Notizie dal Mondo dei Motori
Esodo Estivo

Esodo Estivo

Il piano per l’esodo sta dando i suoi frutti e il suo slogan è "L’Italia parte più unita": scelto in onore alle celebrazioni per i 150 anni dell’unità d’Italia. Strade e autostrade sono sottoposte a controlli particolari. Anche la Salerno-Reggio Calabria.

Dimensione Carattere:

Con lo slogan "L’Italia parte più unita", in onore alle celebrazioni per i 150 anni dell’unità d’Italia, è stato approntato il piano per l’esodo estivo 2011. Dietro, ci sono il ministro delle Infrastrutture e trasporti Altero Matteoli, il presidente dell’Anas Pietro Ciucci, il direttore di Polizia stradale Roberto Sgalla, l’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci, il presidente dell’Automobile Club d’Italia Enrico Gelpi, il presidente dell’Aiscat Fabrizio Palenzona.

Scontati, ma necessari, gli appelli. Matteoli: "Al rispetto delle regole previste nel Codice della strada e alla prudenza: due prerequisiti essenziali per un corretto e sicuro viaggio". Gli fa eco Ciucci: "Siamo certi che il piano potrà funzionare solo se accompagnato dalla sensibilità e dalla maturità degli automobilisti italiani. Per questo motivo, l’Anas ha scelto uno slogan semplice e diretto per la campagna di comunicazione estiva che parte oggi: L’informazione fa bene alle tue vacanze".

Un calendario delle previsioni evidenzia le giornate da bollino rosso o nero, indicando i tratti autostradali a rischio in determinati periodi. A tal fine, Newstreet.it vi suggerisce questo Pdf.

È previsto l’intervento coordinato di Vigili del fuoco, Anas, Concessionarie autostradali, volontari della Protezione Civile, per assistere le persone in viaggio. E ancora, i reparti volo della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri su tutto il territorio nazionale. Chi viaggia è informato con collegamenti a Isoradio per aggiornamenti in diretta sul traffico, anche in lingua inglese e tedesca.

L’Aci impiega una task force di 5.000 uomini e 3.500 mezzi d’intervento. Ogni giorno ci saranno oltre 1.500 pattuglie in auto e in moto con soste frequenti per aumentarne la visibilità.

Il presidente dell’Anas Ciucci ci ha spiegato: "Per l’esodo 2011, abbiamo pianificato una serie di misure, a partire dalla rimozione di tutti i cantieri mobili". Nei casi in cui la rimozione non dovesse essere tecnicamente possibile, verranno attuati tutti gli accorgimenti necessari a garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione anche attraverso il rafforzamento delle misure di segnalazione all’utenza e l’individuazione di percorsi alternativi.

Ecco i numeri: 1.600 unità, tra personale di esercizio, infomobilità e tecnici per le attività di sorveglianza e pronto intervento, di circa 760 automezzi, di 800 telecamere e di 180 pannelli a messaggio variabile, dei quali 40 sulla A3 Salerno-Reggio Calabria che forniranno anche i tempi medi di percorrenza".

Occhi puntati sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria: l’Anas ha previsto un piano specifico di intervento e di gestione. Ciucci: "Questa estate, gli automobilisti che, per vacanza o per lavoro, sceglieranno di percorrere l’A3 Salerno-Reggio Calabria, scopriranno una via di comunicazione ancora migliorata rispetto al recente passato grazie a 240 chilometri di tracciato del tutto nuovo, dei quali 121 km consecutivi saranno percorribili proprio nel tratto iniziale, dove il volume di traffico costituisce circa il 70% dell’intero traffico autostradale".




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati