Notizie dal Mondo dei Motori
Bmw Serie 3

Bmw Serie 3

A dispetto delle polemiche, ecco un’ulteriore dimostrazione dell’impegno Bmw. La nuova Serie 3, sul mercato nel 2005, si svela in tutta la sua nuova bellezza dal design a mandorla. Cambio 6 marce, motori benzina da 150 a 250 Cv, turbodiesel fino a 272 Cv.

Video  BMW ActiveHybrid 3

Dimensione Carattere:

Nonostante i continui dibattiti in rete, le conferme, le smentite ed i percorsi deontologici, vi sono ancora dei dubbi sul fatto che proprio lei, la nuova Bmw Serie 3 (e90) sia stata tradita proprio dal Web.

Incidente di percorso, fuga di notizie o peggio ancora spionaggio industriale, come nel recente caso di Mercedes, con il lancio della Slk, questa volta lo "sconveniente" sembrerebbe pilotato dagli esperti marketing della Casa bavarese, anche se a Monaco viene ufficialmente smentita ogni possibilità circa l’intenzione diretta di aumentare l’effetto attesa per la Serie 3 2005.

Dopo un’attenta analisi delle fotografie pubblicate in largo anticipo su un depliant informativo di un’agenzia slovena, risultano infatti essere reali e precise nei più piccoli particolari ma soprattutto coincidenti con altrettante in circolazione ed in possesso di altre testate esclusiviste.

Le dichiarazioni presentate dall’ufficio stampa di Bmw Italia, circa la non coincidenza del modello raffigurato sul depliant e quello che invece sarà presentato al Salone di Ginevra nel prossimo 2005, non troverebbero quindi un totale accordo da parte di un pubblico sempre più attento alle "spy story" ed alle evoluzioni delle "concept car".

ESTERNO

Le nuove linee taglienti, disegnate come di consuetudine dallo stilista americano Chris Bangle, abbandonano quindi la carta e si trasformano in realtà vera e propria, pronte già nel giugno del 2005 ad essere acquistate dai grandi affezionati al marchio dell’elica blu in movimento.

Anche se anteriormente ritrova le medesime ispirazioni alle sobrietà proposte dai design nipponici di casa Lexus, in particolare di IS200, la nuova Serie 3 2005 sceglie, come le sorelle maggiori, il taglio a mandorla per i proiettori e la nuova calandra con listello superiore cromato ed ora separata dal cofano. Tra gli elementi di spicco si trova anche un taglio più affusolato per gli specchietti retrovisori e la scomparsa della banda paracolpi interposta tra le portiere ed il longherone laterale inferiore.

Il ritaglio di nuove nervature, ancor più marcate che per gli ultimi modelli di serie 5 e 7, dove quell’eleganza padroneggiante viene razionalizza in tono decisamente meno "pacato" e decisamente più sportivo, trova spazio anche nella discussa parte posteriore, dove è possibile apprezzare invece il pronunciamento di un’appendice aerodinamica (forse più estetica).

Per dimensioni la Serie 3 sarà più grande dell’attuale modello, con passo aumentato di circa 5 cm (da 272 a 277 cm) ed una lunghezza di poco superiore ai 4.50 metri.

INTERNO

Una consuetudine che dura nel tempo, le ammiraglie fanno scuola alle piccole, e l’applicazione sulle piccole serve a migliorare le ammiraglie. Non potevano quindi mancare all’appello, in un decisamente nuovo e curatissimo interno i sistemi iDrive: di entrainment, telecomunicazione, navigazione satellitare gps e audio musicale.

La palpebra del cockpit (due per la versione con i-Drive) è stata notevolmente ammorbidita e trova ora uno spazio più razionale all’interno della plancia, anch’esso reso più lineare ed omogeneo alle dimensioni della vettura.

Nella versione con iDrive che include l’autoradio, trova spazio, ricollocando il sistema di ventilazione, un nuovo caricatore di CD e DVD consentendone un più diretto e pratico utilizzo, quindi senza più dover scendere dal veicolo e doverli sostituire nel vano portabagagli.

MECCANICA

Un maggior impiego dell’elettronica, sempre più raffinata ed affidabile, e lo sfrenato utilizzo di componenti in alluminio, a contegno dei pesi, regalano a questa nuova reginetta delle berline compatte di assumere un comportamento stradale differente rispetto al modello attualmente in commercio, anche grazie al passo ed alle carreggiate maggiorate.

Le motorizzazioni caratterizzanti per il mercato saranno inizialmente un turbodiesel 4 cilindri da 122 e 163 Cv, al quale si aggiungeranno in seguito i 6 cilindri 3.0 litri e Twin Variable Turbodiesel rispettivamente da 218 e 272 Cv.

Il debutto ufficiale non vedrà una rivisitazione dell’attuale motorizzazione 4 cilindri benzina bi-Vanos, dotata di un propulsore da 150 Cv, mentre i 6 cilindri verranno completati da un 2.2 da 180 Cv, 2.5 litri da 219 Cv ed un 3 litri da 250 Cv.

Il cambio adottato, in relazione alle motorizzazioni, è di tipo meccanico a 5 o 6 rapporti o automatico/sequenziale Steptronic. La trazione ovviamente posteriore caratterizza ormai da decenni l’importanza che Bmw offre a vantaggio della distribuzione dei pesi ed il continuo investimento in termini di sicurezza, per i quali Airbag, Abs con Ebd, Dsc, ecc. caratterizzano di serie tutti i modelli della gamma Bmw.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati