Notizie dal Mondo dei Motori
Audi A1 quattro Concept - Integrale

Audi A1 quattro Concept - Integrale

Audi A1, equipaggiata sperimentalmente con la trazione integrale permanente quattro, ha affrontato un duro test innevato sulle strade del Canada, per dimostrare che le dimensioni non contano nella corsa alle prestazioni e alla sicurezza. Sognando la S1.

Video  Audi A1 - Competition Kit
Video  Audi A1

Dimensione Carattere:

Attenzione, attenzione, la sportivissima ed attesissima Audi S1, secondo i pareri di Newstreet.it, è sempre più vicina: a gettare luce concreta sulle nostre aspettative (e su quelle dei fedelissimi delle sportive integrali con i quattro anelli) è il recente test "glaciale" che ha visto protagonista un prototipo di Audi A1, equipaggiata con la nota trazione integrale permanente quattro.

La media di Ingolstad, con la trasmissione 4x4 e un bel treno di pneumatici invernali, ha affrontato brillantemente le strade densamente innevate del Canada in occasione dell’evento "Fascination of quattro", festa celebrativa in onore della famosissima trazione integrale made by Audi che ha appena compiuto 30 anni, svoltasi a Montreal.

Il prototipo della A1 4x4 conferma le promesse fatte dai vertici tedeschi durante il Motor Show di Parigi, che preannunciavano una versione ad alte prestazioni della nuova media premium. A questo punto, dopo l’entrata in listino del motore 1.4 TFSI da 185 Cv con allestimento di carrozzeria dedicato S, e la preview della trazione integrale quattro, per giungere alla S1 "basterà" comporre i tasselli carrozzeria, trasmissione e motore, magari pompato a 200 Cv.

L’ultimo membro della famiglia quattro utilizza una tecnologia del tutto simile a quella utilizzata per le sorelle A3 e TT, già disponibile per 120 varianti di modello, fino alla sportivissima R8. Al centro di tale efficiente tecnologia si trova una frizione multi disco a bagno d’olio, a controllo elettronico e comando idraulico, montata davanti all’asse posteriore per un’ottimale distribuzione dei pesi.

Durante una guida normale, il dispositivo fornisce la maggior parte della potenza alle ruote anteriori; se queste perdono aderenza, la frizione immediatamente trasferisce parte della motricità alle ruote posteriori, comprimendo i dischi grazie alla pressione dell’olio idraulico, compensata grazie ad un serbatoio separato.

Essendo, per ora, solo un prototipo, l’arrivo effettivo sul mercato ed i relativi possibili prezzi di listino non sono ancora stati definiti: non resta che incrociare le dita ed aspettare.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati