Notizie dal Mondo dei Motori
Bmw Serie 2 Coupé e Serie 4 Cabrio

Bmw Serie 2 Coupé e Serie 4 Cabrio

Una prova d’eccezione con un coupé velocissimo per sfrecciare sul circuito ovale di Las Vegas e una cabriolet elegante per godersi il panorama del deserto del Nevada.

Video  BMW Serie 4 Gran Coupé

Dimensione Carattere:

Bmw sbanca Las Vegas puntando su due numeri, inediti: prendendo la nuova numerazione pari che spetta a coupé e convertibili di Serie, i numeri 2 e 4 arricchiscono la gamma bavarese con altrettanti modelli. Sfidiamo il deserto, le lunghe strade aride e tortuose che si diramano in ogni direzione appena lasciata Las Vegas.

La nuova Bmw Serie 4 Cabrio cresce di numerazione - da Serie 3 a Serie 4 - ma soprattutto in larghezza, passo, carreggiata. Ciò nonostante l’armonia della carrozzeria, la cui filante espressione celebra proporzioni equilibrate, non ne risente: così ha il posteriore piatto, i fianchi scolpiti ma non eccessivi e l’andamento caratteristico delle linee è il risultato di sbalzi anteriori-posteriori ridotti. Una visione d’insieme interrotta dagli sbalzi del cofano motore allungato e dall’abitacolo arretrato, come da tradizione sportiva. Il tetto poi è interamente in metallo, agisce elettricamente in 20 secondi, come si conviene su una moderna cabriolet: una volta azionato, c’è un apposito comando che interviene anche sui vetri elettrici, si ripiega e annega interamente al posteriore pregiudicando lievemente lo spazio di carico del bagagliaio.

L’assetto in crociera, in America i limiti sono severi anche nel deserto, è davvero buono: l’auto si sceglie con motori benzina e diesel davvero veloci, a sei o 4 cilindri con potenze comprese fra 184 e 306 cavalli. Il cambio automatico a 8 rapporti con comandi al volante dà un ulteriore tocco di sportività, l’assetto e prestazioni modificabili premendo sui 4 programmi di gestione della vettura (Eco, Comfort, Sport, Sport+) e una buona dose di elettronica di consumo (Google a bordo) rendono la nostra prova, una vera passeggiata.

Le strade infinite circondate di cactus finiscono però per condurci al test della seconda vettura: la diabolica M235i, fiore all’occhiello della nuova compatta Bmw. La prova sul circuito di Las Vegas, un ovale e altre quattro percorsi misti, esalta immediatamente le caratteristiche di quest’auto straordinaria. Le misure, le dimensioni, l’agilità e i motori la rendono davvero una mini-supercar: questa Bmw Serie 2 Coupé M235i è la più performante delle declinazioni di questo nuovo modello, non solo, è la più potente Bmw M Performance alimentata a benzina. Ha il potente tre litri biturbo con sei cilindri e 326 cavalli, 4 posti, la trazione posteriore, si muove agile come una ballerina: è una vera giostra del divertimento.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati