Notizie dal Mondo dei Motori
Crash Test Toyota Prius

Crash Test Toyota Prius

L´auto a propulsione ibrida di Toyota è la migliore nelle sua classe, ottenendo 34 punti e conquistando il punteggio più alto nella protezione dei bambini. I 125 crash test reali confermano l´ottima sicurezza passiva.

Video  Toyota Prius Plugin Hybrid

Dimensione Carattere:

La Toyota Prius, prima automobile a propulsione ibrida ad essere sottoposta ai test Euro NCAP, è stata promossa a pieni voti nei severi crash test dell’autorevole organizzazione europea. Il suo risultato di 34 punti eguaglia il punteggio più alto finora raggiunto nella sua classe di appartenenza e le attribuisce le 5 stelle.

L’elevato livello delle dotazioni di sicurezza presenti di serie - che nel loro insieme contribuiscono a questo risultato - è costituito da 8 airbag, un pannello di protezione per le ginocchia, un sistema di avvertimento visivo e sonoro a due stadi per l’allaccio delle cinture di sicurezza e persino un pulsante di avviamento montato sulla plancia.

Oltre a queste valide dotazioni relative alla sicurezza passiva, Prius dispone di dotazioni di sicurezza attiva che non trovano riscontro in nessun’altra auto presente sul mercato. Questa combinazione di fattori pone Prius al vertice del segmento in termini di sicurezza assoluta.

SOLUZIONI INGEGNERISTICHE INTELLIGENTI

Sin dalle prime fasi di progettazione, sono state effettuate numerosissime simulazioni d’urto al computer al fine di sviluppare una carrozzeria che fosse in grado di offrire un equilibrio ottimale tra peso ridotto e protezione negli impatti. Questo ha consentito agli ingegneri di seguire la giusta direzione nel processo di sviluppo sin dall’inizio del progetto.

Per raggiungere questo fondamentale equilibrio tra peso e robustezza, circa il 45% del telaio di Prius è costruito in acciaio ad alta resistenza. In più, e per la prima volta nell’industria automobilistica, in alcune zone chiave come il montante centrale si è fatto ricorso ad una combinazione di acciaio ultra resistente con processo costruttivo a stampaggio a caldo, il che rende tale materiale 2,5 volte più robusto di un normale acciaio ad alta resistenza.

Per confermare nella realtà i dati ottenuti nelle simulazioni, è stata effettuata una serie di 125 crash test reali - un numero nettamente superiore a quanti ne vengono condotti nello sviluppo di un nuovo modello.

ELEVATA SICUREZZA IN OGNI CONDIZIONE DI GUIDA

Durante lo sviluppo della Prius sono stati presi in considerazione aspetti fondamentali quali la protezione dei bambini e la sicurezza in caso di collisioni tra veicoli di massa e dimensioni diverse.

Le collisioni tra veicoli di massa e dimensioni diverse costituiscono il tipo di incidente più comune in Europa; Prius, nell’ambito di una serie di test, è stata quindi sottoposta a prove di impatto contro il più grande Land Cruiser con entrambi i veicoli che marciavano a 50 km/h. È stato riscontrato che gli occupanti di Prius possono beneficiare dei più alti livelli possibili di protezione negli urti frontali, laterali e posteriori in condizioni reali.

Per fronteggiare gli impatti posteriori, è stata aumentata la resistenza del telaio e la struttura degli schienali dei sedili. Prius è inoltre dotata del sistema WIL (Whiplash Injury Lessening) per i sedili, sistema in grado di protegge il collo dei passeggeri dagli effetti del colpo di frusta. I sedili dotati di WIL sono stati riconosciuti dall’ADAC (l’Automobil Club tedesco) come la soluzione migliore tra dieci differenti sistemi di protezione dal colpo di frusta.

Anche il circuito elettrico ad alta tensione ed il serbatoio carburante usufruiscono della massima protezione in caso d’urto. La batteria ibrida è montata sopra l’assale posteriore - la posizione più sicura in caso d’urto - ed il sensore di blocco del circuito disconnette all’istante il circuito ad alta tensione in caso di urto, ancor prima che gli airbag siano completamente aperti.

Il serbatoio del carburante utilizza una plastica leggera multiplex di nuova progettazione, caratterizzata da un’elevata resistenza. Ciò ha permesso di preservare l’integrità del serbatoio carburante anche nel caso di un urto posteriore a 50 Km/h da parte di un SUV.

SICUREZZA ATTIVA AL VERTICE DELLA CLASSE

Oltre alle prestazioni che la pongono al vertice del segmento in fatto di sicurezza passiva, la Toyota Prius si propone come un esempio per quanto riguarda la sicurezza attiva. È infatti equipaggiata di serie con alcune dotazioni che sono uniche in questa classe: il controllo elettronico "by wire" della frenata ECB2, il Controllo della Trazione Elettrico E-TRC ed il sofisticato Controllo di Stabilità di ultima generazione VSC+ che agisce anche sullo sterzo per mantenere il veicolo stabile.

L’innovativo sistema frenante "by-wire" ECB2, utilizza una speciale connessione elettronico tra il pedale del freno ed i sensori al fine di creare la opportuna sensibilità in frenata e controllare il sistema idraulico. Questo sistema non si limita a generare una pressione idraulica più elevata rispetto ai sistemi tradizionali, ma consente anche un guadagno in peso del 17%.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati