Notizie dal Mondo dei Motori
Citroen DS3 WRC - 2011

Citroen DS3 WRC - 2011

Citroen DS3 WRC è la nuova piccola bomba che Citroen Racing, reduce dalla settima vittoria nel Mondiale Rally, affiderà al Campione del Mondo Sebastien Loeb per la stagione 2011. I 300 Cv del meraviglioso 1.600 cc saranno gestiti dalla trazione integrale.

Video  Citroen DS3 WRC - 2011
Video  DS3 e DS3 Cabrio con nuovi fari xeno full led

Dimensione Carattere:

Sono appena cominciati i festeggiamenti per la settima vittoria nel Mondiale Rally di Sebastien Loeb e della sua Citroen C4 WRC e già il reparto corse della Citroen Racing ha pronta la vettura con cui il Marchio francese disputerà la stagione 2011 del massimo campionato rally mondiale.

La vettura scelta per l’occasione è la nuova Citroen DS3 elaborata secondo i regolamenti della Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA) per essere omologata WRC. Il concentrato tecnologico racchiuso nella "piccola bomba" fregiata dal Double Chevron è il risultato di tutta la grande esperienza di Citroen nelle competizioni automobilistiche. Il know-how raccolto nella produzione delle vetture di serie è l’anello di congiunzione tra successo e supremazia, dimostrata dai sette Titoli Mondiali Costruttori.

La linea della DS3 WRC è compatta e fortemente dinamica, con proporzioni che evidenziano il potenziale espresso dal motore e dalla meccanica sofisticata. I nuovi parametri FIA hanno spinto i tecnici ad optare per il propulsore 4 cilindri turbo THP da 1.600 cc, utilizzato in versione base su altri modelli del Gruppo PSA come Peugeot RCZ o Mini Cooper S, potenziato a 300 Cv. La trazione è diventata integrale permanente con due differenziali meccanici e cambio sequenziale a 6 rapporti sviluppato con Sadev.

Citroen DS3 WRC ha tutte le carte in regola per proseguire la lunga scia di successi nei rally iniziata da Xsara e C4 WRC.

TELAIO

Il telaio di DS3 WRC integra una gabbia roll-bar composta da oltre 40 metri di tubo d’acciaio, con notevoli modifiche strutturali nella parte inferiore, dove sono stati inseriti rinforzi ed ancoraggi a sospensioni anteriori e posteriori, tunnel centrale e differenziale posteriore, nonché rinforzi laterali del sottoscocca.

La carrozzeria, ottimizzata nella galleria del vento, esaspera le curve del modello originale, allargando paraurti e passaruota per arrivare alla larghezza massima autorizzata di 1820 mm e per montare ruote da 18 pollici per asfalto.

L’aerodinamica è potenziata e le porte sono modificate con vetri fissi in policarbonato e rinforzate con schiuma poliuretanica per assorbire gli urti laterali.

MOTORE

Per la prima volta nella sua storia Citroën Racing progetta tutti i componenti dei suoi motori, compreso il blocco cilindri e la testata. I quattro cilindri da 1600 cc, vera opera d’arte, soddisfano i requisiti del regolamento, che impone un peso minimo e la posizione del centro di gravità.

La rivoluzione più importante risiede nell’inserimento dell’iniezione diretta, ora obbligatoria nel WRC, che rappresenta una sfida per i motoristi di Citroen Racing che si vedranno impegnati in messe a punto ancora più complesse, con miscelazione di aria e carburante solo nella camera di scoppio aggravata dalla turbo compressione.

TRAZIONE INTEGRALE

La nuova trasmissione a quattro ruote motrici permanenti è progettata per la performance massima su ogni fondo, anche senza assistenza elettronica. A trasmettere la coppia ai due differenziali meccanici (anteriore e posteriore in quanto il centrale è stato vietato) ci pensa un cambio sequenziale a sei rapporti fornito da Sadev (per abbattere i costi) che però non potrà usufruire dei comandi a paletta sul volente, sostituiti da una leva completamente meccanica.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati