Notizie dal Mondo dei Motori
Chevrolet Captiva Sport

Chevrolet Captiva Sport

Da questo mese Chevrolet è ancora più Captiva con l’allestimento Sport. Motore benzina 3.2 V6 da 230 Cv e diesel 2.0 da 150 Cv. Abbinata al cambio automatico e con esclusivi dettagli, ha tutto di serie. Prezzi: € 36.000 per la 2.0 VCDi e € 38.900 3.2 V6.

Video  Crash Test Chevrolet Captiva - 2011

Dimensione Carattere:

Dopo il successo riscosso con Captiva, Chevrolet introduce, con il Model Year 2008, l’allestimento Sport. La caratteristica principale della nuova Captiva Sport è il motore V6 a benzina da 3.2 litri abbinato ad un cambio automatico a 5 rapporti. Il propulsore 6 cilindri dispone di fasatura variabile continua degli alberi a camme, sul lato dell’aspirazione e dello scarico, e di collettore di aspirazione variabile, due soluzioni high-tech che aumentano potenza e coppia e riducono contemporaneamente il consumo.

Il propulsore 3.2 V6 dispone di 230 cv (169 kW) a 6.600 giri/min, una coppia massima di 297 Nm a 3.200 giri/min ed un consumo, nel ciclo combinato, di 11,5 l/100 km. La velocità massima è di 204 km/h e la ripresa da 0 a 100 avviene in soli 8,8 secondi.

Oltre al benzina, Chevrolet Captiva Sport è disponibile anche con motorizzazione Diesel da 2.0 litri, con cambio manuale o automatico a cinque marce a richiesta. Il moderno 4 cilindri 16V disposto trasversalmente, con cilindrata di 1.991 cm³, eroga 150 cv (110 kW) ed ha una coppia massima di 320 Nm a 2.000 giri/min.

Alla versione 2.0 VCDi 11,3 secondi per la ripresa da 0 a 100 km/h (11,1 con il cambio automatico) mentre la velocità massima è di 182 km/h (aut. 180). Nel ciclo misto europeo il consumo è di soli 7,6 litri/100 km (aut. 8,6). Di serie il filtro antiparticolato che non necessita di manutenzione né di additivi.

Il propulsore adotta un sistema common rail Bosch di ultima generazione. La pressione di iniezione raggiunge i 1.600 bar. Tra le caratteristiche tecniche di questa unità SOHC: la testa in alluminio, il doppio contralbero di equilibratura e il turbocompressore con turbina a geometria variabile.

SUV ALL’ENNESIMA POTENZA

È l’eccezionale versatilità a rendere un SUV come Captiva così popolare. Partner molto flessibile per il tempo libero, tanto spazio per i viaggi con la famiglia, comfort nei lunghi trasferimenti: tutto in una sola auto. Captiva Sport offre un allestimento di serie decisamente generoso.

Sul piano dell’immagine, Captiva Sport unisce la robustezza di un SUV allo stile raffinato di una berlina media. Completano la sua personalità elementi tipici come le protezioni esterne in plastica, le barre portapacchi sul tetto e gli scivoli inferiori anteriore e posteriore. E oggi anche interni bicolore in pelle nera e rossa, di grande effetto.

Il sistema di trazione integrale della Chevrolet Captiva trasferisce parte della trazione alle ruote posteriori con estrema rapidità quando le condizioni lo richiedono. La distribuzione di coppia può variare continuamente fino al rapporto 50:50. Captiva Sport dispone di servosterzo ad assistenza variabile.

L’autotelaio adotta sospensioni anteriori tipo McPherson ed a quattro punti di ancoraggio al retrotreno. Di serie il controllo elettronico della stabilità (ESC), ora più avanzato: un vero angelo custode elettronico grazie al quale Captiva segue sempre fedelmente le traiettorie impostate dal conducente. Captiva Sport dispone di poggiatesta attivi per i sedili anteriori.

EQUIPAGGIAMENTO DI SERIE

Captiva Sport rende ancora più unica l’esperienza di guida del SUV pensato da chi realizza questo tipo di veicoli da oltre 70 anni.

Oltre a quanto indicato, la dotazione di serie comprende sul lato della sicurezza ABS con EBD, ESC (controllo elettronico della stabilità), sistema di controllo della trazione, servosterzo ad azione progressiva, doppi airbag frontali, laterali anteriori ed laterali a tendina, a cui si aggiungono i tergicristalli con intermittenza proporzionale alla velocità e sensore pioggia, sensori posteriori di parcheggio, cristalli e lunotto atermici "Solar Control", fendinebbia anteriori e controllo automatico della velocità (Cruise Control).

Dal lato della praticità non mancano quattro alzacristalli elettrici, chiusura centralizzata con telecomando e lunotto posteriore apribile separatamente, mentre il design estetico è completato da cerchi in lega sportivi da 18" a 5 razze con finiture satinate, terminali di scarico cromati maggiorati, cristalli e lunotto posteriori oscurati, proiettori anteriori con inserti cromati bruniti, gruppi ottici posteriori con calotte fumé ed inserti cromati, modanature sottoporta e passaruota di colore nero lucido, maniglia portellone posteriore in tinta carrozzeria, scivolo di protezione paraurti posteriore, scivolo di protezione paraurti anteriore, barre portapacchi, maniglie esterne in alluminio satinato e specchietti elettrici riscaldabili con indicatori di direzione integrati.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati