Notizie dal Mondo dei Motori
GM e BMW per l’Idrogeno

GM e BMW per l’Idrogeno

Collaborazione GM - BMW per lo sviluppo di una tecnologia di rifornimento per l’idrogeno liquido. Svilupperanno insieme dispositivi per rifornire le auto a idrogeno liquido ed inviteranno gli altri costruttori e fornitori del settore a partecipare.

In Relazione:
Articoli  OPEL
Video  Video OPEL
Video  Foto OPEL

Dimensione Carattere:

Monaco, Detroit. General Motors Corp. e BMW Group svilupperanno insieme dispositivi per rifornire gli autoveicoli di idrogeno liquido ed inviteranno gli altri costruttori di automobili e fornitori del settore a partecipare a questa iniziativa.

«Vogliamo accelerare il progresso dei sistemi di rifornimento e di stockaggio a bordo degli autoveicoli di un carburante del futuro qual’è l’idrogeno liquido» ha detto Lawrence Burns, vice-presidente del gruppo GM responsabile per Ricerca, Sviluppo e Programmazione. «L’idrogeno, liquido e compresso, ha le caratteristiche necessarie per essere utilizzato sugli autoveicoli. La sua densità allo stato liquido è molto interessante ai fini della distribuzione del carburante e per l’autonomia dei veicoli».

Il lavoro di collaborazione s’incentrerà sulla definizione di standard globali, nonchè di specifiche per i fornitori, e sulla ricerca delle soluzioni tecnicamente migliori ed economicamente più convenienti, ha spiegato Christoph Huss, responsabile BMW delle Politiche per la Scienza e la Mobilità.

«Nel lungo termine ci attendiamo che in Germania si venga a creare una rete distributiva nazionale di 10.000 stazioni di servizio» ha proseguito Huss. «Già da oggi dobbiamo cominciare a lavorare su uno standard unico in modo che il pubblico non si debba trovare di fronte a sistemi differenti. La standardizzazione degli accoppiamenti per il rifornimento è un imperativo. Lo stato liquido è il modo più conveniente per trasportare l’idrogeno fino a quando non sarà disponibile una rete di condutture per la sua distribuzione. La collaborazione tecnica ci aiuterà ad accelerarne la realizzazione»

L’obiettivo di GM e BMW è quello di mettere in vendita entro il 2010 una serie di veicoli alimentati ad idrogeno che abbiano un costo accettabile e che rappresentino una valida alternativa per il pubblico. Per raggiungere questo obiettivo, le due società hanno bisogno di potersi concentrare sullo stockaggio e sulla tecnologia relativa alla sua gestione.

I futuri sistemi di accoppiamento per il rifornimento dell’ idrogeno liquido seguiranno le bozze d’indicazione del programma europeo EIHP (European Integrated Hydrogen Project). Queste sono la base degli standard per i veicoli ad idrogeno attualmente all’esame della Commissione Economica Europa.

BMW e GM vogliono che questo sistema di rifornimento - il cui sistema di accoppiamento è la componente centrale - diventi uno standard globale» ha detto ancora Huss.

«L’idrogeno può diventare il carburante del futuro se grandi aziende come BMW e GM, collaboreranno allo sviluppo ed alla standardizzazione delle tecnologie relative all’idrogeno ed alle fuel cell» ha detto Udo Winter, ingegnere-capo di GM Fuel Cell Activities.

Con la firma di questo accordo di collaborazione tecnica, General Motors, il maggior produttore mondiale di autoveicoli, e BMW Group, l’unica azienda del mondo che opera esclusivamente nel segmento delle autovetture di classe superiore, hanno fatto un importante passo avanti verso la realizzazione e la standardizzazione delle tecnologie relative all’idrogeno.

General Motors (NYSE: GM), il maggior produttore mondiale di autoveicoli, progetta, costruisce e vende automobili e veicoli industriali in tutte le parti del mondo ed opera a livello globale in questo settore dal 1931. GM dà lavoro a circa 350.000 persone in tutto il mondo. Ulteriori informazioni su GM sul sito www.gm.com.

LINK ESTERNI:
L’IDROGENO PER GM (http://www.gm.com)
L’IDROGENO PER BMW (http://www.bmw.com)
IDROGENO & ENERGIA (http://www.blulaboratori.org)




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati