto (testa e basamento in alluminio); ed emissioni allo scarico Euro 4.

Così equipaggiata l’Alfa Spider raggiunge una velocità massima di 235 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 7 secondi.

MOTORE 2.2 JTS - 185 CV

Il motore 4 cilindri 2.2 di Alfa Spider è caratterizzato dalla sua leggerezza avendo sia testa cilindri sia basamento in alluminio (rispetto al motore che sostituisce il peso si riduce di circa 20 kg).

Inoltre, il comando di distribuzione risulta particolarmente evoluto: è composto da un sistema di bilancieri con rullo, che riduce in modo notevole le perdite per attrito nella testa; e dal Twin Phaser, il sistema a variazione di fase continua delle valvole di aspirazione e di scarico che ottimizza la potenza, la coppia ed i consumi.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati