Notizie dal Mondo dei Motori
Audi TT 3.2 V6 quattro

Audi TT 3.2 V6 quattro

Audi TT 3.2 quattro in versione Coupé e Roadster con cambio sportivo ad innesti diretti DSG Audi presenta le sue vetture sportive TT Coupé e Roadster con un brillante e dinamico V6 e l’innovativo cambio sportivo con trazione integrale permanente quattro.

Video  Audi TT disponibile in prevendita
In Relazione:
Articoli  TT
  Coupè
Video  Video AUDI
Video  Foto AUDI

Dimensione Carattere:

La Audi TT 3.2 quattro da 184 kW (250 CV) scatta da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi (la Roadster in 6,6). La velocità massima è autolimitata a 250 km/h. Il consumo per 100 km nel ciclo combinato non supera i 9,8 litri per la versione Coupé e i 9,9 per la Roadster. Valori che parlano da soli e che diventano ancora più eloquenti se paragonati a quelli di vetture dotate del classico cambio manuale a 6 marce. Vincente, poi, il confronto con il cambio automatico convenzionale con convertitore di coppia che, nonostante una evoluzione continua, è soggetto a fisiologici, consistenti assorbimenti di potenza.

Il propulsore della TT Coupé e della TT Roadster è un V6 a quattro valvole per cilindro da 3.2 litri di cilindrata. Un motore che per le sue eccellenti curve di coppia e di potenza, sfruttate al meglio dal nuovo cambio a doppia frizione, si addice alla perfezione ad un’auto dalla vocazione sportiva come la Audi TT. Il V6 eroga una potenza massima di 184 kW (250 CV) e tra i 2.800 e 3.200 giri/min offre una sostanziosa coppia che raggiunge il picco di 320 Nm.

Con un angolo tra le bancate di 15°, il V6 si presenta molto compatto, dote necessaria per un motore che debba essere montato in posizione trasversale rispetto al senso di marcia. La distribuzione avviene mediante levette oscillanti a rullo a basso attrito con compensazione idraulica del gioco valvole. Per ridurre le emissioni e migliorare ulteriormente il rendimento del motore, l’albero a camme di aspirazione e quello di scarico sono dotati di regolazione di fase continua. Il rapporto di compressione è pari a 11,3:1.

Ulteriori dettagli tecnici come il condotto di aspirazione variabile e i canali di ammissione modificati comportano per il sei cilindri vantaggi in termini di coppia, potenza e contenimento delle emissioni. Appositamente per l’impiego nella TT sono stati rivisti molti dettagli della testata cilindri e dell’aspirazione, così da migliorare ulteriormente la potenza massima del motore e l’andamento della coppia. E grazie alle modifiche apportate in vista dell’impiego nella TT e nella TT Roadster, il motore è conforme alle severe normative sulle emissioni di scarico vigenti negli USA e in Giappone e, naturalmente, anche alla normativa Euro 4.

La gestione della valvola a farfalla è tale da garantire una reazione del motore straordinariamente agile e brillante ad ogni sollecitazione dell’acceleratore. Così, grazie anche all’inserimento velocissimo e preciso delle marce dovuto al nuovo cambio ad innesti diretti DSG, si ha la sensazione che la spinta del motore sia inesauribile. L’azione coordinata di valvola a farfalla e cambio diventa particolarmente evidente in scalata, quando il sistema effettua la "doppietta" automaticamente, sia che si utilizzi il cambio in manuale sia che lo si usi in automatico in modalità sportiva "S".

Ben si accordano con queste caratteristiche sportive anche le sonorità dell’impianto di scarico a due vie: in base al numero di giri una valvola si chiude o si apre e viene così modulato ad arte l’impatto acustico dell’auto. Anche a regimi elevati le vigorose sonorità, pur garantendo quelle emozioni così apprezzate soprattutto dagli amanti della guida sportiva in stile TT, rimangono discrete.

IL TELAIO

La taratura rigida, e comunque confortevole, del telaio sportivo della TT è stata ritoccata e adattata così da poter essere all’altezza delle specifiche esigenze della nuova combinazione motore/cambio. L’assetto prevede sospensioni McPherson davanti e quadrilateri trasversali con bracci longitudinali dietro.

Il diametro degli stabilizzatori dell’asse anteriore e dell’asse posteriore, in confronto a quello degli stabilizzatori delle versioni turbo a quattro cilindri, è stato aumentato.

A causa delle maggiori esigenze in termini di potenza e per ottenere una performance di marcia ancora migliore, è stata modificata anche la taratura di molle e ammortizzatori. Anche il settaggio ad hoc di ESP, ASR e ABS con assistente di frenata integrato, tiene conto del maggiore dinamismo di marcia.

Garantisce valori di decelerazione adeguati un impianto frenante con pinze flottanti e dischi autoventilanti, derivato dalla Audi RS 4. Il diametro dei dischi anteriori è pari a 334 millimetri, quello dei dischi posteriori è di 265 millimetri. La TT 3.2 quattro monta di serie cerchi da 7,5Jx17 pollici a 6 razze con design ad ala, equipaggiati con pneumatici 225/45. A richiesta sono disponibili altri due modelli di cerchi da 17 pollici e altri tre da 18 pollici.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati