Notizie dal Mondo dei Motori
Audi A8 L - 2010

Audi A8 L - 2010

Nuovo modello al vertice del marchio tedesco: l’Audi A8 Passo Lungo, ammiraglia di lusso eccelsa nella tecnica. Dall’autunno 2010 in cinque motori, tra cui un 12 cilindri da 500 CV. Da 86.250 euro per la A8 L 3.0 TDI, fino al W12 che ne costa 139.500.

Dimensione Carattere:

Come personificare il motto Audi "All’avanguardia della tecnica?". Facile... Basta la grande berlina A8, la versione top della sua ammiraglia. La Audi A8 L con passo lungo definisce i parametri di riferimento per quanto concerne lusso, dinamica di marcia ed efficienza. Verrà introdotta nel mercato nell’autunno 2010 in cinque motori , tra i quali spicca un 12 cilindri da 500 CV (368 kW). La Audi A8 L è una berlina di lusso dalle misure importanti che si distingue per classe e prestazioni. Con una lunghezza complessiva di 5,27 metri supera la versione standard di 13 centimetri. Anche il passo è stato aumentato. L’incremento della lunghezza va tutto a favore dei passeggeri del vano posteriore.

La Audi A8 L è una berlina dall’eleganza classica e senza tempo. La sua carrozzeria in struttura Audi Space Frame (Asf) di alluminio pesa circa il 40% in meno di una carrozzeria equivalente in acciaio. Su richiesta la Audi offre i proiettori in tecnologia Led che attuano tutte le funzioni di illuminazione esclusivamente mediante diodi elettroluminescenti (di serie sulla W12). Essi rappresentano una soluzione rivoluzionaria nella storia dell’illuminotecnica, sia dal punto di vista tecnologico sia da quello estetico.

Con 5.267 millimetri di lunghezza, 3.122 millimetri di passo, 1.949 millimetri di larghezza e 1.471 millimetri di altezza la nuova A8 L ostenta dimensioni alquanto imponenti. In lunghezza e in larghezza, la nuova ammiraglia del marchio tedesco supera sia il modello precedente sia le sue concorrenti più importanti. In altezza rimane invece dietro le sue dirette rivali, confermando nelle proporzioni la sua linea dinamica.

L’andamento delle linee è una riprova della posizione primaria che la Audi detiene in fatto di design dell’automobile. Affascina per la fine sintonia di superfici, linee e volumi.

La A8 L esibisce come un blasone la caratteristica più peculiare del suo frontale, la griglia del radiatore single-frame. Incorniciata in un bordo cromato, la griglia manifesta un look plastico, tridimensionale e accurato nei dettagli. I vertici superiori smussati si integrano perfettamente nel frontale. I listelli orizzontali sdoppiati mettono in evidenza la larghezza della vettura, mentre delle generose applicazioni cromate ne sottolineano la classe e l’eleganza.

Il cofano motore ha un profilo molto deciso, con linee a V che confluiscono nel muso. Le prese d’aria particolarmente larghe, anch’esse suddivise da due listelli cromati, esaltano lo sviluppo orizzontale delle forme. Il gruppo è quindi completato da uno splitter frontale.

Anche vista di profilo la nuova Audi A8 L sfoggia una linea sportivamente protesa in avanti. Il cofano motore conferisce un’immagine di potenza. Com’è tipico per la linea Audi il corpo vettura costituisce i due terzi dell’altezza del veicolo, mentre il terzo rimanente è costituito dal padiglione vetrato, il cosiddetto "greenhouse".

Dal vertice del faro si sviluppa lungo la fiancata una linea marcata che crea sulla carrozzeria un inconfondibile spigolo d’ombra. Si tratta della linea tornado, un accorgimento formale tipico della Audi che desidera esprimere sportività, dinamicità e solidità. La linea si estende al di sotto dei finestrini e ripartisce chiaramente le diverse superfici della vettura. Rimanendo a filo dei passaruota, conferisce alla A8 un’imponente maestosità.

Le versioni di serie montano potenti fari xeno plus. Come optional è a disposizione il sistema di illuminazione adattivo con regolazione continua dell’incidenza dei fari. Una telecamera di fronte al retrovisore interno riconosce l’illuminazione proveniente dagli altri veicoli e una centralina regola in maniera graduale l’inclinazione dei fari della vettura in modo da ottenere la massima illuminazione della strada possibile. Le nuove luci all-weather sono di serie sulla A8 L. Le luci sono integrate nei fari e sostituiscono i fendinebbia. Nel punto delle prese d’aria in cui generalmente venivano collocati i fendinebbia sono ora alloggiati i sensori radar dell’"adaptive cruise control" con funzione Stop&Go (a richiesta).

La centralina di comando dei fari è interconnessa con il sistema di navigazione opzionale MMI plus (di serie sulla W12), una soluzione assolutamente nuova. Il sistema di navigazione memorizza in anticipo i dati sul percorso e li trasmette alla centralina delle luci: in questo modo, ad esempio, le luci autostradali si attivano già quando la vettura sta per immettersi nella strada a scorrimento veloce. Prima degli incroci il sistema attiva automaticamente le luci di svolta dinamiche; nei Paesi con guida a sinistra, come l’Inghilterra, esso commuta i fari di sinistra automaticamente.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati