Notizie dal Mondo dei Motori
BMW 330d Touring: sportiva e versatile

BMW 330d Touring: sportiva e versatile

L’ultima versione della Serie 3 Touring riesce a coniugare, come poche altre, grande sportività e dinamismo con una versatilità ed una capacità di carico da vera station wagon

Dimensione Carattere:

L’ultima versione della Serie 3 Touring riesce a coniugare, come poche altre concorrenti, grande sportività e dinamismo con una versatilità ed una capacità di carico da vera station wagon. Questo risultato eccezionale va a perfezionare ulteriormente una vettura che già nella versione precedente si posizionava al vertice della combattuta categoria in termini di qualità di guida, raffinatezza ed efficienza. A fronte di un design che si è fatto ancora più affilato e sportivo, infatti, la Serie 3 Touring ha incrementato sia l’abitabilità per i passeggeri posteriori, sia il vano di carico che raggiunge una capienza di 495 litri oltretutto ampliabile, ripiegando lo schienale del divano posteriore anche parzialmente (40:20:40), fino ad una capacità di carico massima di 1.500 litri. Inedita anche l’apertura separata del lunotto ed il sistema di apertura automatica del portellone. Sempre in tema di versatilità, apprezziamo la soglia di carico posta a solo 62 centimetri dal suolo, la rete di separazione avvolgibile (ideale se si vive con un amico a quattro zampe) e il tendalino copribagagli che, all’occorrenza, può essere smontato e collocato sotto al piano di carico. L’abitabilità interna trae giovamento dall’incremento della lunghezza di 9,7 centimetri e del passo di 5 centimetri. Grazie a questo, i passeggeri posteriori possono ora godere di surplus di spazio per le gambe di 1,7 cm e per la testa di 0,9 centimetri. Grazie all’aumento di lunghezza e passo, anche l’accesso ai posti posteriori risulta più agevole.

Massima potenza, massima efficienza
Seguendo pedissequamente le direttive guida dell’EfficientDynamics, la BMW Serie 3 Touring si propone sul mercato forte di una gamma motori quantomai completa ed in grado di soddisfare anche le esigenze dei palati più fini. Tutte le motorizzazioni risultano più efficienti con migliori prestazioni e ridotti consumi ed emissioni. Tutti i propulsori, sia benzina che diesel, sono infatti dotati di tecnologia BMW TwinPower Turbo e funzione start/stop automatica.
La gamma a benzina comprende la versione 328i da 245 CV e la nuova 320i da 184 CV che vanta una coppia massima di 270 Nm, scatta da 0 a 100 km/h in appena 7,5 secondi e raggiunge una velocità massima di 233 km/h (228 km/h con cambio automatico optional), il tutto con un consumo medio tra 6,1 e 6,2 litri/100 km ed un livello di emissioni di CO2 compreso tra 143 e 145 g/km. Questo propulsore a benzina è conforme allo standard di emissioni Euro 6. La gamma diesel si propone con una nuova versione d’attacco particolarmente competitiva, soprattutto per il mercato italiano. La nuova 316d, equipaggiata con il motore 4 cilindri 2 litri da 116 CV e 260 Nm di coppia massima, offre prestazioni di assoluto rilievo (0-100 km/h in 11,2 secondi e velocità massima di 200 km/h) con consumi da citycar: la percorrenza media è tra i 3,9 e i 4,1 l/100km. Il livello di emissioni di CO2 è contenuto tra i 119 ed i 123 g/km. Salendo all’interno della gamma diesel, l’offerta include la 318d con un livello di potenza portato a 143 CV e la 320d da 184 CV. Quest’ultima è disponibile a richiesta con tecnologia BluePerformance che la rende già in grado di rispettare gli standard di emissioni Euro 6. Al top della gamma a gasolio, la 6 cilindri 330d da 258 CV, oggetto della nostra prova, che porta ai massimi livelli i concetti di piacere di guida e dinamicità tipici del marchio BMW. Sul fronte dell’efficienza, tutte le motorizzazioni possono contare su tecnologie come la funzione start/stop automatica, il recupero di energia in frenata Brake Energy Regeneration, l’indicatore di cambiata che suggerisce al guidatore lo stile di guida più efficiente, i gruppi secondari con funzionamento on-demand che riducono l’assorbimento di energia e la possibilità di selezionare la funzione ECO PRO. Queste tecnologie, abbinate a concetti come il lightweight design intelligente e all’aerodinamica ottimizzata, rientrano nella strategia BMW EfficientDynamics che viene applicata ad ogni nuovo modello BMW massimizzandone il rapporto tra prestazioni, piacere di guida e riduzione di consumi ed emissioni.

Su strada
Soffermandosi sulla versione oggetto del nostro test, non possiamo che decantare le doti di un propulsore straripante di potenza, prorompente fin dai regimi più contenuti grazie ad una coppia massima di ben 560 Nm sfoderata già a partire dai 1.500 giri/minuto e perfettamente assecondato da quel cambio automatico ad 8 rapporti della ZF che rappresenta il non plus ultra della categoria per prestazioni, piacere di guida, reattività, silenziosità ed efficienza. Anche in questo caso abbiamo potuto toccare con mano il più alto livello raggiunto oggi dai propulsori a gasolio. Tutto, dalla sonorità all’ampio range d’utilizzo (la potenza massima viene erogata ad un regime di soli 1.000 giri inferiore a quello di una raffinata unità a benzina), rendono la guida di questa vettura oltremodo gratificante. L’autotelaio asseconda perfettamente tanta generosità regalando un comportameto preciso ed una tenuta impeccabile anche nella guida più aggressiva, il tutto senza penalizzare il comfort di bordo in nome di un assetto giustamente rigido ma in grado di copiare ed attenuare perfettamente le imperfezioni del manto stradale.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati