Notizie dal Mondo dei Motori
BMW i3 Crash Test: si può fare meglio

BMW i3 Crash Test: si può fare meglio

BMW i3, la rivoluzionaria elettrica, primo modello di una nuova gamma che uscirà dal sub-brand BMW i, è stata oggetto dei severi test dell’EuroNCAP: risultati in chiaroscuro.

Video  BMW i3 le foto della prima elettrica pura della gamma i
In Relazione:
Articoli  i3
  Medie e Compatte
Video  Video BMW
Video  Foto BMW

Dimensione Carattere:

BMW i3, la rivoluzionaria elettrica, primo modello di una nuova gamma che uscirà dal sub-brand BMW i, è stata oggetto dei severi test dell’EuroNCAP. I risultati sono stati senza dubbio buoni, ma con qualche risultato in “chiaroscuro”, soprattutto se si tiene conto del tipo di progetto che di fatto da il via d una nuova era per la mobilità.

Se infatti la sicurezza nei confronti degli adulti a bordo è stata valutata con un ottimo, ma assolutamente in linea con vetture tradizionali, 86% e 31 punti, mplto meno positivo è stato l’esito in tema di protezione dei pedoni e di sistemi di sicurezza di serie.
Nello specifico, i3 consegue 13,6 punti in caso di impatto frontale ed eccelle facendo registrare, qui si, l’en plein con 8 punti ottenuti nella simulazione di impatto laterale con un’altra vettura dove i passeggeri sono risultati esenti da qualsiasi tipo di sollecitazione pericolosa. Non perfetta, nell’urto contro un palo, dove, sono stati assegnati 6,6 punti con sollecitazioni a livello del torace. Protettività che diventa invece perfetta per testa e bacino. Piuttosto mediocre il risultato in caso di tamponamento. La misurazione del cosiddetto effetto “colpo di frusta” ha fatto registrare un risultato di 2,8 punti con un livello di protettività che l’Ente definisce “marginale”. BMW i3 è risultata protettiva nei confronti dei passeggeri più piccoli.
Sia nella simulazione che riproduce l’impatto su bimbi di 18 mesi che in quella con dummy che replica le caratteristiche di un bambino di tre anni, i risultati sono stati più che soddisfacenti. 12 punti con seggiolino adatto ai più piccoli e per quello riservato ai più grandicelli. Il totale per la sicurezza dei bambini a bordo è un ottimo punteggio di 40 punti che corrispondono ad una percentuale dell’81%.

Sul fronte della dotazione di sicurezza, BMW i3 delude un poco le attese ottenendo un punteggio complessivo di 5 punti con una percentuale del 55%. L’equipaggiamento standard include ESP e segnalazione di mancata chiusura delle cinture di sicurezza ma solo per i posti anteriori. Il segnale che avvisa il guidatore del superamento dei limiti di velocità è disponibile in opzione e comunque il sistema di limitazione e controllo velocità non ottempera agli standard richiesti dall’EuroNCAP. BMW I3 non eccelle neppure in tema di protezione verso i pedoni. Ottima la protettività in caso di urto contro il paraurti anteriore e la parte centrale del parabrezza anteriore, più critica la situazione impattando contro spigolo del cofano e montanti anteriori. I punti totalizzati sono stati 21 equivalenti ad un comunque buono 57%.

Risultato finale: 4 stelle




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati