Notizie dal Mondo dei Motori
Gilles Villeneuve: l’uomo, la leggenda

Gilles Villeneuve: l’uomo, la leggenda

A trent’anni dalla morte, una mostra a Modena rende omaggio al pilota canadese che, a bordo della Ferrari, è entrato nella storia della Formula 1 e nei cuori di tutti i tifosi

Dimensione Carattere:

Viene inaugurata oggi a Modena, a trent’anni esatti dalla sua morte, una mostra dedicata a Gilles Villeneuve. Era l’8 maggio 1982, infatti, quando in un terribile incidente durante l'ultimo giro delle qualifiche del Gran Premio del Belgio, a Zolder, il pilota canadese perse la vita andando a schiantarsi a 225 km/h contro la March di Jochen Mass. In quel giorno maledetto, l’Aviatore, come veniva chiamato per il suo particolare stile di guida sempre aggressivo e al limite che lo portava spesso ad avere le ruote della sua monoposta per aria, entrò per sempre nella leggenda della Formula 1 e nei cuori di tutti i tifosi ferraristi e non solo.

Anche dopo trent’anni, il ricordo di Villeneuve rimane indelebile, per le qualità dell’uomo Gilles e per le sue imprese memorabili compiute a bordo della Ferrari, per i suoi contrasti sportivi con il compagno di squadra Didier Pironi, ma anche per l’affetto che seppe conquistarsi nel cuore di Enzo Ferrari, che lo considerava quasi come un figlio. Il Drake, un giorno, disse: Il mio passato è pieno di dolore e di tristi ricordi: mio padre, mia madre, mio fratello e mio figlio. Ora quando mi guardo indietro vedo tutti quelli che ho amato. E tra loro vi è anche questo grande uomo, Gilles Villeneuve. Io gli volevo bene. Tutti ricordiamo gli ultimi tre giri del Gran Premio di Francia disputatosi a Digione nel 1979, quando l’Aviatore a bordo della sua Ferrari 312 T4 ingaggiò un duello ruota contro ruota con la Renault Turbo di René Arnoux. A detta di tutti gli addetti ai lavori, quelle staccate al limite e i continui contatti tra i due piloti mirabilmente raccontati dalla telecronaca di Mario Poltronieri, rappresentano uno dei momenti più spettacolari e intensi della storia della Formula 1.

La tredicesima edizione della mostra “Modena terra di motori” renderà dunque omaggio ad un mito dell’automobilismo con l’esposizione monografica “Gilles Villeneuve, un uomo nella leggenda” che apre i battenti proprio oggi presso la sede espositiva del Foro Boario di Modena e rimarrà aperta fino al prossimo 10 giugno. Tutti gli appassionati potranno ammirare tre Rosse guidate dal pilota canadese: la monoposto di F1 312 T4 del 1979, solitamente ospitata presso il Museo Ferrari di Maranello, una 126 CK che corse nella stagione di Formula Uno del 1981, e la Ferrari 308 privata che Villeneuve usava per muoversi durante il suo tempo libero. Ma anche oggetti appartenuti al pilota o alle autovetture usate nelle gare più importanti. Durante l’esposizione, inoltre, si potranno ammirare poster, immagini e filmati inediti, ma anche una piccola curiosità: la multa da 12.000 lire che un vigile modenese inflisse all’Aviatore per eccesso di velocità! Anche questi momenti di vita vissuta hanno contribuito a costruire la leggenda. La mostra è aperta al pubblico da martedì a giovedì dalle 15:30 alle 19:30 e da venerdì a domenica dalle 9:30 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 19:30.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati