Notizie dal Mondo dei Motori
Classe A mette le ruote all’iPhone

Classe A mette le ruote all’iPhone

Mercedes-Benz, rivoluziona la compatta premium e porta a bordo una dotazione tecnlogica di spessore da Internet Always on ai social media

Video  Mercedes Classe A, rivoluzione di stile
Video  Classe A: un vero smartphone su 4 ruote

Dimensione Carattere:

Mercedes-Benz, rivoluzionando la compatta premium lanciata per la prima volta nel 1997 e ora alla terza generazione, coglie nel segno e interpreta il must have del momento: una dotazione tecnologica di spessore che porta a bordo tutte le moderne fissazioni, da Internet always on ai social media.

Classe A è connessa al mondo Apple grazie all’apposita app, presto però arriveranno anche gli aggiornamenti per ‘leggere’ Android e gli altri smartphone in commercio, e strizza ancora una volta l’occhio alla sicurezza grazie a Siri, l’assistente personale di iPhone (dall’autunno anche in italiano).


Moderna di primo acchito per via di quel linguaggio estetico sempre più sportivo e unisex, Classe A sciorina per la prima volta in assoluto il "Drive Kit Plus per iPhone, così il guidatore ha accesso a tutti i contenuti presenti sul suo iPhone attraverso il display e può gestirli in tutta sicurezza tramite il controller sul tunnel centrale. Parlando in modo naturale si inviano messaggi, si sceglie la musica in streaming, si ricevono informazioni su meteo, si gestiscono agenda e social network. Il sistema si completa con il Gps Garmin che, interagendo con lo smartphone, ti ‘ricorda’ dove hai parcheggiato.

Mercedes Benz è il primo brand al mondo a integrare i servizi Eyes Free ma altri - Audi, Chrysler, General Motors, Honda, Jaguar, Land Rover, Toyota, e Bmw che ha addirittura creato appositamente il sub brand Bmw i - sono già al lavoro per non rimanere indietro. Il prossimo passo sarà un’interazione ancora più stratta con il mondo social: da Stoccarda hanno infatti già annunciato di lavorare a un sistema in grado di portare sul display della vettura informazioni ‘strategiche’ come l’eventuale presenza in zona di amici di Facebook oppure, proiettare informazioni su un monumento o un luogo d'interesse, incontrato durante la guida (una sorta di Wikipedia digitale a portata d'auto).

Il costruttore generalista Ford invece sceglie di proseguire la strategica collaborazione con Microsoft, come dimostrato ai recenti saloni internazionali dell’elettronica di consumo (Las Vegas e Barcellona) con la presentazione dell’app TuneIn: una volta scaricata, darà la possibilità di ascoltare 50.000 stazioni radio, grazie al sistema Sync, sviluppato proprio con Microsoft e già a bordo di oltre 4 milioni di veicoli della Casa americana.

Proprio le fiere di elettronica sono il nuovo palcoscenico preferito dai marchi automobilistici. Proprio al CES di Las Vegas a inizio anno in concomitanza con il salone dell’auto di Detroit, Audi anticipando in anteprima mondiale A3 e tutto il suo ricco carico di tecnologia. Plancia minimale, elegante e pulita con un nuovo schermo a scomparsa da 7 pollici Led ad alta definizione (risoluzione 800x480) di appena 11 millimetri; una manopola touchpad, connettività dati 3G per immagini 3D, Google Earth e Street View.

Insomma, il futuro dell’automotive più che elettrico appare elettronico. A breve il parabrezza si sfoglierà come l’iPad lasciando al pilota automatico, in caso di traffico intenso, il controllo della vettura.

Paolo Matteo Cozzi




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati