Notizie dal Mondo dei Motori
FIAT 500X - approfondimento

FIAT 500X - approfondimento

Il cinquino prende la “pillolina blu” e cresce diventando il crossover che non c’era: 2 o 4 ruote motrici, 5 motori e una accattivante web edition a 17.250 euro.

Video  Fiat 500X
In Relazione:
Articoli  500
  CityCar
Video  Video FIAT
Video  Foto FIAT

Dimensione Carattere:

Fiat 500X sembra una Cinquecento che, proprio come si vede nell’irriverente video di lancio su YouTube, Blu Pill, ha preso la pastiglietta blu. Il gioco si deve alle sue forme rotonde e decisamente cresciute per contenere un nuovo concetto, e diversi modi d’essere. Il crossover torinese che non c’era, 500X si inserisce nella gamma 500 per completarla, è un’auto tanto concreta che pare tedesca ma con uno stile indubbiamente made in Italy. Innanzi tutto la forma, con quel look tipicamente 500, e le due anime di vocazione urbana o, in alternativa, off-road. Quindi la sostanza: 500X si sceglie a 2 o 4 ruote motrici, con 5 motori dal Pop 1.6 benzina da 110 cavalli 4x2, al Cross Plus 2 litri Multijet da 140 Cv 4x4 con cambio automatico a 9 rapporti. Per tutte le versioni c’è il Mood Selector, l’ormai imprescindibile manettino selettore a garanzia di comfort, consumi e sicurezza: ha le funzioni Auto, Sport, All Weather, per far gestire all’auto il miglior handling possibile e assicurare (sempre) la massima sicurezza anche in condizioni di percorrenze veloci o in condizioni di difficile aderenza. Non un caso che lo schema tecnico sia condiviso con Jeep Renegade, l’altra vettura prodotta negli stabilimenti italiani di Melfi.

Inarrestabile, il primo test si svolge fra i guadi naturali causati dal maltempo di questi giorni, perché i percorsi intorno al centro prove Fiat di Balocco costeggiano le esondate risaie del vercellese, questo crossover davvero contemporaneo ed efficiente non offre mai spunti di incertezza. Guidata in città in configurazione urbana la 1.4 Multiair turbo da 140 Cv con cambio manuale risulta agile nel traffico torinese di primo mattino, sicura, quasi sul velluto su provinciali e in autostrada verso Balocco. Interessante il Lane Assist di serie che ‘legge’ ogni minima deriva correggendola, ed esorta con segnali acustici e visivi a rimettere le mani sul volante allorché ne individua l’assenza. La dotazione della nostra vettura – il pacchetto è Pop Star, ovvero il livello intermedio fra i (più) cittadini Pop e Lounge – è davvero convincente: fra gli altri, piace il sistema di infotainment Uconnect che offre tutte le soluzioni del momento e dialoga con lo smartphone.

Per le versioni metropolitane sono 4 i motori disponibili: i benzina 1.6 E-torQ da 110Cv (è la Web Edition) e 1.4 Multiair turbo da 140 Cv – arriverà anche il 170 Cv – e i turbodiesel 1.3 95Cv, 1.6 120 Cv e 2 litri da 140 Cv Multijet, tutti a trazione anteriore. Hanno invece trazione 4x2 con Traction+ o integrale 4x4 le declinazioni off-road Cross e Cross Plus. Per loro stilemi tipici del mondo fuoristrada che contamina sempre di più i modelli di successo: largo quindi a finiture in allumino satinato, mancorrenti, paraurti, archi passaruote e fascioni tipicamente off-road. Ovviamente anche gli angoli d’attacco e fuga sono da fuoristrada vero, anche se poi per salire a bordo non bisogna scalare una fiancata: 500X ha il sedile basso di guida basso, quindi comodo da raggiungere. Tradotto su strada il rapporto qualità prezzo dell’auto, anche in configurazione Cross che può contare sul silenzioso ed efficientissimo Multijet di 2 litri, è davvero interessante. Questa prova sul percorso fuoristrada di collaudo a Balocco e soprattutto sulle strade accidentate di questi giorni sono la prova che dopo 2,5 milioni di ore di progettazione, 500.000 ore di prova in laboratorio e oltre 5 milioni di chilometri su strada, Fiat ha fatto centro.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati