Notizie dal Mondo dei Motori
Ecco la nuova Mini Superleggera Vision

Ecco la nuova Mini Superleggera Vision

La piccola inglese diventa estrema: l’accento italiano di Villa d’Este 2014 la rende una Vision(e) Superleggera

Video  Mini Superleggera Vision
In Relazione:
Articoli  MINI
Video  Video MINI
Video  Foto MINI

Dimensione Carattere:

Proprio come l’originale di 55 anni fa, l’ultima proposta Mini stressa concetti di modernismo e linee classiche ridotti all’essenziale: minimal, mai minima, la due posti secchi roadster è un inno alla bellezza. Italiana, ovviamente, dato che in questa visione proposta in anteprima al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2014, persino la firma tradisce un accento di stile puro della grande tradizione dei carrozzieri italiani. Mini Superleggera Vision infatti ha lo scopo di unire passato e futuro dell’industria automobilistica attraverso una carrozzeria temprata dalla maestria artigianale, interpretando altresì le più moderne fissazioni in termini di contenuti tecnologici. Il colore della carrozzeria nella tinta speciale Blu Como e le proporzioni bilanciate rimandano a modelli icona, passati e contemporanei. La vista laterale tradisce immediatamente la mitica linea ‘Touring’, un elemento caratterizzante dettato da superfici tese e senza giunture tipico della grande maestria artigianale Touring Superleggera.

Il frontale richiama la Bentley Continental GT mentre il retro, c’è la pinna delle Jaguar da corsa anni Cinquanta come la D-Type, ricorda l’attuale F-Type. Appariscente, la pinna definisce anche un andamento longitudinale che dall’anteriore trasferisce la prospettiva verso il posteriore. Il passo lungo, gli sbalzi ridotti, le ruote spinte agli angoli come vuole il più tipico design Mini, insieme all’abitacolo leggermente arretrato suggeriscono un piacere di guida sportiva. Caratteristica dinamica che, si prevede quando l’auto sarà tradotta in produzione, sarà supportata da un motore elettrico. Pulito, veloce. Gli interni riflettono le peculiarità estetiche: la citazione degli elementi essenziali passa attraverso forma e funzione delle lastre in alluminio non trattate e gli elementi strutturali tubolari. È così il cruscotto, ospita il grande display che omaggia l’antico CenterSpeedo, realizzato partendo da un singolo foglio di alluminio lasciato grezzo. Anche le portiere e il volante sportivo a tre razze contribuiscono al richiamo sfacciato alla sontuosa tradizione artigianale. Il tocco in più: gli elementi strutturali nelle portiere che formano la Union Jack, per indicare in maniera discreta le origini britanniche della vettura.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati