Notizie dal Mondo dei Motori
Audi e-tron quattro concept

Audi e-tron quattro concept

Un prototipo di auto ibrida: è l’Audi e-tron quattro, con trazione integrale parzialmente elettrica. Con tecnologia plug-in: la batteria la carichi dalla prese di corrente domestica. Alla base, c’è un propulsore termico 2.0 litri TFSI di 211 cavalli.

In Relazione:
Articoli  AUDI
Video  Video AUDI
Video  Foto AUDI

Dimensione Carattere:

Se c’è una Casa che ha tutte le intenzioni di essere competitiva ai massimi livelli anche nel settore ibrido, questa è Audi. Così si spiega il più recente concept: e-tron quattro, che impiega un sistema ibrido parallelo con un secondo motore elettrico. Anche se il nome potrebbe far pensare a concept dall’aspetto spaziale e futuristico come la A3 e-tron o la Spyder, questo prototipo sfrutta il telaio e la carrozzeria della famosa coupè A5. Nel vano motore, alla base di tutto, trova spazio un’unità a benzina, il 2.0 TFSI con 211 CV e 350 Nm di coppia massima, costanti tra 1500 e 4200 giri. Dietro il termico, l’elettrico di tipo sincrono a eccitazione permanente: 45 CV e 211 Nm di coppia massima. Grazie a una frizione a secco, comandata in modo elettronico, l’elettrico si connette al 2.0 TFSI e alla trasmissione automatica a 4 velocità; così si muove l’asse anteriore.

Dopodiché, abbiamo una batteria agli ioni di litio, per lo stoccaggio dell’energia elettrica, all’interno del tunnel centrale. La batteria ha una potenza di 9,4 kWh, 6,5 kWh disponibili per l’uso: può essere ricaricata anche a una normale presa di corrente (plug-in). Il tempo di ricarica impiega due ore, utilizzando una rete domestica da 230 V.

L’Audi e-tron quattro pesa meno di 16 quintali: poco, vista tutta la tecnologia ibrida presente. La carrozzeria è realizzata per larga parte in alluminio con l’aggiunta di componenti in polimeri rinforzato con fibra di carbonio. Poi, c’è anche un leggero motore a benzina.

Guidando fuori dai centri abitati o in autostrada, l’Audi e-tron quattro concept sfrutta principalmente il sistema ibrido che muove le ruote anteriori. Il motore elettrico collocato entra in funzione come supporto, quando il conducente accelera. E la capacità di recupero dell’energia è indipendente dalla marcia inserita. Durante le frenate in curva, il sistema può distribuire liberamente la coppia frenante tra le ruote posteriori. Risultato: più recupero dell’energia.

Nella modalità puramente elettrica, la e-tron quattro raggiunge la velocità di 100 km/h e può percorrere fino a 40 km. In caso di forte accelerazione, si arriva a 110 CV per brevi periodi. Quando la velocità sale, il 2.0 TFSI si occupa della maggior parte del lavoro. Il lavoro congiunto dei tre motori fornisce una potenza di 314 CV. In rilascio, il motore elettrico posteriore funge da generatore e recupera energia. La presenza di 2 motori elettrici permette una gestione molto fine sui fondi scivolosi.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati