Notizie dal Mondo dei Motori
Chery M14 - Protagonista in Cina con Pininfarina

Chery M14 - Protagonista in Cina con Pininfarina

La presenza Pininfarina all’edizione 2005 del Shanghai Motor Show testimonia la posizione di leadership raggiunta nell’offerta dei servizi di design e engineering ai costruttori cinesi. La Chery M14 Coupè/Cabriolet è testimone dell´indiscusso successo.

Dimensione Carattere:

Torino - Chery M14, il primo coupé-cabriolet cinese, disegnato e sviluppato da Pininfarina per la Chery Automobile, si è aggiudicato il premio "Best New Car" assegnato da una giuria di giornalisti specializzati a conclusione del Shanghai Motor Show.

Primo esempio di una più ampia collaborazione con Chery Automobile, la Chery M14 è basata su un inedito e avanzato telaio sviluppato da Pininfarina utilizzando motori autonomamente realizzati da Chery.

"Questo riconoscimento - ha dichiarato Andrea Pininfarina, Amministratore Delegato Pininfarina - dimostra che abbiamo saputo interpretare la rivoluzione del gusto e degli stili di un paese nel quale il mercato automobilistico sta crescendo in misura esponenziale. Dopo la M14, la collaborazione con Chery si estenderà allo sviluppo congiunto di due nuove famiglie di veicoli".

Altre due vetture cinesi firmate Pininfarina erano in lizza per il premio "Best New Car": la Brilliance Splendor, berlina tre volumi nata dalla collaborazione con Brilliance China Automobile, e AviChina-Hafei Saibao, modello di stile della prossima berlina 3 volumi della famiglia Saibao sviluppata per la società AviChina Auto Corporation, che la produrrà nei suoi stabilimenti di Harbin.

Il successo del design Pininfarina in Cina è testimoniato anche dal premio che i giornalisti hanno assegnato alla Ferrari F430, vincitrice del trofeo "Best Sportive Car".

La Pininfarina, infatti, è stata la prima casa indipendente di design italiana fornitrice di servizi di stile, engineering e sviluppo in campo automobilistico a stringere, nel maggio 1996, un accordo con l’industria cinese. Il primo frutto è stato il minivan Hafei Zhongyi, alla cui realizzazione Pininfarina ha contribuito fornendo il proprio know-how in termini di stile, progettazione ed industrializzazione. Sull’onda del successo riscosso dal minivan, Hafei ha affidato a Pininfarina, all’inizio del 2001, lo stile e la progettazione della Lobo, city car la cui produzione di serie è stata avviata in Cina a partire dal novembre 2002. Nel settembre 2001, poi, è stata la volta di un terzo contratto per stile, progettazione, prototipi e test di un ulteriore veicolo della famiglia Saibao, esposto al Salone dell’Automobile di Pechino del 2004, realizzato con standard omologativi di sviluppo europeo.

Negli anni Pininfarina ha esteso la propria attività ad altre importanti collaborazioni con Società quali Chery Automobile e Brilliance China Automobile. A queste si aggiungono altre collaborazioni, tra le quali quella con il principale costruttore cinese di SUV Changfeng, i cui prodotti saranno presto sul mercato. La costante crescita sul mercato cinese ha portato Pininfarina ad aprire all’inizio del 2005 una sede stabile a Pechino, cui seguiranno altre strutture dedicate nei pressi dei siti produttivi dei Clienti.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati