Notizie dal Mondo dei Motori
Audi A3 - 2003

Audi A3 - 2003

Debutterà al Salone di Ginevra motorizzata alla normativa Euro 4 ed uno speciale cambio a innesti diretti DSG ®.

Video  Audi A3 g-tron ed e-tron

Dimensione Carattere:

A poche settimane dal Salone di Ginevra, Audi svela l’accattivante linea di quella che sarà una sicura protagonista della rassegna svizzera: la nuova Audi A3. Con la seconda generazione della sua compatta di successo (la prima ha fatto il suo debutto nel 1996), la Casa di Ingolstadt propone un modello dalle grandi potenzialità, con motori quattro e sei cilindri, potenze fino a 241 cavalli, trazione integrale quattro, cambi manuali a cinque e sei marce, tiptronic a sei rapporti e la nuovissima trasmissione a innesti diretti DSG ®. E ancora, un autotelaio sviluppato per offrire il massimo piacere di guida, finiture ed equipaggiamenti ai vertici della categoria e una linea sportiva ed elegante allo stesso tempo.

Sobrie e rigorose, le linee della nuova A3 riprendono lo stile dei più recenti modelli Audi ed esprimono una grande dinamicità. Con un passo allungato di 65 mm, la larghezza incrementata di 30 mm e l’altezza ridotta di 10 mm rispetto alla precedente, la nuova A3 si avvicina al concetto stilistico di coupé. Questa scelta non influisce però negativamente sui volumi interni che garantiscono ai passeggeri - anche quelli posteriori - i più elevati livelli di comfort, segnando una consistente evoluzione.

Anche nell’abitacolo viene riproposta la doppia personalità - sportiva ed elegante - che caratterizza l’immagine di questo nuovo modello. La posizione di guida più bassa rispetto alla precedente e le cornici cromate per le bocchette d’aerazione, sono tra gli elementi che esprimono sportività; i sobri accostamenti di colore e il design pulito della consolle centrale sono, invece, tra quelli che sottolineano l’eleganza tipicamente Audi.

La nuova A3 offrirà una gamma motori di alto livello, tutti, Turbodiesel compresi, conformi alla normativa antinquinamento Euro 4. Tre di questi propulsori sono inediti. Il più prestigioso è senz’altro il V6 3.2 litri benzina con 241 Cv e 320 Nm di coppia, segue il 2.0 FSI a iniezione diretta di benzina 150 cavalli e ultimo, ma senz’altro molto importante, il nuovo Turbodiesel 2 litri TDI con sistema pompa-iniettore e quattro valvole per cilindro: 140 CV e 320 Nm di coppia sono i suoi promettenti numeri. La gamma è completata dall’1.6 litri 102 Cv con 148 Nm e dal Turbodiesel 1.9 TDI 105 CV e 250 Nm di coppia.

In base alla motorizzazione, il cambio è manuale a 5 o 6 rapporti. Anche in fatto di trasmissioni ci sono due importanti novità. Sarà disponibile a richiesta il tiptronic a 6 marce e, ancor più allettante, in abbinamento ai motori 3.2 V6 e 2.0 TDI, si potrà richiedere il nuovissimo cambio a innesti diretti DSG ®.



IL CAMBIO DSG ®:
Ispirato dalla tecnologia delle competizioni, il cambio DSG ® garantisce cambiate eccezionalmente rapide "sotto carico" (ovvero senza dovere rilasciare l’acceleratore), grazie all’impiego di due frizioni automatizzate. Esse permettono di avere due marce inserite nello stesso momento, quella che si sta utilizzando e la successiva. Al momento di cambiare, il tempo necessario si limita al contemporaneo disinnesto di una frizione e all’innesto dell’altra. Per cambiare le marce, il guidatore può scegliere se utilizzare la classica leva o i bilancieri al volante. Il cambio DSG ® prevede anche la funzione automatica, sempre a gestione elettronica.



Naturalmente, anche la nuova A3 sarà disponibile, a seconda delle motorizzazioni, con l’apprezzata trazione integrale quattro (di serie in abbinamento al motore 3.2 V6). La guidabilità è inoltre assicurata ai massimi livelli da un reparto sospensioni rivisto e ottimizzato.

L’avantreno impiega uno schema McPherson con triangolo oscillante inferiore, per il retrotreno è invece stato sviluppato un raffinato sistema multilink a quattro bracci. Agilità, risposta sportiva, alta stabilità e grande piacere di guida sono stati i capi saldi per lo sviluppo dell’autotelaio che prevede, a seconda dei modelli, cerchi da 16 o 17 pollici.

Anche l’impianto frenante ha beneficiato di un’evoluzione per essere perfettamente all’altezza delle rinnovate prestazioni della vettura. Per lo sterzo, invece, la scelta dei tecnici è caduta su una servoassistenza di tipo elettroidraulico che a fronte di un ideale rendimento in termini di precisione di guida, ha un assorbimento di energia inferiore rispetto ai sistemi convenzionali.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati