Notizie dal Mondo dei Motori
Con Fiat, il carburante costa 1 euro!

Con Fiat, il carburante costa 1 euro!

Grazie all'accordo con IP, con una rete di oltre 3.700 stazioni aderenti all'iniziativa, Fiat riporta i prezzi al litro di gasolio e benzina al 1999 e fino a 31 dicembre 2015.

Video  Fiat annulla l'effetto "caro petrolio"
In Relazione:
Articoli  FIAT
Video  Video FIAT
Video  Foto FIAT

Dimensione Carattere:

Fiat propone un'iniziativa unica nel suo genere per abbassare il costo del carburante. Grazie alla partnership con IP, il prezzo di benzina e gasolio resta bloccato a solo 1 euro al litro fino al 31 dicembre 2015, riportando i prezzi dei due combustibili a quelli del 1999.

L'iniziativa è parte integrante di un approccio a 360° contro il caro petrolio, che comprende le soluzioni eco-tecnologiche e che oggi arriva a confrontarsi con il costo dei carburanti. La situazione economica attuale evidenzia un aumento spropositato dei prezzi del carburante che, secondo l'ultimo rapporto ACI-Censis, ha pesantemente inciso sulle abitudini degli automobilisti.

I dati rilasciati dal Ministero dello Sviluppo Economico dimostrano un significativo calo dei consumi rispetto allo scorso anno. Solo nel mese di Aprile si è registrato una diminuzione del 14,5% nell'acquisto di benzina e gasolio. D'altra parte, il carburante incide ormai del 50% sulla spesa annua delle famiglie per il mantenimento dell'auto, mentre il costo è percepito come «ingiusto» dall'85% degli italiani. Negli ultimi tre anni, i prezzi di benzina e gasolio sono cresciuti di oltre il 50%, e i consumatori temono ulteriori aumenti che potrebbero verificarsi nei prossimi mesi.

Proposta sull'intera gamma di veicoli, in alternativa ad altre promozioni e valida fino al 31 luglio 2012, l'offerta «fino al 2015, benzina e gasolio a 1 Euro» prevede che al momento dell'acquisto di una nuova auto Fiat a benzina o diesel, con esclusione delle bi-fuel, il cliente riceva una card attivata dal Concessionario e connessa ad un PIN.

La card è legata alla vettura acquistata ed è caricata con un ammontare di litri di combustibile differente secondo il modello scelto. Ad esempio, comprando una Bravo Multijet, la carta permetterà un rifornimento totale di 2.000 litri, corrispondenti a circa 45.000 Km di percorrenza, ovvero la percorrenza media di circa due anni e mezzo di utilizzo. Inoltre, per permettere ai clienti di fruire pienamente dei benefici previsti, la carta è utilizzabile fino al 31 dicembre 2015.

Basta recarsi in uno dei 3.700 distributori IP aderenti all'iniziativa, fare rifornimento, esibire la carta al gestore, digitare il PIN, pagare l'equivalente dei litri erogati (ad esempio 10 Euro per 10 litri). La quantità di carburante erogato viene quindi detratto dal monte presente nella carta. La differenza tra l'euro al litro pagato dal cliente e il prezzo effettivo del carburante è pagata da Fiat.

Fiat si assume così il rischio del potenziale incremento di prezzi del carburante fino alla fine del 2015, offrendo un valore per il cliente che va ben oltre i soldi risparmiati al distributore. In un periodo di grandi incertezze come quello odierno, essere certi del costo di esercizio della propria auto è un valore tangibile.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati