Notizie dal Mondo dei Motori
Audi Le Mans quattro

Audi Le Mans quattro

Una vettura sportiva ad alte prestazioni che fa rivivere in una vettura da strada i geni della Audi R8, tre volte vincitrice a Le Mans: Audi presenta lo studio Le Mans quattro.

In Relazione:
Articoli  AUDI
Video  Video AUDI
Video  Foto AUDI

Dimensione Carattere:

Questa affascinante vettura dal un design innovativo coniuga l’esperienza delle gare - culminata in numerosi trionfi - con quella competenza tecnologica che permette alle vetture Audi di essere sempre, sia su strada, sia sui circuiti da gara, "all’avanguardia della tecnica".

Già al primo sguardo ci si rende conto di avere di fronte qualcosa di veramente particolare: di colore blu jet, la Audi Le Mans quattro è larga e imponente, la coda robusta sembra tendere i muscoli per lo scatto come una velocista ai blocchi di partenza, mentre la parte anteriore e l’ampio slancio del tetto sembrano non avere soluzione di continuità.

1,90 metri di larghezza per soli 4,37 m di lunghezza e 1,25 metri di altezza: queste le misure di una sportiva purosangue. 2,65 m di passo permettono di avere un abitacolo incredibilmente ampio e assicurano lo spazio necessario per il motore posteriore centrale, un biturbo V10 con iniezione diretta di benzina FSI, montato longitudinalmente. Dietro le portiere, tra sottoporta e padiglione, si estende un convogliatore di flusso di ampio respiro che fornisce sufficiente aria al V10, ai freni, al radiatore e agli intercooler.

Il frontale è caratterizzato dalla linea trapezoidale della griglia Audi single frame che, a destra e a sinistra, presenta grandi prese d’aria supplementari. Sul suo lato superiore poggiano le fasce piatte dei proiettori anteriori a LED con la loro copertura in vetro trasparente. Nella zona centrale il cofano anteriore si inarca nettamente oltre il livello dei parafanghi che, lateralmente, si aprono verso i grandi passaruota rotondi tipici dello stile Audi.

L’architettura del cruscotto, coerentemente orientata al guidatore, domina l’abitacolo. Il conducente è integrato formalmente tra la plancia (con strumenti dotati di grafica di visualizzazione intercambiabile) e la consolle centrale. Allo stesso tempo entrambi gli occupanti possono contare su una generosa abitabilità: una qualità che fa chiaramente risaltare la Audi Le Mans quattro tra le sportive ad alte prestazioni. E all’impressione di perfetta funzionalità ed ergonomia si affianca visibilmente l’altissima qualità di materiali e rifiniture.

La struttura portante dello studio è costituita da una carrozzeria in alluminio con struttura Audi Space Frame (ASF). Seguendo il principio della costruzione mista con materiali leggeri, il rivestimento esterno e i componenti aggiunti sono realizzati in alluminio e fibra di carbonio: questa soluzione è il presupposto per ottenere la massima rigidità in presenza di un peso contenuto di 1530 chilogrammi e, quindi, costituisce il fondamento per il massimo dinamismo di marcia.

La due posti con motore centrale è dotata di un propulsore biturbo V10 FSI da cinque litri che eroga una potenza massima di 449 kW (610 CV) a 6.800 giri/min.

Caratteristiche distintive di questo motore sono sia l’estrema progressione e l’enorme grinta, sia la quasi inesauribile riserva di potenza anche a bassissimi regimi.

La coppia massima di 750 newtonmetri è infatti disponibile in una gamma di regimi estremamente ampia (tra 1.750 e 5.800 giri/min). Il cambio sportivo sequenziale a 6 marce fa sì che il guidatore possa sfruttare la potente coppia dosandola sempre in modo ottimale.
Naturalmente una Audi così potente non può che essere dotata della trazione integrale permanente quattro che, in questo caso, ripartisce la forza sugli assi in modo variabile partendo da un rapporto di 40/60 per cento al fine di favorire l’ottimale dinamismo di marcia di una vettura sportiva con motore centrale.

La Audi Le Mans quattro accelera così in soli 3,7 secondi da 0 a 100 km/h, raggiungendo i 200 km/h in addirittura 10,8 secondi.

Le sospensioni prevedono uno schema a doppi bracci trasversali anteriori e posteriori. Ai fini del massimo dinamismo di marcia si è optato per una taratura di base rigida. Tuttavia, il comfort è addirittura sorprendente grazie agli innovativi ammortizzatori Audi magnetic ride.
La Audi Le Mans quattro si presenta quindi come sintesi perfetta tra tecnologia sportiva e vettura da strada. Un’automobile il cui ambiente naturale è costituito tanto dal circuito da gara quanto dall’autostrada e dalle strade provinciali ricche di curve.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati