Notizie dal Mondo dei Motori
F12berlinetta: Ferrari da brivido

F12berlinetta: Ferrari da brivido

Finalmente svelata la nuova F12berlinetta, la Rossa stradale più prestazionale di sempre che apre la strada ad una nuova generazione di vetture con motore V12. Un mix perfetto tra la tradizione del Cavallino Rampante e l’innovazione tecnologica

Video  F12berlinetta: Ferrari da brivido
Video  Ferrari F12berlinetta

Dimensione Carattere:

Un nome semplice, quello della F12berlinetta, che racchiude tutte le sue principali caratteristiche tecniche e costruttive: la nuova Rossa è la Ferrari stradale più veloce di sempre, monta un motore 12 cilindri e ha carrozzeria da berlinetta, frutto della collaborazione tra il Centro Stile Ferrari e Pininfarina. Tre caratteristiche che rappresentano al meglio i concetti di classicità innovativa di tutte le automobili del Cavallino Rampante. Il motore è potentissimo, l’aerodinamica estrema e il design elegante e sportivo allo stesso tempo. La nuova gran turismo a motore anteriore è stata presentata oggi a Maranello e farà la sua entrata in scena ufficiale sotto i riflettori del prossimo Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra. Erede della 599 GTB Fiorano, la F12berlinetta è la capostipite di una nuova generazione di Ferrari a motore anteriore 12 cilindri.

Motore: potenza ai massimi livelli
Sotto il lungo cofano anteriore della F12berlinetta romba un V12 a 65° di 6.262 cc di cilindrata in grado di erogare una potenza mostruosa di 740 CV a 8.250 giri/min, con una coppia massima di 690 Nm e una potenza specifica di 118 CV/litro, valori mai raggiunti prima d’ora da un motore 12 cilindri aspirato. Impressionante anche l’erogazione di coppia garantita dal propulsore: l’80% è infatti disponibile già a 2.500 giri, per una spinta costante che sembra quasi inesauribile fino all’intervento del limitatore di giri a 8.700 giri. Tutta questa potenza viene gestita anche grazie al cambio F1 a doppia frizione dotato di rapporti particolarmente ravvicinati e appositamente sviluppato per le prestazioni della berlinetta. A riassumere le elevate capacità prestazionali della nuova Rossa, qualora ce ne fosse ancora bisogno, l’eccellente rapporto peso/potenza che fa segnare un valore record di 2,1 kg/CV.

Telaio: nuovi concetti costruttivi
La F12berlinetta è stata costruita utilizzando una sofisticata e innovativa struttura transaxle che ha permesso di ottenere un passo ridotto a tutto vantaggio della guidabilità nei percorsi misti. La nuova struttura ha inoltre permesso di abbassare ulteriormente l’altezza da terra del motore, della plancia e dei sedili. Infine, le nuove architetture delle sospensioni e del cambio hanno permesso ai tecnici Ferrari di disegnare un posteriore dalle dimensioni particolarmente contenute. Tutte queste soluzioni hanno permesso di realizzare una vettura compatta con il baricentro molto basso e arretrato. La nuova F12berlinetta nasce nel centro di eccellenza Scaglietti che, grazie agli ottimi risultati raggiunti nella lavorazione dell’alluminio, ha realizzato un nuovo telaio "spaceframe" e una scocca con la bellezza di 12 leghe differenti, usando tecnologie realizzative, di assemblaggio e giunzione dei componenti che hanno consentito di ottenere una rigidità torsionale più alta del 20% rispetto alla 599 GTB Fiorano e un peso di soli 1.525 kg, il 70% in meno rispetto alla precedente coupé V12, con una distribuzione ottimale delle masse (54% al posteriore).

Prestazioni: un nuovo punto di riferimento
Tutto questo bagaglio tecnico permette alla nuova vettura del Cavallino Rampante di accelerare da 0 a 100 km/h in appena 3,1 secondi. Ma il valore forse più impressionante riguarda l’accelerazione da fermo a 200 km/h che ferma il cronometro a soli 8,5 secondi! La F12berlinetta è inoltre in grado di percorrere un giro della pista di Fiorano nel tempo record di 1’23’’, più rapidamente di qualsiasi altra Ferrari stradale. Prestazioni di assoluta eccellenza e massimo divertimento di guida dovuti ai rapidi inserimenti e alla elevata velocità di percorrenza in curva, insieme alla drastica riduzione degli spazi di frenata e alla minor attività sul volante richiesta al pilota.

Consumi e aerodinamica: valori record
Gli attenti studi tecnici ed evolutivi che hanno portato allo sviluppo della F12berlinetta hanno interessato anche i consumi, ora ridotti del 30%: la Ferrari dichiara una media di 15 l/100 km con emissioni inquinanti di 350 grammi/km, un valore quest’ultimo che pone la Rossa ai vertici della sua categoria. Per ottenere questi risultati, gli uomini in rosso hanno lavorato di cesello anche sull’aerodinamica dell’autovettura: il carico verticale è ora aumentato del 76% (123 chilogrammi a 200 km/h), mentre è sensibilmente ridotta la resistenza all’avanzamento, con un valore di Cx di soli 0,299. Questi risultati sono stati ottenuti grazie all’introduzione di una soluzione fortemente innovativa come l’Aero Bridge, che sfrutta per la prima volta il cofano motore nella generazione della deportanza, deviando i flussi dalla parte superiore della vettura alla fiancata con benefiche interazioni anche sulla scia delle ruote. L’efficienza aerodinamica è stata poi ottimizzata con l’utilizzo dell’Active Brake Cooling, ovvero delle portelle di raffreddamento delle prese d’aria dei freni che si aprono solo se richiesto in funzione delle temperature. Proprio l’impianto frenante carboceramico (CCM3) e le nuove sospensioni magnetoreologiche Evoluzione (SCM-E) completano il corredo tecnologico della F12berlinetta.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati