Notizie dal Mondo dei Motori
GMC Sierra All Terrain Concept HD

GMC Sierra All Terrain Concept HD

Grande, grosso e potente, in puro stile Yankee: GMC Sierra All Terrain Concept HD è il nuovo prototipo pick up ad alte prestazioni, presentato al NAIAS 2011 di Detroit. Dentro il cofano un V8 diesel da 402 Cv e più di 1.000 Nm di coppia. Pauroso.

Dimensione Carattere:

In Italia e, più o meno, in tutta l’Europa, un mezzo del genere non potremmo neanche immaginarcelo. Parcheggi troppo piccoli, strade troppo strette, pedoni troppo indisciplinati e due ruote troppo vulnerabili. Ma nel paese dove tutto è concesso, o quasi, al secolo gli Stati Uniti d’America, un pick up come il GMC Sierra All Terrain Concept HD, ultimissimo prototipo di mezzo da lavoro di capacità straordinarie presentato al NAIAS 2011, troverebbe il microclima (anzi maxiclima n.d.r.) ideale.

Il Salone Internazionale dell’Auto, in corso a Detroit dal 10 al 23 gennaio, è il luogo ideale dove la General Motor Company ha pensato di presentare il prototipo del pick up forse più grande della Terra: il Sierra Concept infatti ha dimensioni da navicella spaziale, con una lunghezza di 586 cm, 377 dei quali di passo, 2 metri e dieci di larghezza ed un’altezza massima di 208 cm.

Data la notevole altezza da terra, un angolo d’attacco di 39 gradi e d’uscita di 31 gradi, gli ostacoli superabili non si contano; l’unico impegnativo è solo il primo, ma unicamente per il conducente ed i passeri che devono utilizzare la pedana elettrica retrattile per accedere comodamente in cabina, tutti gli altri sono uno scherzo per l’All Terrain HD. Per chi volesse trainare un rimorchio e caricare l’impossibile, hobby molto diffuso in America, la capacità di carico arriva a 1.225 kg sul cassone, con un traino massimo di 5.896 kg con rimorchi liberi e addirittura 7.076 kg tramite rimorchi frenati.

Un tale peso massimo non poteva non avere anche un cuore metallico all’altezza delle aspettative...ecco spiegato come la scelta sia ricaduta su di un V8 diesel Duramax da 6,6 litri, erogante 402 Cv e 1.036 Nm di coppia massima, sufficiente a strappare un albero da terra con tutte le radici. Nonostante la straordinaria potenza, il nuovo propulsore abbatte i consumi dell’11% e le emissioni di ossidi di azoto del 63% rispetto al propulsore della precedente generazione.

La dotazione di optional è particolarmente ricca e offre, oltre alle già citate pedane, gli immancabili verricelli imbullonati direttamente al telaio (per la serie se non ci arrivo con le mie gambe, di sicuro ci arrivo con le braccia), i gruppi ottici con tecnologia a Led che sicuramente mancheranno nella versione definitiva, una presa di corrente ad alto voltaggio ed un compressore elettronico, magari utile per ripristinare la pressione delle gomme sgonfiate per un fuoristrada particolarmente impegnativo.

Di grande effetto la livrea della carrozzeria in tinta metallica iridescente, che ben si sposa con le ampie cromature e gli accostamenti cromatici scelti per l’abitacolo. Gli interni sono rivestiti in cuoio bicolore impuntato di rosso, che simula nella seduta la fibra di carbonio. Impianto stereo e di navigazione altamente tecnologico, con dati immagazzinati su hard disk da 80 Giga.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati