Notizie dal Mondo dei Motori
Audi S8

Audi S8

Lusso sportivo per l’ammiraglia di Casa Audi. Il potente V10 5.2 FSI è in grado sviluppare 450 Cv di potenza, rendendo la nuova Audi S8 una vera sportiva purosangue. Le bastano soli 5,1 per raggiungere da fermo i 100 Km/h. Sul mercato da maggio del 2006.

Dimensione Carattere:

La nuova Audi S8, che sarà lanciata sul mercato a metà del 2006, raccoglie l’eredità di vettura di lusso sportiva dallo spiccato carattere individuale del modello che l’ha preceduta. Ne esalta inoltre le peculiarità ed impone così nuovi standard nel suo segmento.

La sportività è un patrimonio genetico che accomuna tutte le vetture Audi. Nei modelli S essa rappresenta però l’essenza della vettura: comfort, pregevolezza estetica, eleganza ed eccellente qualità di materiali e lavorazione vengono così reinterpretati in vista della sportività stessa. La Audi S8, un tributo al fascino della tecnica, riesce a sintetizzare alla perfezione tutte queste caratteristiche sotto l’egida della sportività: è nata così una vettura superiore, che suscita forti emozioni.

I PROPULSORI

Per la prima volta Audi mette sulla strada un motore a dieci cilindri. Il V10 a corsa lunga qui impiegato fa tesoro di tutto il know-how acquisito grazie alla supersportiva Lamborghini Gallardo, ma alcune soluzioni sono completamente nuove: una delle principali è l’iniezione diretta di benzina FSI.

Con una cilindrata di 5.204 cm3, il motore della S8 eroga 450 CV di potenza a 7.000 giri/min e genera una coppia di 540 Nm, il 90 per cento della quale è disponibile già a 2.300 giri/min. L’ammiraglia di Casa Audi assicura così le prestazioni di una vettura sportiva purosangue: la Audi S8 accelera da 0 a 100 km/h in 5,1 secondi fino a raggiungere la velocità massima di 250 km/h, quando interviene la limitazione elettronica.

Il motore a dieci cilindri si addice perfettamente alle prestazioni sportive, anche per le sue dimensioni compatte.

La tecnologia FSI garantisce una combustione omogenea della miscela e pertanto un elevato rapporto di compressione. Audi mette qui a frutto l’esperienza tecnica conseguita nell’ambito dello sport motoristico.

La R8, un pioniere dell’iniezione diretta, ha conquistato quattro vittorie alla 24 ore di Le Mans su un totale di cinque presenze, una conferma straordinaria dell’efficienza e delle potenzialità di questa tecnologia.

I vantaggi sono evidenti:

  • spontaneità di risposta e breve tempo di reazione,
  • ridotti tempi di innesto e rapidi cambi di marcia,
  • acustica sportiva e vigorosa in accelerazione,
  • poderoso andamento della coppia anche ai bassi regimi,
  • comportamento di marcia sportivo grazie ai regimi fino a 7.000 giri/min,
  • sintesi perfetta di piacere di guida sportivo e idoneità ai lunghi viaggi.
La nuova S8 monta di serie un tiptronic a sei rapporti. Il rapporto di trasmissione finale del cambio automatico è stato ridotto rispetto a quello della A8 per ottimizzare la gestione dinamica del cambio marcia. Anche la nuova Audi S8 punta, fedele alla filosofia Audi, sulla trazione integrale permanente quattro per la trasmissione della forza motrice alle ruote. La trazione quattro di ultima generazione con ripartizione asimmetrica e dinamica della coppia conferisce ancora maggiore agilità al carattere già spiccatamente dinamico dell’ammiraglia. Un differenziale centrale ripartisce il 40 per cento della coppia sull’asse anteriore e il 60 per cento su quello posteriore; questa configurazione leggermente più pesante sull’asse posteriore conferisce alla Audi S8 un handling particolarmente dinamico.

IL TELAIO

Come la Audi A8, anche la S8 è dotata di sospensioni pneumatiche adaptive air suspension, ammortizzatori adattivi e telaio in alluminio. La taratura della Audi S8 è tuttavia marcatamente sportiva, leggermente più rigida di quella del noto telaio sportivo opzionale adaptive air suspension - sport della A8, con assetto della carrozzeria ribassato, a seconda della modalità selezionata, di fino a 20 mm.

Lo sterzo si presenta ancora più diretto e garantisce così agilità e migliore handling, soprattutto su percorsi ricchi di curve. La Audi S8 monta di serie cerchi in lega di alluminio di misura 9 J x 20 e pneumatici larghi di formato 265/35.

L’impianto frenante da 18" è dotato di quattro dischi autoventilanti e sovradimensionati. Un’ulteriore particolarità della S8 sono i freni in ceramica opzionali, già disponibili anche per la A8 W12, che offrono grandi vantaggi rispetto ai dischi in acciaio: sono molto meno sensibili al fading termico e garantiscono una percorrenza massima di 300.000 km, ovvero quattro volte la durata dei dischi in acciaio. Il peso ridotto (circa 5 kg ovvero il 50 per cento in meno per ogni disco rispetto ai freni tradizionali) migliora anche la dinamica di marcia.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati