Notizie dal Mondo dei Motori
Audi RS4 Avant: elegante sportività

Audi RS4 Avant: elegante sportività

In un connubio unico di dinamismo e guidabilità quotidiana, torna un classico Audi: la RS 4 Avant. Motore V8 da 450 CV, 430 Nm di coppia e freni high performance con dischi Wave. Sarà disponibile anche in Italia dal prossimo autunno

Video  Audi RS5: il video ufficiale

Dimensione Carattere:

Se ne parlava già da tempo e ora Audi toglie finalmente i veli su uno dei suoi grandi classici rivisto in veste moderna: la RS 4 Avant. La nuova station wagon con i quattro anelli sulla calandra promette performance elevate senza rinunciare alla praticità e alla guidabilità quotidiana, tipiche delle berline Audi declinate in versione Avant.

Il cuore pulsante della RS 4 è il possente propulsore V8 aspirato già montato sulla RS 5 Coupé, caratterizzato da una cilindrata di 4.163 cm3 e da una potenza di 450 CV (331 kW) a 8.250 giri, per una potenza specifica da record di 108,1 CV al litro. Impressionante anche il valore di coppia massima pari a 430 Nm, raggiunto tra i 4.000 e i 6.000 giri al minuto: grazie a questa particolare configurazione dinamica, gli ingegneri di Ingolstadt sono riusciti ad ottenere un motore docile ed elastico nell’uso cittadino e quotidiano, ma pronto a rispondere con immediatezza appena il pilota affonda il piede sull’acceleratore! La RS 4 è infatti capace di accelerare in appena 4,7 secondi da 0 a 100 km/h e raggiungere una velocità massima limitata a 250 km/h oppure, a richiesta, a 280 km/h. Il motore 4.2 FSI a iniezione diretta di benzina è inoltre accreditato di un consumo inferiore a 11 litri per 100 chilometri. I veri impallinati della velocità apprezzeranno le testate verniciate di rosso e l’assemblaggio effettuato a mano nello stabilimento ungherese di Györ.

Ad assecondare le velleità sportive del motore e del pilota della RS 4 Avant ci pensa anche l’ottimo cambio automatico S tronic a sette rapporti e doppia frizione con paddle al volante, dotato di un ultimo rapporto particolarmente lungo che permette di contenere i consumi dell’automobile a velocità di crociera. È anche possibile sfruttare il Launch Control per gestire al meglio il distacco della frizione e ottenere così uno spunto ottimale con il minimo slittamento delle ruote.

Come tradizione Audi, tutta l’esuberanza della nuova RS 4 potrà essere ottimamente gestita grazie alla trazione integrale permanente Quattro. L’elemento principale è il compatto e leggero differenziale centrale a corona dentata che, sfruttando la gestione selettiva della coppia sulle singole ruote (Torque Vectoring), è in grado di distribuire la forza motrice in maniera omogenea tra gli assi anteriore e posteriore, riuscendo nel contempo a variare dinamicamente la percentuale di ripartizione fino ad un massimo del 70% anteriormente e dell’85% posteriormente. Durante la normale guida su strada, invece, la ripartizione della potenza è di 40:60, privilegiando così la trazione posteriore e regalando al pilota un’esperienza di guida unica.

La caratterizzazione sportiva della nuova Audi RS 4 continua nel massiccio uso dell’alluminio per il telaio. Molti componenti delle sospensioni anteriori a cinque bracci e dell’asse posteriore a bracci trapezoidali sono realizzati con questo materiale resistente e leggero, che permette di abbattere i pesi sospesi a tutto vantaggio della guidabilità dell’auto. Guidabilità garantita anche dal servosterzo elettromeccanico molto diretto che interviene dinamicamente in funzione della velocità, regalando al pilota la piacevole sensazione di sapere in ogni momento cosa stanno facendo le ruote. Queste ultime, con misure "monstre" di 265/35, sono montate su cerchi in alluminio fucinato da 19" a 10 razze torniti a specchio. Opzionalmente, è anche possibile montare i super ribassati 265/30 su cerchi da 20" a 5 razze a V in color titanio. Dietro gli enormi cerchi trovano posto gli altrettanto imponenti dischi freno dal diametro di 365 mm autoventilanti con design Wave. Anche nella realizzazione dell’impianto frenante, Audi ha pensato ai suoi clienti più sportivi, fornendo loro la possibilità di montare cerchi carboceramici da 380 mm. Interessante anche il sistema Audi Drive Select che consente al conducente di variare le caratteristiche tecniche dello sterzo, del cambio a sette rapporti S tronic, della valvola a farfalla e il sound dell’impianto di scarico, agendo su tre diverse modalità: comfort, auto e dynamic. Come ulteriore optional, Audi offre anche la tecnologia con ammortizzatori dinamici in abbinamento all’assetto sportivo Plus con Dynamic Ride Control (DRC): il sistema utilizza delle tubazione idrauliche collegate a una valvola centralizzata per unire diagonalmente gli ammortizzatori opposti. Nella marcia veloce in curva tutto questo si traduce in un assetto più controllato, migliorando per esempio il carico sulla ruota anteriore esterna alla curva.
La sportività dell’Audi RS 4 pervade anche l’abitacolo, in cui domina il colore nero. L’unica eccezione è il cielo, che opzionalmente può essere richiesto in colore argento luna. Un ulteriore tocco di stile è dato dalla finitura cromata degli interruttori e dei comandi, oltre cha dagli inserti di serie in carbonio ma disponibili anche in alluminio spazzolato opaco, alluminio Race, lacca lucida nera o fibra d’acciaio. I sedili anteriori, infine, sono di forgia sportiva con appoggiatesta integrati di serie, regolabili e riscaldabili elettricamente e rivestiti in pelle nera e Alcantara.

La nuova Audi RS 4 Avant verrà ufficialmente presentata al prossimo Salone dell’automobile di Ginevra (8-18 marzo 2012), mentre la commercializzazione inizierà in autunno, ad un prezzo che potrebbe partire da circa 76.600 euro.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati