Notizie dal Mondo dei Motori
F.1 2012: scuderie, gare, gomme

F.1 2012: scuderie, gare, gomme

Inizia domani mattina alle 7 ora italiana, con le prove libere sul circuito australiano di Melbourne, il campionato mondiale di Formula 1. Ecco tutto quello che c’è da sapere per seguire al meglio ogni gran premio

Dimensione Carattere:

Quello del 2012 si prospetta come uno dei campionati mondiali di Formula Uno più interessanti e dal risultato più incerto degli ultimi anni. I test invernali, infatti, non sono riusciti ad evidenziare la supremazia netta di una squadra rispetto alle altre, semmai hanno portato alla ribalta squadre di secondo piano come Sauber, Force India e Lotus. Quest’ultima, al cui volante ci sarà Raikkonen (ritornato proprio quest’anno in F.1), ha fatto segnare nell’ultima giornata di prove, svoltasi a Montmelò in Spagna lo scorso 3 marzo, un ottimo 1’22"030. Al secondo posto, con un buon 1’22"250 fatto segnare da Alonso, si è piazzata invece una Ferrari che sembra rinata dopo le deludenti prestazioni ottenute nelle precedenti giornate di test. Alle loro spalle troviamo, nell’ordine, Bruno Senna (Williams) con 1’22"296, Hulkenberg (Force India) con 1’22"312 e Kobayashi (Sauber) con 1’22"386. Solo sesto Hamilton e addirittura undicesimo Sebastian Vettel, staccato di oltre un secondo e mezzo dal primo. Risultati ovviamente non significativi, trattandosi di test invernali per la messa a punto delle vetture e bisognerà dunque attendere la bandiera a scacchi di domenica per comprendere realmente quali sono le reali forze in gioco.

Il campionato del 2012 sarà ricordato anche per un evento storico mai accaduto prima d’ora nella storia dei gran premi di Formula Uno: sulla griglia di partenza, infatti, si schiereranno contemporaneamente ben 6 campioni del mondo! Il veterano del Circus è il grande Michael Schumacher che, forte dei suoi 7 titoli iridati (1994, 1995, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004), guida una piccola pattuglia di assi del volante composta da Fernando Alonso (2005, 2006), Sebastian Vettel (2010, 2011), Lewis Hamilton (2008), Jenson Button (2009) e Kimi Raikkonen (2007). C’è da scommettere che tutti e sei i grandi campioni si daranno battaglia fino all’ultima curva, cercando comunque di difendersi da tanti altri piloti desiderosi di mostrare a tutti le loro capacità di guida. Peccato solo che tra questi non ci sarà neppure un italiano: il nostro Jarno Trulli, infatti, è stato sostituito all’ultimo momento dal russo Vitaly Petrov al volante della Caterham. Un altro evento straordinario per la Formula Uno, che non succedeva dal 1969!
Le squadre che prenderanno il via quest’anno nel campionato 2012 di Formula Uno saranno 12, con i soliti grandi nomi e alcune new entry davvero interessanti:

Scuderia

Piloti

Numero di classifica

Motore

Il team

Red Bull

Sebastian Vettel
Mark Webber

1 e 2

Renault RS27

Team Principal: Christian Horner
Direttore tecnico: Adrian Newey
Progettista: Rob Marshall

McLaren

Jenson Button
Lewis Hamilton

3 e 4

Mercedes F0108Y

Team Principal: Martin Whitmarsh
Direttore tecnico: Paddy Lowe
Progettista: Tim Goss

Ferrari

Fernando Alonso
Felipe Massa

5 e 6

Ferrari 056

Team Principal: Stefano Domenicali
Direttore tecnico: Pat Fry,
Luca Marmorini
Progettista: Nikolas Tombazis

Mercedes

Michael Schumacher
Nico Rosberg

7 e 8

Mercedes F0108Y

Team Principal: Ross Brawn
Direttore tecnico: Bob Bell
Progettista: Aldo Costa

Lotus

Kimi Raikkonen
Romain Grosjean

9 e 10

Renault RS27

Team Principal: Eric Boullier
Direttore tecnico: James Allison
Progettista: Martin Tolliday

Force India

Paul di Resta
Niko Hulkenberg

11 e 12

Mercedes F0108Y

Team Principal: Vijay Mallya
Direttore tecnico: Andy Stevenson
Progettista: Andy Green

Sauber

Kamui Kobayashi
Sergio Perez

14 e 15

Ferrari 056

Team Principal: Peter Sauber
Direttore tecnico: Monisha Kaltenborn
Progettista: Matt Morris

Toro Rosso

Daniel Ricciardo
Jean-Eric Vergne

16 e 17

Ferrari 056

Team Principal: Franz Tost
Direttore tecnico: Giorgio Ascanelli
Progettista: Luca Furbatto

Williams

Pastor Maldonado
Bruno Senna

18 e 19

Renault RS27

Team Principal: Frank Williams
Direttore tecnico: Mike Coughlan
Progettista: Ed Wood

Caterham

Heikki Kovalainen
Vitaly Petrov

20 e 21

Renault RS27

Team Principal: Tony Fernandes
Direttore tecnico: Mike Gascoyne
Progettista: Mark Smith

HRT

Pedro de la Rosa
Narain Karthikeyan

22 e 23

Cosworth CA2011

Team Principal: Luis Perez Sala
Direttore tecnico: Carlos Nunes
Progettista: Toni Cuquerella

Marussia

Timo Glock
Charles Pic

24 e 25

Cosworth CA2011

Team Principal: John Booth
Direttore tecnico: Pat Symonds
Progettista: Graeme Lowdon

A mescolare ancora di più le carte in tavola sulla griglia di partenza, quest’anno, ci penseranno anche le nuove gomme Pirelli. Il produttore di casa nostra ha reso disponibile per tutte le scuderie di F.1 ben sei coperture, quattro slick per l’asciutto e due per le gare sul bagnato. Proprio con queste ultime due, inoltre, il produttore milanese ha rispolverato dal cassetto dei ricordi un nome storico per le coperture da corsa: il Cinturato! Per aiutare i team e, soprattutto, i tanti appassionati che seguiranno i gran premi in televisione, la Pirelli ha deciso di differenziare le sue gomme oltre che per il tipo di mescola, anche per il colore della spalla di ogni singolo pneumatico. Ecco come "leggerli":

P Zero

P Zero Red

Supersoft

Il colore rosso identifica la gomma slick con la mescola più morbida e quindi con le performance migliori, ma anche quella con un degradamento più veloce

P Zero Yellow

Soft

Il colore giallo identifica le gomme slick con la mescola morbida. La Pirelli ha selezionato questa copertura come prima scelta da asciutto per il GP d’apertura di Melbourne

P Zero White

Medium

Il colore bianco caratterizza le mescole intermedie per le gare da asciutto. La gomma è caratterizzata da un profilo meno arrotondato per aumentare l’impronta a terra. È questa la seconda scelta da asciutto per il GP d’Australia

P Zero Silver

Hard

Il colore grigio è riservato ai pneumatici con la mescola più dura. Si tratta di una novità rispetto al campionato dello scorso anno

Cinturato

Cinturato Green

Intermedie

Il colore verde è stato scelto per le gomme da bagnato non estremo

Cinturato Blu

Wet

Il colore blu è quello destinato alle coperture per le gare su bagnato estremo

Per dire chi vincerà il campionato 2012 di Formula Uno è ovviamente ancora troppo presto. Le squadre minori hanno affilato gli artigli e sono pronte a graffiare l’asfalto dei vari circuiti per agguantare qualche prezioso punto iridato. Di contro, i grandi nomi della F.1 non si sbilanciano sui possibili risultati raggiunti. Prima fra tutte la Ferrari, che per bocca del suo Team Principal Stefano Domenicali ha annunciato che per diventare davvero competitivi bisognerà lottare per le prime tre o quattro gare.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati