Notizie dal Mondo dei Motori
E' ancora polemica su Fabbrica Italia

E' ancora polemica su Fabbrica Italia

Non si placa la bagarre su "Fabbrica Italia" il piano industriale di Fiat marchiato come "non più attuale" da Marchionne. Questa volta prende la parola Federauto

Dimensione Carattere:

La polemica su "Fabbrica Italia" arriva con molto ritardo. A dirlo è FIlippo Pavan Bernacchi presidente di Federauto che rappresenta i concessionari ufficiali di tutti i marchi commercializzati in Italia.

Secondo Filippo Pavan Bernacchi è il governo che deve dare delucidazioni su quanto intende fare in Italia per il comparto auto:


"Gentili Ministri, poiché gli autoveicoli in Italia fatturano l'11,4% del Pil, partecipano alle entrate fiscali nazionali per il 16,6% e occupano, con l'indotto, 1.200.000 persone, cosa ha intenzione di fare l'esecutivo per il nostro comparto? Qual è l'impegno del Governo per l'Italia, di cui gli autoveicoli sono un asset strategico? Cosa vogliamo fare per non distruggere migliaia di aziende che, oltre a versare milioni di euro di tasse, vedono in bilico 220.000 posti di lavoro?".

E non solo, Federauto rincara la dose:

"È paradossale che l'attuale Governo, il papà dei disincentivi dell'auto con aumenti di IVA, IPT, accise, pedaggi, bolli, RC, il varo del superbollo per le supercar, voglia capire come mai gli autoveicoli arranchino: auto -20%, veicoli commerciali e industriali -30%, usato -11%".

Sempre il presidente di Federauto ricorda di essere ancora in attesa di un incontro con il Ministro Passera.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati