Notizie dal Mondo dei Motori
Audi Q7 - V12 TDI

Audi Q7 - V12 TDI

Un Suv con prestazioni da Coupè. Il primato nei motori Turbodiesel è nuovamente Audi: con 500 Cv di potenza, 5.5 secondi per raggiungere i 100 Km/h e trazione integrale quattro, la nuova Audi Q7 6.0 V12 TDI si proclama regina indiscussa per del segmento.

Video  Audi Q7
Video  Audi Q7

Dimensione Carattere:

Audi, leader indiscussa da trent’anni nella tecnologia Diesel, apre un nuovo capitolo nella storia dell’auto, e dopo aver testato, stupito e vinto nelle competizioni sportive (24 Ore di Le Mans - Audi R10), presenta un’altra novità mondiale: il primo V12 TDI montato su una vettura di serie.

Il motore Diesel a 12 cilindri, che racchiude competenze tecniche all’avanguardia, è il propulsore della nuova Audi Q7 V12 TDI. Con una potenza di ben 500 Cv ed una coppia di 1.000 Nm, il 6.0 litri assicura al SUV ad alte prestazioni le performance dinamiche di una sportiva.

Alla nuova Q7 V12 TDI bastano infatti appena 5,5 secondi raggiungere da ferma i 100 km/h, ed una velocità massima, autolimitata elettronicamente, di 250 km/h. Prestazioni da sportiva di razza, ma a bordo di un Suv con un potente turbodiesel e per di più con i consumi di una "berlina". Con il suo magistrale spiegamento di potenza schiude orizzonti completamente nuovi nel settore Diesel. Nessuna sua concorrente è in grado di offrire un propulsore paragonabile.

Il SUV Audi dalle grandi performance effettua le accelerazioni con un’agilità affascinante; in qualsiasi situazione dispone di eccellenti riserve di potenza grazie al sistema Common Rail della Bosch da 2.000 bar, il primo in assoluto. Grazie alla tecnologia d’iniezione con iniettori piezoelettrici, il V12 TDI emette sonorità sobrie e garantisce, allo stesso tempo, la massima regolarità di funzionamento.

Andando oltre al segmento delle SUV, non è escluso che in futuro la Casa dei quattro anelli fregi dell’eccellente tecnologia, ma su cilindrate differenti, anche veicoli dichiaratamente più sportivi, come l’ultima arrivata Nuova TT o la prossima Audi A5. Oltre al 3.0 FSI ed il 3.0 TDI, entro i primi sei mesi del 2007 debutterà sempre su Q7 anche il 4.2 V8 TDI.

COMFORT ECCELLENTE

Il nuovo cambio tiptronic a sei rapporti, rinforzato in molti suoi componenti, si distingue per le cambiate veloci e, contemporaneamente, per l’elevato comfort. Invia la poderosa coppia al sistema di trazione integrale quattro. I consumi medi della nuova Audi Q7 V12 TDI sono di soli 11,9 litri per 100 km.

Con la loro potenza elevata e la vigorosa ripresa, tutti i motori Diesel della Audi sono propulsori estremamente dinamici. Il Marchio dei quattro anelli ne ha più volte dimostrato il carattere sportivo nella produzione di serie, non ultimo con i motori a sei e otto cilindri 3.0 TDI e 4.2 TDI.

Integrare la tecnologia impiegata nelle corse e quella per la produzione di serie è da tempo una tradizione alla Audi. Il motore FSI della R8, il modello precedente della R10, ha conquistato cinque vittorie a Le Mans con la tecnica dell’iniezione diretta di benzina. Anche per la produzione di serie la Audi si affida alla tecnologia FSI. Gli esempi più recenti sono il V8 della RS 4, basato sul principio degli alti regimi di rotazione, e il V10 FSI della S6 e della S8.

PRESTAZIONI TECNICHE ALL’AVANGUARDIA

Il nuovo V12 TDI, che verrà prodotto nello stabilimento ungherese di Gyor, eroga ben 500 Cv. In fase di progettazione si è tenuto conto dell’esigenza che questo motore da sei litri rientrasse nell’attuale famiglia di motori Audi a V, finora limitati a 6, 8 e 10 cilindri. Il know how acquisito con il motore da gara è stato naturalmente trasferito al motore di serie.

Con una lunghezza di 684 mm questo potente Diesel risulta essere molto compatto e di soli 166 mm più lungo del V8 TDI. La lunghezza contenuta ha costituito il presupposto essenziale per integrare il V12 nella Audi Q7.

Per contenerne il peso, il basamento del V12 TDI è in ghisa con grafite vermicolare - questo materiale altamente tecnologico, chiamato GJV-450, viene già usato nei motori V6 e V8. Il GJV-450, ottenuto tramite un processo di fusione brevettato, è circa il 40% più rigido e il 100% più resistente a fatica della ghisa grigia.

Le due testate sono composte da tre elementi principali ciascuna e sono sviluppate interamente in alluminio, in cui trovano spazio, come in un grande orologio svizzero ben 48 valvole, atte a gestire al meglio e sopportare una un rapporto di compressione pari a 16:1.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati