Notizie dal Mondo dei Motori
Citroen Picasso

Citroen Picasso

Inconfondibile la forma, di alto gradimento lo spot pubblicitario, ancor più bella vista da vicino, una reggia per chi c’è all’interno ! Messo davanti a tutto lo sfruttamento del volume, arricchito di accessori e comfort per chi vi "abita".

Altri Articoli:

Dimensione Carattere:

Eravamo incuriositi nell’attesa di poter effettuare la prova come la intendiamo noi, non di cinque minuti ma di quindici giorni, di questo modello dopo la sua presentazione.

E l’attesa è stata ben ripagata perché la Citroen Picasso è di quelle auto che "si fanno guidare" nel senso che una volta accomodati nelle sue cinque poltrone viaggeresti anche per un giro d’Italia senza scalo. Lunga cm. 428, larga 175 ed alta 164 sono dimensioni equilibrate che in questa monovolume originale "a uovo" vengono amplificate e consentono di avere spazio, spazio e spazio abbondante per tutti: dai posti anteriori, a quelli posteriori e al bagagliaio.

Il motore diesel di 1997 cc. adotta la nuova tecnica del common rail iniezione diretta del gasolio ed eroga 90 CV a 4000 giri, abbastanza silenzioso, ha la disposizione ormai classica per la maggior parte delle auto: anteriore trasversale e trazione anteriore.
Spazio da vendere anche per il cruscotto, sopra il cruscotto e sotto il parabrezza dove è sistemata la strumentazione di tipo digitale sotto una palpebra a forma di mezzaluna, da evidenziare, tra le altre funzioni, anche la possibilità di impostare il computer per segnalare con un bip il limite di velocità, città e autostrada .

La console centrale raggruppa tutti i comandi, la radio e la ventilazione e la leva del cambio che risulta molto comoda perché vicina al volante. La Picasso offre un’ottima abitabilità anche ai posti posteriori divisi in tre "poltrone" separate con spazio per le gambe paragonabile ad una limousine.

Tanto spazio e ben sfruttabile anche nel bagagliaio di 550 litri che diventano 1969 a sedili ribaltati e che vede in dotazione persino un carrello pieghevole, con le ruote, dove poter comodamente alloggiare la spesa od altro senza pericolo di rovesciamenti.

I rivestimenti interni danno la sensazione di trovarsi in un salotto più che in un’auto, molto comodi i braccioli ai sedili anteriori e originali anche i pannelli delle portiere con inserti in velluto. Buoni anche i consumi di gasolio con circa 14 Km/litro in città e 20 extraurbano con una media di 18 Km/l.

La versione provata, 2.0 HDI, costa su strada 38.9 milioni, le benzina: 1.6 33.9 milioni e la 1.8 16V invece 34.7 milioni.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati