Notizie dal Mondo dei Motori
Chrysler 300C

Chrysler 300C

La nuova ammiraglia Chrysler 300C debutta a Ginevra. Interni lussuosi e raffinati, assieme all’abitacolo più spazioso della categoria, viaggiano, all’insegna della sicurezza, con nuovi e potenti propulsori ed un cambio sequenziale/automatico a 4 marce.

Video  Chrysler 300C Luxury Series - 2012

Dimensione Carattere:

Ginevra - Al 74° Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra, Chrysler espone la versione di serie della berlina Chrysler 300C a trazione posteriore. La linea assolutamente originale, la nuovissima piattaforma a trazione posteriore, le straordinarie prestazioni assicurate dall’8 cilindri a V tipo HEMI da 345 CV (254 kW) fanno della nuova berlina Chrysler 300C un’interessante alternativa alle berline alto di gamma.

La nuova 300C berlina ha la forte personalità tipica di tutti i modelli Chrysler: proporzioni importanti, interni eleganti e raffinati, il meglio che la tecnologia può offrire in termini di trazione posteriore ed il moderno propulsore HEMI 8V.

I progettisti del gruppo Chrysler hanno realizzato una vettura dalle linee estremamente originali, in grado di trasmette un’immagine aristocratica, equilibrata ed al tempo stesso muscolare. In Europa, dove la commercializzazione avrà inizio la prossima estate, Chrysler 300C sarà disponibile con 3 motorizzazioni, 2 tipi di trasmissioni ed un’ampia gamma di equipaggiamenti a richiesta.

"L’introduzione di Chrysler 300C in Europa apre un nuovo capitolo nella storia dell’evoluzione del nostro marchio ed è una delle fasi principali della nostra continua offensiva di prodotto" ha detto Thomas Hausch, Executive Director International Sales and Marketing del gruppo Chrysler. "Si tratta di una grande automobile che avrà un ruolo importante nell’affermazione del marchio Chrysler al di fuori del Nord America".

DESIGN

Il ritorno di Chrysler al segmento delle automobili di lusso a trazione posteriore è stato accompagnato da un’impostazione stilistica completamente nuova. Il cofano lungo, il bagagliaio corto, l’alta linea di cintura con i bassi finestrini laterali conferiscono a Chrysler 300C un aspetto davvero inconfondibile. I ridotti sbalzi anteriori e posteriori mettono in risalto il passo lungo, mentre le ruote di grande diametro poste alle estremità della carrozzeria esprimono solidità e stabilità.

La carrozzeria è realizzata in lamiere d’acciaio normale e ad alta resistenza, mentre il cofano anteriore e quello del bagagliaio sono in alluminio. Una caratteristica dominante della linea di Chrysler 300C è la mascherina anteriore che sporge leggermente dalla linea del cofano motore e dal frontale della vettura.

E’ un autentico omaggio ai leggendari modelli Chrysler "Letter Series" della fine degli Anni ’50 e conferisce a Chrysler 300C una forte personalità. Per sviluppare la linea ed i particolari della carrozzeria, i progettisti DaimlerChrysler hanno utilizzato - la prima volta per un modello completamente nuovo - la galleria del vento in scala reale.

Tecniche innovative hanno permesso di migliorare il flusso dell’aria nella parte inferiore della vettura e di ottenere un coefficiente di resistenza aerodinamica (Cx) di appena 0,343.

MOTORIZZAZIONI

Chrysler 300C è equipaggiata con tre propulsori. Il 2.7 litri 6 cilindri a V da 193 CV (142 kW) è stato sviluppato appositamente per garantire una notevole fluidità ai bassi regimi di rotazione: la sua coppia motrice ha infatti un valore massimo di 26,3 kgm (258 Nm) a 4.000 giri/minuto, ma è già molto consistente tra i 2.100 ed i 3.400 giri/minuto.

Il 3.5 litri V6 High-Output da 253 CV (186 kW) eroga una coppia pari a 34,5 kgm (390 Nm) ed è abbinato al cambio automatico a 4 marce con modalità sequenziale già equipaggiato di serie sul 2.7 V6.

Il motore HEMI V8 Magnum da 5.7 litri con camere di scoppio emisferiche ricavate all’interno delle testate di alluminio, è il più potente propulsore equipaggiato su Chrysler 300C. La sua particolare configurazione si rivela molto valida ai fini della combustione e dell’erogazione di coppia e potenza. Il motore HEMI è stato completamente rivisitato in modo da farne un propulsore moderno, potente ed estremamente affidabile: sviluppa una potenza di 345 CV (254 kW) ed una coppia massima di 50,4 kgm (495 Nm), valori superiori a quelli di qualsiasi altra autovettura Chrysler dagli Anni ’70 ad oggi.

Il propulsore HEMI si avvale del sistema MDS (Multi Displacement System) - adottato per la prima volta su un motore del gruppo Chrysler - che contribuisce a limitare i consumi disattivando quattro cilindri quando non viene richiesta piena potenza.

Ciò permette di abbassare i consumi in base allo stile di guida, dal 10% al 20%. I consumi di Chrysler 300C risultano così molto interessanti rispetto a quelli delle concorrenti con propulsori di cubatura simile, mentre i valori di potenza e coppia motrice si mantengono ai vertici del segmento. Il motore 5.7 HEMI V8 è abbinato ad un nuovo cambio automatico a 5 rapporti con modalità sequenziale (AutoStick)..




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati