Notizie dal Mondo dei Motori
BMW i8 Concept Spyder, l'elettrica del futuro

BMW i8 Concept Spyder, l'elettrica del futuro

Verrà presentata al Salone di Pechino (27 aprile/2 maggio) la versione a cielo aperto della concept bavarese, nelle concessionarie dal 2014

Video  BMW i8 Concept Spyder: foto ufficiali
In Relazione:
Articoli  i8
  Coupè
Video  Video BMW
Video  Foto BMW

Dimensione Carattere:

Dopo aver sfruttato il palcoscenico del Salone di Ginevra per mostrare al grande pubblico le innovative i3 Concept e i8 Concept, BMW pubblica ora le prime immagini della variante Spyder della coupé, che farà il suo debutto ufficiale al prossimo Salone di Pechino. Si allarga, dunque, la famiglia di autovetture ibride della Casa di Monaco di Baviera. La nuova i8 Concept Spyder ha due posti secchi, è lunga 4,48 metri e larga 1,92 metri, con un passo di 2,65 metri, quindi più corto rispetto alla coupé 2+2 posti da cui deriva. A parte il tetto (ripiegabile in due parti), dunque, la Spyder cambia rispetto alla coupé dal montante centrale in poi: dietro i sedili anteriori, infatti, trovano posto due aerodinamici roll-bar che racchiudono una copertura in vetro che lascia intravedere due monopattini, elettrici anche loro, che serviranno ai passeggeri per muoversi in libertà nei centri urbani dopo aver parcheggiato l’auto.

Tutta la potenza che serve
A far muovere i 1.630 kg della i8 Concept Spyder ci pensa un sistema di propulsione ibrida benzina/elettrico. L’unità termica, collegata alle ruote posteriori è un tre cilindri a benzina sovralimentato capace di erogare 223 CV. Alle ruote anteriori, invece, è collegato un motore elettrico da 131 CV. La potenza complessiva della i8 Concept Spyder arriva quindi a 354 CV, con una coppia massima di 550 Nm. Numeri che garantiscono alla due posti bavarese un’accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 5 secondi, una ripresa da 80 a 120 km/h di 4 secondi e una velocità massima autolimitata a 250 km/h, a fronte di un consumo di carburante di appena 3 litri/100 km! Un risultato ottimo ottenuto grazie all’apporto del propulsore elettrico plug-in con batterie agli ioni di litio di potenza pari a 96 kW che richiede 1,45 ore per una ricarica completa dalla rete domestica a 220 Volt e consente di percorrere fino a 30 km a emissioni zero e nel più assoluto silenzio. Se necessario, comunque, le batterie possono essere ricaricate anche in marcia sfruttando un alternatore ad alta tensione collegato al motore termico, che così svolge pure il ruolo di range extender.

Elettronica al potere
A gestire l’impianto propulsivo della i8 Concept Spyder ci pensa la sofisticata elettronica di bordo: in ogni momento della guida il pilota può selezionare le due modalità di funzionamento, Eco Pro e Sport, così da gestire la trazione anteriore (col solo motore elettrico in funzione), posteriore (sfruttando il motore termico) o integrale (quando vengono utilizzati entrambi i motori) in base al percorso, privilegiando di volta in volta le prestazioni o i consumi di carburante. Come tradizione BMW, dunque, la i8 Concept Spyder offre un piacere ed un feeling di guida di alto livello, dovuti all’ottimale distribuzione dei pesi (50% - 50% sui due assali) e al baricentro molto basso ottenuto grazie alla disposizione del pacco batterie all’interno del tunnel centrale.

Connettività a bordo
Futuristico l’interno della i8 Concept Spyder, caratterizzato da plastiche di ottima qualità e piacevoli al tatto, e arricchito da inserti di pelle e fibra di carbonio assemblate per offrire ai passeggeri sempre il massimo in fatto di ergonomia. La plancia è caratterizzata da un display da 8,8 pollici che fornisce tutte le informazioni utili sul funzionamento dell’autovettura. Ai massimi livelli anche la sicurezza di marcia, garantita da vari sistemi di ausilio alla guida tra cui il Collision Warning System che aiuta a prevenire eventuali collisioni, il Parking Assistant per l’aiuto nel parcheggio, e il Traffic Jam Assistant che coadiuva il pilota nel traffico cittadino. Sulla i8 Concept Spyder vedremo, probabilmente, una nuova versione del BMW Connect: il sistema di connettività sviluppato dalla Casa bavarese sarà in grado di interfacciarsi anche con lo smartphone per consentire ai passeggeri di comandare da remoto alcune funzioni dell’autovettura come la ricarica delle batterie o l’accensione anticipata del climatizzatore, e fornirà indicazioni utili ad individuare stazioni di ricarica in zona e posti disponibili nei parcheggi delle vicinanze (Intermodal Route Planning) o per ritrovare la propria autovettura (CarFinder).

Se, come sembra, la BMW continuerà lo sviluppo della sua nuova serie di autovetture ibride, potremmo vedere la i8 Concept Spyder nelle concessionarie già dal 2014..




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati