Notizie dal Mondo dei Motori
Ford Driving Skills For Life per i neopatentati

Ford Driving Skills For Life per i neopatentati

L'iniziativa è pronta a raggiungere le altre capitali europee.

In Relazione:
Articoli  FORD
Video  Video FORD
Video  Foto FORD

Dimensione Carattere:

Un investimento annuale di circa 2,5 milioni di Euro a livello europeo ed oltre 600 giovani responsabilizzati su aspetti cruciali per la sicurezza su strada solo nelle tappe italiane. Sono questi i numeri dell’iniziativa Ford Driving Skills For Life, il corso di guida “responsabile” che, nato 12 anni fa negli Stati Uniti per rispondere alle criticità legate alla sicurezza dei neopatentati, si ripete per il secondo anno di fila anche in Europa. Appena chiusa la sessione italiana con tre giorni sul circuito di Vallelunga e due presso Vairano di Vidigulfo con una partecipazione che ha superato di circa 100 unità quella dello scorso anno, l’iniziativa è pronta a toccare le altre capitali europee. Il problema di rendere consapevoli i giovani rispetto alle tematiche relative alla sicurezza al volante è un tema critico da anni al centro dell’attenzione. Iniziative come questa di Ford che, ricordiamo, non prevedono alcun costo per i partecipanti, sono un esempio che sarebbe auspicabile fosse sposato anche dalle istituzioni. Imparare a conoscere i propri limiti, poter toccare con mano, in tutta sicurezza e seguiti da istruttori preparati, le conseguenze di comportamenti errati o più semplicemente conoscere parti fondamentali della propria vettura dalle quali dipende la nostra sicurezza (ad esempio imparare a “leggere” uno pneumatico e a verificarne lo stato di usura), sono parte fondamentale per creare la giusta consapevolezza e coscienza “automobilistica” nei giovani. Se poi il tutto avviene in modo divertente e coinvolgente come abbiamo constatato nella tappa conclusiva di Vairano, i risultati sono davvero incoraggianti. Occhiali che distorcono la visuale simulando lo stato di ebbrezza, un percorso tra i birilli da effettuare in condizioni di attenzione normale o distraendosi inviando sms, vedere come reagisce la vettura in caso di perdita di aderenza del posteriore, mettere alla prova i tempi di reazione all’arrivo di un ostacolo improvviso o rendersi conto di quanto sia importante rispettare la distanza di sicurezza. Sono queste solo alcune delle esperienze che grazie al Driving Skills For Life hanno potuto vivere i partecipanti. Estendere a tutti i neopatentati l’obbligo, o quantomeno dar loro la possibilità di accedere a corsi di questo genere, sarebbe certamente un contributo importantissimo alla sicurezza stradale.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati