Notizie dal Mondo dei Motori
Attenzione alla Guida - Saab

Attenzione alla Guida - Saab

La sicurezza al volante arriva ancora una volta da Saab, con l’inedito Driver Attention Warning System. Il dispositivo è in grado di rilevare ed avvisare il guidatore con appositi allarmi, le situazioni di sonnolenza, le distrazioni

In Relazione:
Articoli  SAAB
Video  Video SAAB
Video  Foto SAAB

Dimensione Carattere:

Da sempre impegnata nella sicurezza attiva e passia, Saab introduce un nuovo sistema volto a rilevare l’attenzione del guidatore durante la guida, contrastando quindi le principali cause dei più comuni incidenti stradali come il colpo di sonno e la distrazione.

Nell’ottica di una sensibilizzazione continua degli automobilisti, già nel 2004 veniva presentato, anticipando gli attuali provvedimenti ministeriali, il telecomando Saab con Alcohol Test integrato, che consentiva l’accensione solo a persone che non avessero abusato nell’assumere bevande alcoliche. Oggi il dispositivo Driver Attention Warning System, viene invece installato in auto, concentrandosi sul comportamento della persona, rilevando situazioni di potenziale pericolo, ed attivando una combinazione di comunicazioni scritte e vocali nelle situazioni più critiche, facendo vibrare il sedile del guidatore in modo da richiamarne l’attenzione.

Al contrario di molti altri sistemi, Driver Attention Warning System non rileva solo improvvisi cambiamenti di direzione del veicolo, ma è studiato in modo da riconoscere i primi accenni di colpo di sonno o di distrazione del guidatore, piuttosto che i loro effetti più immediati. A tale scopo, utilizza due telecamere ad infrarossi miniaturizzate, inserite una alla base del primo montante del tetto, l’altra al centro della plancia, e puntate direttamente verso gli occhi del guidatore.

Le immagini raccolte dalle due telecamere sono analizzate da uno speciale software che, se il movimento delle palpebre indica un accenno di sonnolenza oppure se il guidatore non guarda la strada davanti a sé, attiva tutta una serie di allarmi. Le immagini agli infrarossi garantiscono buone prestazioni del sistema in tutte le condizioni di luce diurna e notturna, anche se il guidatore porta un paio di occhiali da sole.

RICONOSCE LA SONNOLENZA

Il sistema utilizza un sofisticato algoritmo che misura la frequenza con cui il guidatore batte le palpebre. Se le telecamere rilevano che queste restano abbassate per un periodo troppo lungo, facendo presupporre un potenziale colpo di sonno, attivano una serie di tre allarmi differenti. Per prima cosa, scatta un cicalino sonoro e sul quadro strumenti si accende la scritta "Stanco?".

Se il movimento delle palpebre del guidatore non riprende subito ad uno stato normale, l’impianto audio di bordo trasmette il messaggio vocale "Sei stanco". Se anche questo non dà esito, scatta un avvertimento più perentorio ed il messaggio "Sei pericolosamente stanco - fermati appena possibile per la tua sicurezza!". Questo può essere cancellato premendo un apposito pulsante sulla plancia. Il sistema viene poi immediatamente riattivato.

RICONOSCE LA DISTRAZIONE

Queste stesse telecamere sono anche in grado di controllare i movimenti del bulbo oculare e della testa del guidatore. Non appena lo sguardo del guidatore si allontana da quella che è considerata la "primaria zona di attenzione" (ovvero la parte centrale del parabrezza direttamente di fronte al guidatore), scatta automaticamente un timer. Se gli occhi e la testa del guidatore non tornano, nel giro di circa due secondi, a rivolgersi sulla strada davanti alla vettura, il sedile comincia a vibrare e si ferma solo quando la situazione non torna entro parametri ritenuti normali.

L’elaborazione dell’immagine agli infrarossi è sufficientemente accurata per distinguere se il guidatore conserva una visione periferica della strada davanti a sé - come quando guarda gli specchietti retrovisori interni ed esterni oppure affronta una curva - e lascia pertanto trascorrere un periodo di tempo più lungo prima di fare vibrare il sedile.

CONDIZIONI REALI DI SICUREZZA

Driver Attention Warning System è una naturale espressione del concetto Saab di sicurezza in condizioni di vita reali. Questo dispositivo tiene infatti conto di quello che fa effettivamente la persona che si trova al volante, piuttosto che quello che dovrebbe fare. Montato in via sperimentale su una Saab 9-3 SportHatch, è frutto degli studi del gruppo di lavoro Human Vehicle Integration del centro GME Engineering di Trollhättan, in Svezia. E’ inoltre parte del programma di sviluppo IVSS (Intelligent Vehicle Safety Systems), appoggiato dal governo svedese, con la collaborazione dell’Istituto nazionale per la Ricerca sulle Strade ed i Trasporti.

«Molti automobilisti non si fermano e non scendono dalle loro vettura, quando si sentono assonnati. Per questo motivo oggi stiamo cercando di aiutarli ad aiutare sé stessi» spiega Arne Nåbo, responsabile del gruppo di lavoro Human Vehicle Integration che si occupa di ergonomia del guidatore e dell’interazione dei sistemi audio e di comunicazione delle automobili Saab con il guidatore stesso. «Questo sistema serve anche a prevenire quella pericolosa abitudine, che chiamiamo "cattura delle capacità cognitive" e che si verifica quando, ad esempio, il guidatore si lascia troppo coinvolgere dalla ricerca del CD preferito, dalla programmazione dell’autoradio oppure dalla ricerca di un oggetto caduto sul pavimento della vettura».




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati