Notizie dal Mondo dei Motori
Ford Mustang 2015

Ford Mustang 2015

Arriverà per la prima volta anche in Italia (a maggio) ma noi l’abbiamo già provata, in America.

Video  Ford Mustang 2015

Dimensione Carattere:

L’appuntamento è a Los Angeles, in California, dove superata la città, Hollywood e le colline, si aprono le seducenti curve che salgono al Twin Peaks Est: la California Highway 2, una serie di brevi rettifili e tornanti in contropendenza dove poter spremere la nuova Ford Mustang 2015. L’auto che arriverà la prossima primavera, a maggio a un prezzo inferiore ai 40mila euro, ma che noi abbiamo già provato in entrambe le versioni presto disponibili: la poderosa GT 5 litri V8 da 426 cavalli, e la versione più ‘europea’ motorizzata con l’EcoBoos 2.3 litri da 309 cavalli. Muscolosa, equipaggiata con un efficace manuale a 6 rapporti – l’opzione è sull’automatico con altrettante marce e comandi al volante – mantiene la forma che l’ha resa un’icona ma punta su dettagli distintivi, di stile, come i fanali scomposti in più elementi o le prese d’aria supplementari sul cofano.

Le misure sono importanti: lunga 478 centimetri, larga 191 e alta 138, verrà commercializzata nella solita doppia veste fastback, la coupé all’americana, e cabriolet. Al momento del nostro test è disponibile la sola versione coupé, l’icona vera e propria pronta a rinnovarsi come mai prima: se la nostra arrampicata fino alle montagne che dominano Los Angeles è il modo migliore per capire che assetto, tenuta, freni e, soprattutto, potenza (specie col 5 litri) sono più che sufficienti per godere di una guida allegra, spensierata, a tratti addirittura impegnativa ma appagante, il traffico di città permette di dialogare con le dotazioni di bordo, scoprendole. Innanzi tutto la chiave sfrutta il sistema keyless – basta tenerla con sé – quindi l’auto si avvia con l’apposito pulsante; è situato sulla consolle centrale, in basso, accanto a una fila di pulsanti a leva dal sapore vintage e impronta aeronautica. In fondo un richiamo al mondo dell’aviazione viene dall’intera configurazione degli strumenti di bordo.

Il bilanciamento fra tocchi moderno e accenni alla tradizione è davvero ottimo, ne è ulteriore prova lo schermo tattile che domina il cruscotto e non stona con il resto della plancia, essenziale e pulita. La mappa del navigatore, il telefono, le informazioni di bordo si controllano da qui, grazie al sistema Sync2 che mette in comunicazione auto e smartphone personale, sfruttandone le peculiarità e la Rete. Così per scegliere l’itinerario preferito, o una qualunque altra funzione, basta comandare il controllo vocale, et voilà.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati