Notizie dal Mondo dei Motori
Bmw M3 CRT

Bmw M3 CRT

Tecnologia da corsa in carbonio: la sua essenza si chiama BMW M3 CRT, in edizione limitata. E basata sulla BMW M3 berlina. Viene utilizzata plastica rinforzata con fibre di carbonio, che minimizza i pesi. Il risultato è rapporto peso/potenza di 3,5 kg/CV.

Video  Bmw Serie 3 - 2012
Video  BMW ActiveHybrid 3

Dimensione Carattere:

Un’altra piccola opera d’arte nel settore automotive arriva dallo stabilimento di BMW M GmbH, ossia un’auto sportiva ad alte prestazioni in edizione limitata basata sulla M3 berlina: la BMW M3 CRT L’utilizzo di plastica rinforzata con fibre di carbonio consente un rapporto peso/potenza di 3,5 kg/CV. Una piuma.

Infatti l’acronimo CRT sta per Carbon Racing Technology. E rappresenta un concentrato di competenze di sviluppo d’avanguardia in tre settori: propulsione, tecnologia telaistica e progettazione leggera intelligente. Il tutto arriva dritto dritto dallo sport motoristico.

È anche il debutto mondiale di un processo produttivo per componenti in plastica rinforzata con fibre di carbonio (CFRP) nell’industria automobilistica: ecco la produzione di CFRP su larga scala nella costruzione dell’auto sportiva ad alte prestazioni basata sulla BMW M3 berlina.

La BMW M3 CRT sarà prodotta in un numero limitato di 67 unità; d’altronde, la BMW M3 GTS è stata sfornata in 135 esemplari: è quindi la seconda derivazione in piccola serie della M3 ad alte prestazioni a essere prodotta per le piste, ma immatricolata per la strada.

In particolare, il cofano motore della BMW M3 CRT e i sedili per il guidatore e per il passeggero anteriore sono realizzati con una struttura cellulare in carbonio. Che è prodotta in un processo unico al mondo e ideato (in origine) per la costruzione di componenti della carrozzeria per la BMW i3 e per la BMW i8. I quali dovrebbero entrare in produzione di serie nel 2013, con una tecnologia propulsiva innovativa elettrica e con sistema BMW ActiveHybrid.

Il materiale di base (costituito da fibre di carbonio) può essere tessuto in teli di CFRP di ogni dimensione, prima di essere impregnato con una resina sintetica e fatto indurire: questo consente un cofano motore realizzato di due gusci in CFRP che racchiudono una struttura a nido d’ape. Con la forza dell’acciaio convenzionale, ma con un quarto del suo peso. Il risparmio in peso rispetto al cofano di alluminio della berlina BMW M3 di serie è della metà.

Ce n’è pure per i sedili. Qui gli strati di CFRP vengono avvolti intorno ad un’anima a nido d’ape di carta riciclata, con uno strato di carbonio realizzato utilizzando una tecnologia produttiva convenzionale. Il CFRP viene utilizzato anche per realizzare lo spoiler posteriore della BMW M3 CRT. Idem per un elemento di canalizzazione dell’aria integrato nel suo spoiler anteriore.

La BMW M3 CRT è l’ultima in una bella tradizione di auto sportive esclusive ad alte prestazioni, ottimizzata con l’aiuto di una costruzione leggera. Vedi la BMW 3.0 CSL degli anni Settanta e la BMW M3 CSL del 2002.

Nelle specifiche della BMW M3 CRT c’è anche la trasmissione M a doppia frizione con Drivelogic, oltre al sistema di navigazione Professional, al sistema audio BMW Individual High End. Per non parlare di un leggero specchietto esterno. Eppure, il suo peso DIN a vuoto di 1.580 kg è inferiore di 45 kg rispetto a quello della berlina di serie BMW M3.

Il V8, sviluppato esclusivamente per la BMW M3 con cilindrata, potenza e coppia massima tutte ulteriormente aumentate, offre un’erogazione di potenza lineare 331 kW/450 CV con una cilindrata di 4.360 cc. La potenza massima viene raggiunta a 8.300 giri/min. Disponibile la massima coppia di 440 Nm a 3.750 giri/min. La BMW M3 CRT brucia lo 0-100 km/h in 4,4 secondi. Roba da restare senza respiro. Massima a 290 km/h (elettronicamente limitata). Il tutto anche grazie alla costruzione del monoblocco in lega speciale alluminio/silicio.

Trasmissione M a doppia frizione con Drivelogic sviluppata per la BMW M3 a sette velocità: c’è un flusso ininterrotto di potenza tra le cambiate per conferire un’accelerazione estremamente dinamica. Le palette del cambio sul volante permettono al guidatore di cambiare manualmente marcia. La funzione Launch Control ti fa accelerare alla grande.

Freni ad alte prestazioni con pinze fisse a sei pistoncini. Dischi freni ventilati 378 x 32 mm anteriormente e 380 x 28 mm posteriormente. È dotata di sistema DSC (Dynamic Stability Control), pneumatici anteriori 245/35 R 19 e posteriori 265/35 R 19.
Dentro, esclusive soglie delle portiere, volante M coperto in Alcantara, pulsante M Drive che permette al guidatore di richiamare sull’istante il suo assetto preferito, copertura speciale bicolore Sakhir Orange e Black per i sedili singoli anteriori e posteriori.

I prezzi non ci sono. Le indiscrezioni raccolte da Newstreet.it parlano di 130.000 euro.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati