Notizie dal Mondo dei Motori
Fiat - Programma Autonomy 2011

Fiat - Programma Autonomy 2011

Fiat allestirà uno stand dedicato al Programma Autonomy, al Motor Show di Bologna 2011. La dimostrazione di questo impegno è nelle vetture esposte: una nuova Fiat Panda, una nuova Lancia Ypsilon e un Fiat Doblò, tutte equipaggiate con sistemi dedicati.

In Relazione:
Articoli  FIAT
Video  Video FIAT
Video  Foto FIAT

Dimensione Carattere:

Al Motor Show di Bologna 2011, Fiat Group Automobiles ha allestito uno stand dedicato al Programma Autonomy, l’iniziativa con la quale l’azienda opera dal 1995 per realizzare servizi e mezzi di trasporto individuali e collettivi destinati a chi ha ridotte capacità motorie, sempre in linea con le continue novità di prodotto, e per favorire l’avvicinamento dei diversamente abili all’automobile.

La migliore dimostrazione di questo impegno è nelle vetture esposte: una nuova Fiat Panda, una nuova Lancia Ypsilon e un Fiat Doblò che, per la prima volta, propone un ribassamento di pianale. Sono tutti modelli che fin dal lancio hanno riscosso l’interesse del pubblico e della stampa internazionale e sui quali sono stati montati alcuni dispositivi speciali grazie all’intervento di quattro allestitori (Kivi, Handytech, Focaccia e Guidosimplex) che collaborano con Fiat Group Automobiles nel settore delle attrezzature speciali per la mobilità assistita.

Protagonista assoluta dello stand la nuova Fiat Panda con cambio robotizzato Dualogic, l’erede di una vettura che in 31 anni di vita è sempre stata sinonimo di simpatia, semplicità d’uso e versatilità. Con la terza generazione Fiat Panda giunge alla piena maturità compiendo un ulteriore salto qualitativo in tema di spazio, comfort, funzionalità, tecnologia e dotazioni di sicurezza e diventando la sintesi perfetta tra prima e seconda vettura, una nuova soluzione intelligente per chi ricerca la maneggevolezza di una city-car senza rinunciare all’abitabilità e al comfort di una compatta a 5 porte.

L’esemplare di Fiat Panda esposto a Bologna è allestito dalla società Handytech con acceleratore elettronico a cerchiello, posto sotto il volante, e di leva-freno a lungo braccio verticale completa di blocco freno e clacson. Inoltre, il cliente può apprezzare la porta roto-traslante elettrica che rende la porta posteriore sinistra scorrevole agevolando così il carico a bordo della carrozzina per mezzo di un robot automatico (portata 30 kg) che consente di sollevarla e inserirla, ripiegata su se stessa, all’interno del veicolo.

Riflettori puntati anche su Fiat Doblò WAV (Wheelchair Accessible Vehicle), veicolo sviluppato dall’azienda Focaccia e omologato a livello europeo come il primo Doblò accessibile a persone in carrozzina con pianale ribassato. La trasformazione, certificata da Fiat, aumenta l’altezza interna del veicolo fino a 1400 mm tramite l’abbassamento del pianale e permette alla persona in carrozzina di accedere dalla rampa posteriore con portata 300 kg, con l’aiuto di un apposito verricello di carico integrato all’allestimento. I rivestimenti interni conferiscono alla realizzazione la stessa eleganza di una automobile di serie e rendono l’abitacolo accogliente per 4 persone oltre alla persona diversamente abile.

Fiat Doblò WAV è anche dotato del nuovo acceleratore Ghost della Guidosimplex, un innovativo sistema di accelerazione applicato direttamente nella parte posteriore del volante. Realizzato facendo tesoro dell’esperienza maturata e con un design particolare che lo rende quasi invisibile, questo dispositivo con movimento rotativo (orario e antiorario) permette di accelerare mantenendo entrambe le mani sul volante e favorendo cosi le diverse condizioni di guida.

Spazio anche alla nuova Lancia Ypsilon dalla ditta KIVI con acceleratore a cerchiello, posto sotto il volante, leva-freno, porta posteriore sinistra roto-traslante a comando elettrico e verricello con braccio snodato fissato alla parte superiore del montante che consente il caricamento manuale della carrozzina dietro il posto guida. Equipaggiata con il rivoluzionario bicilindrico 0.9 Twin Air da 85 CV abbinato al cambio semi-automatico DFN, la vettura esposta a Bologna conferma tutta l’eleganza della "Fashion city car accessibile a tutti" che in soli 3,84 metri concentra il meglio dello stile italiano, dell’innovazione e del rispetto ambientale e che, per la prima volta, viene proposta con 5 porte per accogliere con maggiore comodità gli amanti dello charme, dell’eccellenza tecnologica e dell’unicità stilistica Lancia.
Infine, anche per richiamare sul tema l’attenzione di un pubblico vasto e giovane, qual è quello del Motor Show di Bologna, sarà presente sullo stand il writer Andrea Casillo e saranno esposte la carrozzina "B-Free Multifunction" e la stampella TOMPOMA. La prima è un vero e proprio oggetto di design prodotto dall’azienda "Able to enjoy" che, sostituendo in modo semplice alcune parti, può affrontare i terreni e le situazioni più diverse (neve, fuoristrada e sport) oltre a regalare la massima libertà espressiva grazie ai numerosi colori, materiali e accessori disponibili. La stessa autonomia è assicurata da TOMPOMA, una stampella resistente e leggera, grazie all’avveniristico titanio e alle migliori leghe di alluminio, e con una forma innovativa che le conferisce moltissime qualità.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati