Notizie dal Mondo dei Motori
Fiat 500X: nascerà a Mirafiori nel 2013

Fiat 500X: nascerà a Mirafiori nel 2013

Il management della Casa torinese avrebbe dato finalmente il via libera alla produzione della crossover su base 500 che sostituirà la Sedici

Video  Fiat 500L fa pure il caffè!
Video  Fiat 500L Beats Edition
In Relazione:
Articoli  500L
  Monovolume
Video  Video FIAT
Video  Foto FIAT

Dimensione Carattere:

Prosegue l’allargamento della famiglia 500 che, come già accaduto per la Mini di BMW, sembra assumere sempre più i connotati di un marchio a sé stante. E così, dopo la berlinetta, la versione Abarth e la multispazio, ecco ora arrivare la variante crossover della simpatica citycar di casa Fiat. Secondo alcune indiscrezioni pubblicate da Automotive News Europe, il nuovo SUV compatto si chiamerà 500X, sarà costruito nello stabilimento Mirafiori di Torino sulla base della 500 e, dal prossimo 2013, andrà a sostituire l’attuale Fiat Sedici, costruita insieme alla gemella Suzuki SX4 nello stabilimento ungherese della Casa giapponese. La 500X verrà costruita sulla piattaforma Small-Wide di Fiat e avrà una lunghezza di circa 4,20 metri, quindi 6 cm in più rispetto alla “sorella” 500L. Sotto il cofano del crossover Fiat troveranno posto, probabilmente, il bicilindrico da 900 cc della famiglia TwinAir, l’1.4 litri a iniezione diretta di benzina e il piccolo turbodiesel da 1.3 litri MultiJet di seconda generazione.

L’indiscrezione troverebbe conferma anche nel recente accordo siglato dalla Fiat con i sindacati che, dal prossimo 2 aprile, prevede la cassa integrazione programmata di 18 mesi per i 5.300 dipendenti dello stabilimento di Mirafiori. Per l’immenso impianto industriale torinese, nel quale si continuerà a costruire l’Alfa Romeo MiTo, è infatti previsto un investimento da 1 miliardo di euro utile per finanziare un programma di adeguamento delle linee costruttive, che così potranno garantire anche l’assemblaggio del nuovo SUV compatto. Si tratta dunque di una buona notizia per i lavoratori Fiat, che però fa da contraltare all’annuncio fatto da Sergio Marchionne durante la sua visita agli stabilimenti canadesi del Gruppo Fiat Chrysler: l’amministratore delegato ha infatti anticipato un probabile congelamento fino al 2014 dei progetti di sviluppo per le eredi della Punto e della Bravo.

Sempre dal 2014, inoltre, sulle stesse linee di montaggio di Mirafiori verrà assemblata pure la gemella della 500X a marchio Jeep, che al momento viene indicata col nome di B-SUV, e la sostituta della Lancia Musa. A regime, la produzione del piccolo crossover Fiat dovrebbe arrivare a 280.000 unità all’anno.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati