Notizie dal Mondo dei Motori
Dichiarazione redditi e assicurazioni

Dichiarazione redditi e assicurazioni

Approfittando delle deduzioni e detrazioni previste per legge, è possibile scaricare alcune spese sostenute per l’assicurazione dalla dichiarazione dei redditi

Dimensione Carattere:

Come ogni anno, è arrivato il momento di fare mente locale circa le spese sostenute nell'anno appena trascorso, per verificare quali di queste possono essere detratte dalla dichiarazione dei redditi. Lo Stato infatti permette ai contribuenti di scaricare parzialmente alcune spese di particolare importanza.

Nel caso dell’assicurazione auto, è possibile dedurre (cioè ottenere una riduzione del reddito imponibile) il Contributo al Servizio Sanitario Nazionale che la compagnia assicurativa versa come copertura per le spese sanitarie destinate alla cura di feriti e vittime di incidenti stradali, pari al 10,5% del premio assicurativo totale. Nella dichiarazione dei redditi 2013 saranno deducibili solo le somme eccedenti 40 euro: ne consegue che avranno diritto alla deduzione tutti i contribuenti che nel 2012 hanno pagato un premio superiore a 402 euro.

Possono essere dedotti anche i contributi versati al fondo delle casalinghe (assicurazione contro gli infortuni domestici) o per la ricongiunzione di periodi assicurativi, e quelli versati ai fondi pensione, per un massimo di 5.164,57 euro.

Si parla invece di detrazioni (ovvero agevolazioni che si applicano all'imposta) per le spese relative ai premi pagati per le assicurazioni sulla vita, purché non superiori a 1.291,14 euro. In questo caso le detrazioni si applicano solo sui contratti assicurativi puri, cioè che coprono rischi di morte o invalidità sopra un certo livello, e sono riconosciute per un importo pari al 19% dell'onere sostenuto dal contribuente.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati