Notizie dal Mondo dei Motori
Audi Nuova A6 - 2011

Audi Nuova A6 - 2011

Ecco la nuova Audi A6 2011, la berlina medio-grande di Ingolstadt: si parte da 45.250 euro per il 2.8 FSI Multitronic, a trazione anteriore con cambio automatico a variazione continua. La versione più costosa è il 3.0 TFSI quattro S Tronic: 54.600 euro.

Video  Audi A6

Dimensione Carattere:

Si ripropone rinnovata, con prepotenza tecnologica, con classe, con soluzioni innovative: è la nuova Audi A6, modello di successo nella classe business. Una berlina medio-grande che arriverà nella primavera 2011 arriverà nelle concessionarie pronta a dare un contributo decisivo all’ascesa della Casa dei quattro anelli e del Gruppo di appartenenza, Volkswagen. E per dare lustro, come di consueto, al segmento E.

Non si può non iniziare dalla carrozzeria della nuova Audi A6. Grazie alla struttura composita in acciaio e alluminio, pesa il 15% in meno rispetto a una normale struttura in acciaio. In questo modo la berlina Audi batte nettamente tutte le concorrenti della sua categoria: la massa a vuoto della A6 2.0 TDI da 177 CV (130 kW) è di soli 1.575 chilogrammi (senza conducente).

Oltre il 20% della carrozzeria è costituito da componenti in alluminio. I supporti dei montanti telescopici anteriori sono in getti pressofusi, mentre i puntoni nel vano motore e le traverse dietro i paraurti sono costituiti da profilati. Tutti i componenti applicati sono in lamiera d’alluminio.

I suoi occhi, diventando via via più larghi man mano che si avvicinano ai parafanghi, spostano il baricentro visivo verso l’esterno. Il bordo inferiore ha forma ondulata e presenta al suo interno un profilo a forma d’ala. Le luci diurne e gli indicatori di direzione, formati da molteplici LED, danno vita a una fascia luminosa uniforme sul bordo inferiore del faro.

La nuova Audi A6 è lunga 4,92 metri e ha un passo di 2,91 metri. È larga 1,87 metri, ma alta solo 1,46 m. Risulta filante e incute un certo timore. Rispetto al modello precedente è più corta e più bassa solo di qualche millimetro, ma è aumentata in modo significativo la sua larghezza e, soprattutto, si è notevolmente allungato il suo passo.

Dentro, la zona del cruscotto è dominata da un inserto decorativo che, partendo dalla portiera del guidatore, traccia un ampio arco lungo la base del parabrezza per poi terminare nella portiera del passeggero anteriore.

Il sistema di comando perfezionato MMI Radio è di serie; il terminale è posizionato sul largo tunnel centrale, dove c’è ampio spazio disponibile, grazie al freno a mano elettromeccanico. Il monitor di bordo centrale, con la sua cornice nera lucida, fuoriesce elegantemente dalla plancia all’avvio del sistema; a seconda della versione può avere uno schermo da 6,5 o da 8 pollici.

Sicuramente, il punto forte della Audi A6 sono le motorizzazioni che trasudano potenza ed efficienza: due benzina e tre TDI. La cavalleria va da 177 CV (130 kW) a 300 CV (220 kW). L’alimentazione è, per tutti, a iniezione diretta; il 3.0 TFSI è sovralimentato da un compressore, mentre il 2.0 TFSI e i TDI sono dotati di turbocompressori.

Il 2.8 FSI aspirato è dotato di "Audi valvelift system", che qui agisce sulle valvole di aspirazione. La valvola a farfalla può quindi restare quasi sempre completamente aperta, facendo così respirare liberamente il V6. La potenza è di 204 CV (150 kW); la coppia massima di 280 Nm è disponibile tra 5.250 e 6.500 giri. Da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi, velocità massima 240 km/h, consumi di 7,4 litri per 100 km (CO2: 172 g/km). Il miglioramento rispetto al modello precedente, che erogava 14 CV (10 kW) è pari al 12%.

Il motore a benzina più potente è il 3.0 TFSI: 300 CV (220 kW). Così, la vettura scatta da 0 a 100 km/h in 5,5 secondi e raggiunge la velocità massima di 250 km/h. Consumi a quota 8,2 litri per 100 km con un equivalente di emissioni di CO2 di 190 g/km e un miglioramento del 13% rispetto al modello precedente.

Occhi puntati sul 2.0 TDI rielaborato, un quattro cilindri che eroga 177 CV (130 kW). Da 0 a 100 km/h in 8,7 secondi e velocità massima di 228 km/h. Emissioni di CO2 di soli 129 g/km. I consumi sono diminuiti del 13%.

Passiamo al 3.0 TDI di nuovo sviluppo, presente in due versioni. Nella prima, il V6 Diesel ha una potenza di 204 CV (150 kW). Già tra 1.250 e 3.500 giri sviluppa una coppia massima di 400 Nm. Da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi e velocità massima di 240 km/h. In media consuma 5,2 litri per 100 chilometri, con emissioni di CO2 pari a 137 g/km (miglioramento del 19%). La versione più imbelvita del 3.0 TDI eroga una potenza di 245 CV (180 kW): 6,1 secondi per lo 0-100, 250 km/h di massima. In media consuma 6 litri di gasolio per 100 chilometri, con emissioni di CO2 pari a 158 g/km: il 16% in meno.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati