Notizie dal Mondo dei Motori
Daimler e l’idrogeno

Daimler e l’idrogeno

DaimlerChrysler, tra i leader nella ricerca e sviluppo della tecnologia a celle combustibili, lancia i primi test ufficiali anche in Europa dei nuovi propulsori e si orienta già da adesso verso la commercializzazione per i motori all’idrogeno.

In Relazione:
Articoli  MERCEDES
Video  Video MERCEDES
Video  Foto MERCEDES

Dimensione Carattere:

Roma. DaimlerChrysler rappresenta oggi un’azienda leader nella ricerca e nello sviluppo di forme alternative di propulsione ed in particolare della tecnologia a celle combustibili. Ad otto anni dal lancio del progetto NECAR 1, arrivano sulle strade i primi veicoli a celle combustibili. L’iniziativa interesserà 30 bus urbani Citaro, che saranno affidati alle aziende di trasporto di dieci principali città europee nel corso dal 2003, insieme a 60 Mercedes-Benz Classe A "F-Cell".

Dal 2003 queste vetture saranno utilizzate e testate in Europa, Stati Uniti, Giappone e Singapore. Grazie a questo decisivo passo in avanti, DaimlerChrysler abbandona lo stadio progettuale di questo tipo di veicoli e fissa un’altra pietra miliare verso la commercializzazione di questa promettente tecnologia di propulsione. Il Prof. Klaus-Dieter Vohringer, Responsabile della Ricerca e Sviluppo di DaimlerChrysler, ha affermato: "Il superamento della dipendenza dal petrolio grezzo e la contemporanea elaborazione di soluzioni per i problemi energetici del futuro è una delle maggiori sfide che ricercatori e ingegneri devono affrontare."

Dall’introduzione della prima NECAR nel 1994, DaimlerChrysler ha fatto notevoli progressi nel campo della tecnologia delle celle a combustibile, presentando 20 prototipi di veicoli e dimostrando in tal modo l’attuabilità tecnica del nuovo rivoluzionario principio di propulsione, che impiega la "cella a combustibile". La cella a combustibile funge da convertitore di energia elettrochimica a bordo del veicolo generando energia dall’idrogeno. Da allora le dimensioni e il peso dell’unità di guida sono state sensibilmente ridotte, mentre le prestazioni hanno fatto riscontrare un notevole miglioramento.

Mercedes-Benz Classe A "F-Cell", la prima vettura a celle combustibili arrivata alla prova su strada, offre lo stesso spazio delle vetture a propulsione tradizionale e viene prodotta in serie, anche se in un numero limitato di esemplari. In futuro, lo sviluppo di questa tecnologia progredirà principalmente nella direzione del funzionamento pratico. La Classe A "F-Cell" rappresenta un passo importante nella storia delle automobili e, ancora una volta, dimostra la competenza tecnologica del gruppo DaimlerChrysler.

"La tecnologia a combustione ci offre la possibilità di combinare mobilità e compatibilità ambientale, fornendo così un enorme contributo alla società" ha affermato il Prof. Jurgen Hubbert, membro del Comitato Direttivo DaimlerChrysler con responsabilità per Mercedes-Benz, Maybach e smart. "Per permettere la commercializzazione della cella a combustibile in un prossimo futuro è indispensabile chiarire anzitutto le questioni delle infrastrutture e del combustibile nell’ambito di un’iniziativa mondiale, insieme alla comunità politica, all’industria degli olii minerali ed al settore energetico.

Gli ingegneri progettisti hanno ancora molte sfide da affrontare, in particolare, per quel che riguarda l’ulteriore riduzione di pesi e costi, nonché il miglioramento dell’affidabilità e della durata. In questo senso, i costruttori dovrebbero cooperare in maniera più intensiva, così da promuovere il progresso di questa fondamentale tecnologia."

Dati tecnici della Mercedes-Benz Classe A "Fuel-Cell"

All’interno della Mercedes-Benz Classe A "Fuel-Cell", realizzata sulla versione lunga, l’intero dispositivo di propulsione con celle a combustibile è alloggiato all’interno della struttura a "sandwich" del pianale. I serbatoi forniscono idrogeno compresso (350 bar) direttamente all’impianto fuel-cell, fornendo al veicolo un’autonomia di circa 150 chilometri, con un consumo di idrogeno equivalente a 4,2 litri di gasolio per 100 chilometri. Il motore elettrico eroga un’eccezionale potenza di 65 kW che dota la vettura di una straordinaria capacità di trazione, soprattutto per quanto riguarda la circolazione all’interno del circuito urbano.

Il suo tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h è di circa 16 secondi, ed è in grado di raggiungere una velocità massima di circa 140 km/h. Queste prestazioni rendono la "Fuel-Cell" adatta agli usi quotidiani di trasporto. Questa vettura, inoltre, non emette assolutamente alcun tipo di sostanze inquinanti ed è eccezionalmente silenziosa. La Classe A "Fuel-Cell" è quindi una vettura che offre numerosi vantaggi - soprattutto nelle aree urbane - sia per il guidatore, che per l’ambiente ed i residenti delle città.

EPA, DaimlerChrysler ed UPS: un impegno comune verso l’idrogeno in America del Nord

DaimlerChrysler collaborerà con la U.S. Environmental Protection Agency (EPA - Ente USA per la tutela ambientale) e UPS con l’obiettivo di creare il primo programma di test di veicoli per consegne espresse alimentati a celle combustibili in America del Nord. "DaimlerChrysler sta lavorando su più fronti per immettere sulle strade pubbliche veicoli a celle combustibili" ha affermato Dr. Dieter Zetsche, Presidente e CEO del Gruppo Chrysler.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati