Notizie dal Mondo dei Motori
Fiat 500L mostra i suoi interni

Fiat 500L mostra i suoi interni

Fiat pubblica le immagini ufficiali dell’abitacolo del suo nuovo monovolume, la cui commercializzazione inizierà ad ottobre. Evidenti i richiami alla “sorellina” 500.

Video  Fiat 500L fa pure il caffè!
Video  Foto ufficiali dell'abitacolo della 500L
In Relazione:
Articoli  500L
  Monovolume
Video  Video FIAT
Video  Foto FIAT

Dimensione Carattere:

In attesa che la 500L venga presentata ufficialmente al grande pubblico il prossimo 4 luglio (la stessa data in cui, cinque anni fa, furono tolti i veli alla bestseller 500) e che inizi la commercializzazione nel mese di ottobre, la Fiat continua a mostrare altri particolari del suo nuovo monovolume, che in un sol colpo, andrà a sostituire l’Idea e la Multipla. Dopo i particolari della carrozzeria, ora è la volta degli interni che, come era facile immaginare, fanno più di un richiamo alla capostipite 500, con alcuni particolari ereditati anche dalla nuova Panda (ad esempio, il volante, che qui ha sempre i comandi sulle razze, ma la parte centrale è più arrotondata).

Evoluzione dello stile
Per illustrare l’originale design della 500L, Fiat ha pubblicato il volume “500L, a Fiat Design Approach” che consente di far conoscenza con un’esperienza creativa straordinaria, condividendone senso e ragioni dell’intero progetto. Analizzando i bozzetti realizzati dai designer del Centro Stile Fiat appare evidente il filo conduttore nella storia della Casa torinese che lega tra loro momenti ed esperienze diverse: da Dante Giacosa al nuovo corso intrapreso da Fiat Design sotto la guida di Roberto Giolito, è rintracciabile quell’impegno costante nel mettere a punto prodotti accomunati da un vastissimo bagaglio di esperienze tecniche e progettuali e soprattutto indirizzati a salvaguardare quella peculiare “attitudine all’invenzione” tipica del successo del design italiano riconosciuto in tutto il mondo. Ecco quindi scorrere, velate di nostalgia, le immagini della 600 Multipla del 1956 (dalla quale il progetto 500L recupera alcuni elementi architetturali nel segno della versatilità d’uso) e quelle della 500 del 1957, passando per la 127 del ’72 e per la Panda del 1980, fino ad arrivare alla Multipla del 1998.

Fiat 500L: innovazione “tecno-logica”
Il progetto 500L completa, dunque, il lavoro già avviato dai tecnici Fiat con la 500. A parte la parentela più che evidente nel frontale, il nuovo monovolume compatto ripropone un abitacolo luminoso e dai colori allegri e in contrasto tra loro, in cui risalta la plancia attraversata da una fascia colorata nella stessa tinta della carrozzeria. La sensazione di versatilità offerta da questi elementi stilistici viene confermata anche dalle buone misure metriche, in particolar modo dalla seduta rialzata dei sedili e dalla disponibilità di uno spazio utile in larghezza di 1.456 millimetri e in altezza di 1.034 millimetri misurati tra il piano dei sedili anteriori e il soffitto dell’auto. Gli occupanti dei posti dietro, invece, vengono un po’ penalizzati dall’andamento leggermente spiovente del tetto (nella zona posteriore le misure sono 1.387 mm in larghezza e 993 mm in altezza), compensato comunque dallo scorrimento longitudinale del piano di seduta e dalla possibilità di ribaltare lo schienale. Il divanetto posteriore, inoltre, può assumere diverse configurazioni a seconda delle esigenze di carico.

Grande ma aerodinamica
Da segnalare anche la notevole cubatura del bagagliaio da 400 litri, perfettamente sfruttabili grazie alla forma regolare del vano di carico. L’estrema versatilità dell’abitacolo viene accentuata sia dal tetto più grande della categoria con 1,5 metri quadri di superficie vetrata, sia dai montanti del parabrezza opportunamente sdoppiati e assottigliati con evidenti vantaggi anche sotto il profilo della sicurezza attiva e passiva. Il notevole sviluppo in altezza di 1,66 metri della Fiat 500L non penalizza comunque l’aerodinamica della vettura: il Centro Stile Fiat, infatti, è riuscito ad ottenere un buon coefficiente di penetrazione aerodinamica (Cx) di 0,33. Alla commercializzazione, che avverrà il prossimo ottobre, sulla Fiat 500L verranno montati due propulsori a benzina, il bicilindrico TwinAir 0.9 cc da 85 CV e il 1.4 litri da 105 CV, e un motore a gasolio, il Multijet da 1.3 litri in versione da 75 o 95 CV. Per la sua natura da monovolume non si esclude, comunque, che la Fiat possa decidere di allestire la 500L anche con il più potente motore turbodiesel Multijet 1.600 e con un propulsore a doppia alimentazione benzina/metano o GPL. Ricordiamo, infine, che la nuova Fiat 500L verrà prodotta nello stabilimento serbo di Kragujevac inaugurato lo scorso 16 aprile..




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati