Notizie dal Mondo dei Motori
Chrysler Crossfire

Chrysler Crossfire

Crossfire: il sogno Chrysler è divenuto realtà. Prodotta la prima Chrysler Crossfire presso lo stabilimento di Osnabruck. Esposta per la prima volta al Salone di Detroit nel 2001, sotto il cofano nasconde un 3.2 - 6 cilindri e cambio automatico 6 marce.

Video  Chrysler Crossfire SRT

Dimensione Carattere:

Auburn Hills/Stoccarda - Chrysler Group annuncia l’avvio della produzione di Chrysler Crossfire.

Wolfgang Bernhard, Chief Operating Officer del Gruppo, ha guidato personalmente il primo esemplare della vettura prodotta presso lo stabilimento di Osnabrück, in Germania.

Crossfire è costruita in collaborazione con la carrozzeria Karmann, azienda partner di DaimlerChrysler, e dal 1901, uno dei principali fornitori mondiali "full-service" dell’industria automobilistica.

"Oggi festeggiamo l’avvio della produzione di Chrysler Crossfire, una vettura che unisce design americano e tecnologia tedesca" ha detto Wolfgang Bernhard. "L’impegno di DaimlerChrysler nell’utilizzo delle sinergie produttive, ha permesso di trasformare il prototipo Crossfire in realtà in soli 24 mesi ".

Il prototipo di Chrysler Crossfire è stato esposto per la prima volta al Salone dell’Auto di Detroit nel 2001, mentre la versione di serie è stata presentata al pubblico in occasione del Salone di Los Angeles 2002.

Oggi l’annuncio dell’avvio produzione fa di Crossfire una delle più rapide trasformazioni di un prototipo in un’automobile prodotta in serie dell’industria automobilistica.

L’esperienza dei progettisti e la loro abilità nel rimanere fedeli al prototipo, in abbinamento alla tecnologia Mercedes-Benz, hanno permesso di abbreviare i tempi di commercializzazione di Crossfire. Il design, il passo e l’impianto di scarico in posizione centrale sono fedeli al prototipo, mentre il gruppo motopropulsore e le sospensioni derivano da componentistica Mercedes-Benz.

Chrysler Crossfire è un’atletica coupè biposto dalla linea scolpita.

All’interno del cofano motore è alloggiato un 3.2 litri, 6 cilindri a V di 90°, con distribuzione monoalbero a 18 valvole. La trasmissione è disponibile con cambio manuale a 6 marce o automatico a 5.

"Crossfire rappresenta il futuro del marchio Chrysler" ha detto Bernhard. "Un prodotto tecnologicamente avanzato, con un’elevata qualità costruttiva ed un design straordinario".

Il gruppo Chrysler è potenzialmente in grado di produrre 20.000 esemplari all’anno, il 15% dei quali destinati ai mercati internazionali. Al momento la produzione prevista per il 2003 è di circa 11.000 vetture che saranno in vendita in autunno presso le concessionarie Chrysler e Jeep.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati