Notizie dal Mondo dei Motori
Bollo Lombardia - 2007

Bollo Lombardia - 2007

La Regione Lombardia ha inviato a 800.000 cittadini la richiesta di pagamento di un bollo arretrato, quello del 2007. In realtà, 80.000 automobilisti avevano regolarmente versato la tassa di proprietà sul veicolo. Ma ora sono costretti a dimostrarlo.

Dimensione Carattere:

Il danno e la beffa. Da settembre 2010, 800.000 contribuenti milanesi hanno ricevuto un avviso di accertamento a seguito di irregolarità riscontrate nel versamento della tassa automobilistica per l’anno 2007. Il guaio è che, per un errore tecnico, in 80.000 avevano regolarmente versato il cosiddetto bollo auto. E ora sono costretti ad andare in un ufficio postale, con la ricevuta di pagamento del 2007, per dimostrare che avevano regolarmente versato la tassa.

Altra soluzione, entro 60 giorni dalla notifica dell’avviso di accertamento, si può presentare alla Regione Lombardia la prova della propria "innocenza", fornendo le informazioni necessarie e allegando fotocopia della documentazione che dimostri l’errore, nonché la fotocopia del documento d’identità in corso di validità. Il tutto va trasmesso a mezzo fax, al numero dedicato 800.106.343. Oppure tramite posta ordinaria o raccomandata, inserendo la documentazione sopra indicata nella busta contenuta nel plico preindirizzata alla Struttura gestione tributi di Regione Lombardia. L’affrancatura è a carico del contribuente: cornuti e mazziati.

Non è prevista la consegna a mano al Protocollo generale della Regione. Si può definire la propria posizione, recandosi con tutta la documentazione necessaria presso un Ufficio provinciale Aci, dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 12:30. È anche possibile ricorrere alla Commissione tributaria provinciale di Milano.

Se invece si ritiene di dover pagare, entro 60 giorni dalla notifica dell’avviso di accertamento, si deve corrispondere l’importo della tassa automobilistica, senza sanzioni e interessi (condono introdotto dalla LR n. 18 del 31/7/2007), utilizzando la rete degli intermediari.

E non è finita: trascorsi 60 giorni dalla notifica dell’avviso di accertamento, qualora la Regione Lombardia accerti che l’importo non sia stato pagato, o sia stato pagato solo in parte, si procederà alla riscossione coattiva dell’importo dovuto, con applicazione di sanzioni, interessi e spese di procedimento.

Capito? Tutto a carico vostro. Anche se siete in regola. Con perdite di tempo, code, spese varie. E non c’è neppure un numero verde gratuito: il call center Aci risponde al 199.72.82.82, da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00.

La Regione Lombardia è recidiva: fece la stessa richiesta per il bollo del biennio 2005-06 ad automobilisti che avevano regolarmente pagato. Di sicuro, anche in quell’occasione, un errore tecnico: ma perché deve sempre pagare, in ogni senso, il cittadino?

Oltretutto, se proprio si vuole fare ricorso, le procedure sono dannatamente complesse. L’Agenzia delle entrate spiega che le controversie in materia di bollo auto rientrano nella competenza delle Commissioni tributarie provinciali e sono disciplinate dal decreto legislativo n. 546 del 1992, e successive modificazioni. Il ricorso va presentato alla Commissione tributaria competente entro 60 giorni dalla data in cui il contribuente ha ricevuto l’atto contro cui ricorre. Il ricorso, inoltre, va anzitutto notificato nei termini all’ufficio che ha emesso l’atto contestato.

Ciò può avvenire mediante: consegna diretta per posta, con plico raccomandato senza busta e con l’avviso di ricevimento a mezzo notifica di ufficiale giudiziario. Entro 30 giorni dalla notifica all’ufficio è necessario costituirsi in giudizio depositando o trasmettendo alla Commissione tributaria provinciale copia del ricorso. Il ricorso potrà essere presentato direttamente dal contribuente, senza che sia obbligatoria la difesa tecnica, per controversie riguardanti tributi in contestazione fino a 2.582,28 euro.

A quel punto, un automobilista, pur di levarsi dagli impicci e uscire dal tunnel della burocrazia, paga.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati