Notizie dal Mondo dei Motori
Dodge Caliber SRT4

Dodge Caliber SRT4

Nuovo Dodge Caliber SRT4: linee audaci ed alte prestazioni SRT per il Crossover compatto di successo. Motore benzina 2.4 da 295 Cv e cambio manuale Getrag a 6 marce. Accelerazione da 0 a 100 Km/h in 6,7. Disponibile in Italia nella seconda metà del 2008.

Video  Crash Test Dodge Caliber - 2007
Altri Articoli:

Dimensione Carattere:

Il nuovo Dodge Caliber SRT4 accende la competizione nel segmento delle vetture compatte ad alte prestazioni grazie ai suoi 295 CV di potenza e ad un rapporto prezzo-prestazioni di riferimento. La versione SRT4 presenta tutte le caratteristiche che contraddistinguono la filosofia SRT: straordinaria tenuta di strada e maneggevolezza sia in pista che su strada, eccellenti doti di accelerazione e frenata, design sportivo in linea con le prestazioni del veicolo.

Le linee muscolose e potenti che già caratterizzan Dodge Caliber, sono ora maggiormente enfatizzate da SRT4, che la contraddistingue dotandolo di condotti di raffreddamento dei freni e di un’ampia presa d’aria centrale per il radiatore. Il cofano presenta una presa d’aria dinamica per raffreddare il vano motore ed una coppia di estrattori che permettono la fuoriuscita d’aria calda. Lo spoiler integrato sopra il lunotto posteriore risulta più largo, così da migliorare la deportanza.

Dodge Caliber presenta sedili sportivi integrali avvolgenti, strumentazione SRT ispirata al mondo delle corse e l’esclusiva funzione Reconfigurable Display che fornisce informazioni sulla accelerazione laterale e longitudinale, sui tempi e le distanze di accelerazione da 0 a 100 km/h e sui tempi e sullo spazio di frenata da 100 a 0 km/h.

Le sospensioni sono state abbassate di 28 millimetri sull’asse anteriore e di 22 millimetri sul retrotreno, per accentuare l’immagine sportiva di Dodge Caliber SRT4. Le sospensioni sono state inoltre messe a punto per garantire un’eccellente tenuta di strada.

I freni anteriori presentano dischi ventilati da 340 x 28 millimetri con pinze flottanti in alluminio a doppio pistoncino, mentre quelli posteriori hanno dischi da 302 x 10 millimetri.

Il propulsore World Engine da 2.4 litri equipaggiato su Dodge Caliber SRT4 eroga una potenza di 295 Cv (217 kW), una coppia di 363 Nm ed è abbinato ad un cambio manuale Getrag a 6 marce. Un differenziale autobloccante a gestione elettronica garantisce la massima trazione disponibile.

Dodge Caliber SRT4 sarà disponibile sul mercato italiano a partire dal secondo semestre del 2008, indicativamente nel mese di Luglio.

MOTORE SRT4 E PRESTAZIONI

Il Crossover sportivo Dodge Caliber SRT4 è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi. Il motore è lo stesso World Engine da 2.4 litri utilizzato su una vasta gamma di modelli Chrysler, Jeep e Dodge. Per aumentare la potenza a 295 CV (217 kW) e la coppia a 363 Nm, al propulsore 2,4 litri sono state apportate alcune modifiche mirate a migliorare il raffreddamento e la resistenza dei componenti alle elevate prestazioni.

Il notevole incremento della potenza è stato ottenuto attraverso l’aggiunta di un turbocompressore TD04 espressamente configurato per ottimizzare le capacità di aspirazione e scarico del motore. All’interno dello stesso l’aria viene compressa ed incanalata attraverso un ampio intercooler a 10 file fino ad un corpo valvole di 57 mm. L’induzione è affidata ad un nuovo filtro collocato su un’apertura in una traversa anteriore del telaio, in prossimità dell’entrata di aria fredda. Le modifiche al sistema di aspirazione hanno consentito di aumentare del 40% la capacità di convogliare il flusso del condotto.

Il monoblocco in alluminio del motore World Engine da 2.4 litri presenta speciali intagli tra i fori di alesaggio, mentre la testata è dotata di cavità trasversali per garantire una temperatura uniforme tra le canne dei cilindri e le camere di combustione. Il diametro della puleggia della pompa dell’acqua è stato ridotto per aumentare il flusso del liquido di raffreddamento. Anche il termostato e la relativa scatola sono stati ridisegnati per consentire un aumento del flusso.

Realizzati in una lega espressamente progettata per resistere alle alte temperature, i pistoni nel motore presentano colletti più spessi ed un perno dello stantuffo flottante per una maggiore tenuta. I materiali delle fasce dei pistoni sono stati selezionati per garantire una minima usura ed un’adeguata lubrificazione in rapporto alla maggiore pressione dei cilindri. La parte superiore del pistone presenta una particolare forma bombata, ideale per un motore sovralimentato.

Il sistema VVT utilizza una mappa computerizzata che regola l’apertura e la chiusura delle valvole di aspirazione e di scarico nei tempi necessari a garantire un’efficiente combustione e gestione dei flussi. I gas di scarico fuoriescono attraverso un sistema free-flow composto da due catalizzatori: uno direttamente a valle del turbocompressore, e un altro lungo l’impianto di scarico monotubo da 76 mm. L’utilizzo di due convertitori catalitici consente di ottenere una significativa riduzione delle emissioni.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati