Notizie dal Mondo dei Motori
Citroën apre il 2016 con una serie speciale di Cactus

Citroën apre il 2016 con una serie speciale di Cactus

Il 2016 si annuncia per Citroën un anno particolarmente ricco di novità.

Video  Citroen Cactus più di una concept car
Altri Articoli:

Dimensione Carattere:

L’obiettivo è arrivare a superare la quota di mercato del 4% (oggi 3,6%). Un target ambizioso, ma i numeri di questo inizio anno parlano chiaro. A fronte di un mercato che cresce complessivamente del 17,4%, il marchio francese ha guadagnato il 33% salendo dello 0,4% in termini di quota e posizionandosi al secondo posto tra i costruttori che sono cresciuti di più (primo tra i brand generalisti) risalendo dal 12° al 9° posto per volumi di vendita.

Il grande successo di Citroën sul nostro mercato è in gran parte dovuto ad una gamma nuova, anticonformista ed in grado di interpretare al meglio il Dna che da sempre contraddistingue le vetture del Double Chevron. Tra i modelli sono particolarmente significativi i numeri di C3, cresciuta del 51,5%, C1 (+27,6%), Berlingo (+67,7%) e Grand C4 Picasso (+35,6%). Vero manifesto per Citroën in termini di immagine e contenuti innovativi è però Cactus, che ha visto incrementare le sue vendite del 58,5%.

Proprio da Cactus parte la ricca scelta di novità per il 2016. Nella cornice della sede storica milanese di Via Gattamelata, una presenza importante per l’area metropolitana inaugurata nel 1970 due anni dopo la nascita della filiale italiana Citroën Italia S.p.a, è stata presentata una serie speciale realizzata in collaborazione con Ciesse Piumini. La versione, che si colloca al top della gamma, condivide con lo storico marchio che ha per primo lanciato sul mercato i piumini d’oca e negli anni ’80 i capi in Gore-Tex quei valori di originalità, comfort e piacevolezza d’uso: per dirla con Citroën be different, feel good e unconventional.

La Cactus Ciesse Piumini aggiunge alla già completissima dotazione della versione Feel, il pacco shine comprendente park assist e l’ampissimo tetto panoramico. Esternamente si riconosce per gli stickers identificativi Ciesse Piumini. La personalizzazione è abbinabile a tutte le motorizzazioni, ad eccezione della entry level 1.6 a benzina da 75 CV e della BlueHDi da 100 CV con start & stop, con prezzi compresi tra 18.800 e 22.450 Euro. Invariate le infinite possibilità di personalizzazione frutto dell’incrocio tra 11 differenti tinte di carrozzeria e 4 tonalità per gli airbump. La versione offre un vantaggio per il cliente di 1.700 Euro ed include nello speciale pacchetto un buono da 350 Euro da utilizzare per l’acquisto di capi Ciesse Piumini.

Questa serie speciale realizzata da Citroën Italia è però soltanto la prima delle novità per il 2016 che vedrà a marzo il lancio di una serie speciale di C1, sempre a marzo sarà la volta dell’iconica elettrica E-Mehari, a maggio una nuova serie speciale di Cactus, a luglio la nuova C4 Picasso, a settembre l’inedita SpaceTourer realizzata nell’impianto di Valenciennes, ad ottobre una nuova versione speciale di Cactus e a novembre una novità inedita nel segmento delle citycar.

Il marchio Citroën è molto attivo anche dal punto di vista del sociale. Proprio in occasione della presentazione della Cactus Ciesse Piumini, sono state premiate le Onlus più votate nell’ambito dell’iniziativa Be Good che in soli 20 giorni ha ricevuto un milione di contatti e 80 mila proposte da parte di enti benefici. Il testimonial dell’iniziativa, Giulio Golia, ha consegnato un assegno da 5 mila Euro alla Onlus “Un atto d’amore”, alla L.I.D.A di Olbia ed alla Unaltromondo Onlus. Le prime due associazioni si occupano di cani e randagi, mentre la terza, che è anche risultata la più votata sul web, di progetti in cooperazione con l’Africa. Nello specifico la donazione servirà a finanziare una scuola di Dakar che punta all’integrazione sociale.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati